Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 20.05 ESCLUSIVA – Casertana, solo Lombardi e Corvino pronti a tirare fuori i soldi subito. Ma avranno voglia di andare avanti da soli?


      Oggi pomeriggio, al Pinto, oltre ai tifosi, erano presenti solo loro due. Nessun altro imprenditore ha raccolto l’invito. L’amministrazione comunale era assente. A questo punto l’unica speranza è che Corvino aumenti il proprio impegno, sottoscrivendo il 40% delle quote del capitale sociale che va aumentato ad 800mila euro. CASERTA – Alla fine si sono […]

    Nella foto, da sinistra, Lombardi e Corvino

     

    Oggi pomeriggio, al Pinto, oltre ai tifosi, erano presenti solo loro due. Nessun altro imprenditore ha raccolto l’invito. L’amministrazione comunale era assente. A questo punto l’unica speranza è che Corvino aumenti il proprio impegno, sottoscrivendo il 40% delle quote del capitale sociale che va aumentato ad 800mila euro.

    CASERTA – Alla fine si sono presentati solo il Presidente Lombardi e Pasquale Corvino. Tutti e due con gli assegni circolari nella borsa per sottoscrivere l’aumento del capitale sociale ad 800mila euro che doveva e dovrebbe essere il viatico per tentare di ottenere il ripescaggio in serie C2 o seconda divisione che dir si voglia. Verso le 19 è arrivato anche Pascarella, ma al momento non sono note le intenzioni dell’ex portiere, attuale Sindaco di Valle di Maddaloni in relazione alla sua partecipazione alla società, nè si è in grado di capire per quale quota si può impegnare.

    Allo stadio Pinto, non c’era nessun rappresentante dell’amministrazione comunale.

    C’era il consigliere Tonino Maiello, ma la sua presenza era collegata all’impegno che ha profuso nella società per tutta l’ottima stagione.

    Insomma, da quello che si è capito, il futuro della casertana dipende dalla volontà di Lombardi e di Corvino, e dalla decisione di quest’ultimo di sobbarcarsi, eventualmente, un’ulteriore sottoscrizione di quote del capitale sociale fino al 40%. Il Sindaco, da parte sua, ha fatto capire nell’intervista che ci ha rilasciato domenica scorsa, che la casertana, pur essendo una realtà importante per la città, non è una priorità in confronto ai problemi di cui deve occuparsi. Dunque, non si può pensare a un’amministrazione comunale che si metta in prima linea alla ricerca di un imprenditore e di sponsor.

    Pallino e speranze dunque nelle mani di Lombardi e Corvino.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 20 giugno 2013 ALLE ORE 20:11