Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LEGAPRO, le altre. AVERSA corsara a Sorrento, Teramo in testa con la CASERTANA


    Orlando regala a Di Costanzo tre punti d’oro. Il Teramo batte 3-0 il Gavorrano e, con i rossoblù, scavalca il Cosenza, sconfitto in casa dell’Arzanese. Tutte le partite commentate, la classifica aggiornata ed il prossimo turno Sorrento-AVERSA NORMANNA 0-1 SORRENTO (4-3-3): Polizzi; Pisani, Villagatti, Danucci (57’ Lalli), Caldore; Coppola (70’ Lettieri), Catania, Pantano (46’ Canotto); […]

    Vittoria per l’Aversa Normanna di Di Costanzo

    Orlando regala a Di Costanzo tre punti d’oro. Il Teramo batte 3-0 il Gavorrano e, con i rossoblù, scavalca il Cosenza, sconfitto in casa dell’Arzanese. Tutte le partite commentate, la classifica aggiornata ed il prossimo turno

    Sorrento-AVERSA NORMANNA 0-1

    SORRENTO (4-3-3): Polizzi; Pisani, Villagatti, Danucci (57’ Lalli), Caldore; Coppola (70’ Lettieri), Catania, Pantano (46’ Canotto); Musetti, D’Anna, Maiorino. A disposizione: Santos, Imparato, Benci, Suoudant. Allenatore: Simonelli
    AVERSA NORMANNA (4-3-1-2): D’Agostino; Gennari (90’ Di Girolamo), Nocerino, Porcaro, Esposito; Comini (82’ Balzano), Prevete, Gatto; Di Vicino (21’ Jogan); Orlando, Galizia. A disposizione: Russo, De Rosa, Majella, D’Ursi. Allenatore: Di Costanzo
    ARBITRO: Mancini di Fermo (Favia e Quitadamo)
    RETE: 12’ Orlando
    NOTE: Ammoniti: Villagatti, Coppola, Maiorino (SO), Nocerino, Prevete, Comini, Galizia (AN). Spettatori: 300 circa, di cui 50 circa da Aversa. Calci d’angolo: 1-0 Aversa Normanna. Recupero: 1’ pt e 7’ st

    L’Aversa ritorna meritatamente alla vittoria, la seconda consecutiva in trasferta, e risale la classifica. A decidere un goal ad inizio partita di Orlando ma i normanni hanno ripetutamente sfiorato il raddoppio, rischiando poco o nulla dietro.
    Formazioni abbastanza diverse rispetto a quanto previsto alla vigilia. Simonelli passa ad una difesa a 4, con Pisani a destra e Danucci al centro, restano fuori Imparato e Benci. Nell’Aversa Normanna invece c’è Gennari terzino destro e al posto di Balzano  Nocerino al fianco di Porcaro con Prevete a centrocampo, invece di De Rosa. Al primo tiro in porta, l’Aversa passa in vantaggio. E’ il 12’ quando Esposito crossa dalla sinistra per la testa di Comini che serve Orlando: semirovesciata del centravanti e palla all’incrocio dei pali: 1-0.
    Al 21’ si fa male Di Vicino e Di Costanzo inserisce Jogan per un assetto ancora più offensivo. Ma è sempre la formazione normanna a sfiorare la rete. Al 27’ Comini serve Galizia al limite dell’area di rigore e palla alta di un niente. Al 32’ contropiede orchestrato da Orlando che serve Gatto ma questi, giunto al limite dell’area, si fa anticipare dal recupero disperato di un difensore sorrentino. La reazione dei locali arriva al 39’: calcio di punizione dalla distanza di Maiorino e palla di poco a lato.
    Nella ripresa, i granata controllano bene i padroni di casa e non rinunciano a pungere. Al 57’ trovano anche il raddoppio con Porcaro, di testa su calcio di punizione di Gatto, senza che si capisca bene perché. Al 68’ nuova occasione per il bis aversano: cross di Esposito e colpo di testa di Jogan con la palla che lambisce il sette della porta difesa da Polizzi. Al 79’ contatto in area di rigore normanna tra Porcaro e Musetti con i locali che chiedono il calcio di rigore ma l’arbitro fa proseguire. E’ l’ultima occasione del match visto che l’assedio finale del Sorrento non produce brividi a D’Agostino. Da segnalare il ritorno in campo di Di Girolamo.

