Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LEGAPRO. AVERSA NORMANNA inverti la rotta


    I numeri dei granata nel girone di ritorno sono impietosi ma il calendario non è difficile. A patto che i più esperti prendano la squadra per manoQuella contro il Tuttocuoio può veramente essere l'ultima spiaggia per Di Costanzo

    Mister Di Costanzo, ultimo appello contro il Tuttocuoio?

    Mister Di Costanzo, ultimo appello contro il Tuttocuoio?

    Punti (7) , goal fatti (4), numero di sconfitte (5), numero di vittorie (zero!) e goal realizzati in casa (zero!), goal subiti in trasferta (8). Sono numeri orribili quelli delle prime 8 partite (3 in casa, 5 in fuori) del girone di ritorno dell’Aversa Normanna. Numeri che spiegano perché la squadra è passata dalla zona “LegaPro unica”, ora lontana 4 punti, all’ultimo posto valido per i play-out (spareggi dalla nona alla 12esima per un solo posto nella serie C dell’anno prossimo), con la 13sima a soli due punti.

    Tutto da buttare dunque? Non proprio, come visto a Cosenza. La squadra ha cominciato bene, ha retto l’urto dei 15mila del San Vito, ha dimostrato di essere viva ed, almeno nel primo tempo, ha creato difficoltà alla difesa calabrese.

    Ma che non ci siano più margini di errore è un’altra realtà. Ed il calendario può dare una mano visto che, delle nove avversarie che mancano da qui a fine campionato, sei al momento sono in una posizione di classifica inferiore ai granata. Dunque bisognerà lavorare con serenità, convinti dei propri mezzi. E sotto questo aspetto assumeranno grande importanza nello spogliatoio i più esperti: gente come Di Girolamo, Di Vicino, Galizia ha il dovere di indicare la strada ai compagni più giovani.

    A partire dalla partita contro il Tuttocuoio, anticipata alle 14.30 di sabato, in cui urge la vittoria, in un vero e proprio scontro salvezza. Ieri la squadra è tornata a lavorare agli ordini di mister Di Costanzo, a dispetto delle voci che lo volevano prima esonerato dopo la sconfitta con il Chieti e poi all’ultima spiaggia a Cosenza. Torneranno a disposizione Esposito e Di Girolamo, squalificati domenica scorsa, come pure è già tornato ad allenarsi Prevete, fermato dall’influenza.

    Sprecare un’altra occasione allora sì indicherebbe l’assoluta necessità di un cambio di rotta per rimanere tra i professionisti, costi quel che costi.

    Redazione sportiva

     

    PUBBLICATO IL: 25 febbraio 2014 ALLE ORE 18:04