    Foggia-Tuttocuoio 2-1
    Il Foggia batte 2-1 il Tuttocuoio al termine di una gara combattuta che ha visto i rossoneri andare in doppio vantaggio al termine della prima frazione di gioco. Al 5’ contropiede con Cavallaro che lancia Venitucci ed, a tu per tu con Bacci, trafigge l’estremo difensore neroverde. Al 28’ sugli sviluppi di un corner Sciannamè mette alle spalle del portiere toscano il gol del raddoppio. Nella ripresa al 52’ è ancora il Foggia a mettere i brividi a Bacci con una girata di Sciannamè che si infrange sulla traversa. Al 61’ Narciso devia sulla traversa su Giannatasio. Al 62’ la rete di Catanese, entrato nella ripresa, parzialmente riapre i giochi su assist di Rosati, liberatosi di Loiacono.

    Melfi-Chieti 1-4
    Brutta sconfitta per il Melfi che perde al “Valerio” contro il Chieti per 4-1. La partita era iniziata bene per i gialloverdi: dopo soli due minuti i ragazzi di Bitetto infatti si erano portati in vantaggio con un calcio di rigore realizzato da Ricciardo. Il Chieti è riuscito a pervenire al pareggio al 36′ con una rete di Berardino. Nella ripresa al 61′ sempre Berardino firma la doppietta.  Il Melfi non riuscirà più a recuperare ed arriveranno altre due reti dei neroverdi con una doppietta di Guidone al 68′ ed all’87′.

    Vigor Lamezia-Martina 0-0
    Pareggio a reti bianche tra Vigor Lamezia e Martina, su di un campo molto pesante ed al limite della praticabilità per le abbondanti piogge. Nel primo tempo è il Martina che avrebbe meritato il vantaggio, trascinato da Arcidiacono e Masini. Nella ripresa invece maggiore equilibrio, nonostante l’assetto più a trazione anteriore dei padroni di casa. Nel finale ritmi più bassi ed alla fine pareggio più che giusto.

    Aprilia-Messina 0-0
    Campo al limite della praticabilità e 0-0 anche tra Aprilia e Messina. Al 27’ in area Marino è trattenuto vistosamente ma l’arbitro dice che tutto regolare. Nella ripresa è il Messina ad insistere maggiormente ed al 70’ su azione d’angolo Bernardo di testa colpisce la parte alta della traversa. Nel finale non accade nulla di particolare.

    Arzanese-Cosenza 3-1
    L’Arzanese abbatte la capolista Cosenza e sale a quota 20 punti in classifica. Una vittoria meritata e cercata con tutte le forze dai ragazzi di Marra, bravi a sbloccare subito un match mai in discussione, disputato con grande intensità ed equilibrio dai biancocelesti, ora distanti 7 lunghezze dal Tuttocuoio che occupa l’ultima posizione utile per accedere ai playout. L’inizio è tutto di marca arzanese, con Perna bravo a capitalizzare al 5’ il bell’assist dalla destra di Sandomenico. È il 20’ quando Chinellato sfrutta l’errore del pacchetto arretrato arzanese e pareggia i conti fulminando l’incolpevole Sollo dall’altezza del dischetto. Alla mezz’ora Sandomenico offre il bis a Perna che ancora una volta con un bel colpo di testa non lascia scampo a Frattali. A dispetto del risultato, nella ripresa il Cosenza non riesce ad affacciarsi quasi mai dalle parti di Sollo, ed a crederci sono ancora i padroni di casa. Al 60’ è Ausiello che coglie un palo clamoroso dopo la bella conclusione di un caparbio Improta dalla sinistra. Nel finale, Sandomenico è bravo a liberarsi della marcatura e a concludere ma il pallone impatta il secondo legno di giornata prima che all’80’ Ausiello riesca a chiudere la partita.

    Teramo-Gavorrano 3-0
    Il Teramo batte il Gavorrano con un rotondo 3-0 e si porta in testa alla classifica, insieme alla Casertana. E’ di Di Paolantonio il vantaggio dopo soli 9’, con una splendida conclusione. Al 38’ arriva anche il raddoppio con Speranza. Nel finale, all’83’ a segno anche Cenciarelli a portare a tre le marcature per i padroni di casa.

    Castel Rigone-Poggibonsi 2-1 (giocata ieri)

    Redazione sportiva

    CLASSIFICA: CASERTANA e Teramo 41; Cosenza e Foggia 39;  Castel Rigone 32; AVERSA NORMANNA e Chieti 31; Ischia e Melfi 29; Poggibonsi e Vigor Lamezia 28; Tuttocuoio 27; Messina 26; Sorrento, Martina ed Aprilia 23; Arzanese 20; Gavorrano 17

    PROSSIMO TURNO: CASERTANA-Sorrento; Messina-AVERSA NORMANNA; Ischia-Teramo; Cosenza-Castel Rigone; Martina-Foggia; Chieti-Arzanese; Poggibonsi-Melfi; Tuttocuoio-Vigor Lamezia; Gavorrano-Aprilia (sabato ore 14.30)

    PUBBLICATO IL: 2 febbraio 2014 ALLE ORE 17:40