Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LEGAPRO. AVERSA, buon pari all’esordio di Provenza


    Finisce a reti inviolate a Poggibonsi. Poche occasioni ma quasi tutte di marca normanna. Ora bisogna cominciare a vincere in casa

    Esordio positivo per Provenza a Poggibonsi

    Esordio positivo per Provenza a Poggibonsi

    POGGIBONSI-AVERSA NORMANNA 0-0

    POGGIBONSI (4-3-3): Anedda; Rosseti, De Vitis, Checchi, Pupeschi; Scampini, D’Agostino (60’ Rebuscini), Baldassin; Ferri Marini, Ferretti (76’ Vitale), Mezgour (66’ Scardina). A disposizione: Di Salvia, Menegaz, Barigelli, Moneti. Allenatore: Graziani

    AVERSA NORMANNA (4-3-3): Russo;Gennari, Porcaro, Prevete, Esposito; Nocerino (70’ Balzano), Gatto, Suarino; Comini (90’ Djibo), Vicentin (83’ Jogan), Di Vicino. A disposizione: D’Agostino, Di Girolamo, Villanova, De Rosa. Allenatore: Provenza

    ARBITRO: Oliveri di Palermo (Maspero e Leali)

    NOTE: Ammoniti: Gennari (AN), De Vitis, Vitale e Scardina (PO). Spettatori: poco meno di 500. Calci d’angolo 4-1 per l’Aversa Normanna. Recupero 1′ pt e 4‘ st.

    Finisce con un pareggio a reti bianche la partita d’esordio di Provenza sulla panchina dell’Aversa Normanna. Il risultato è tutto sommato giusto perché le occasioni sono state poche ed equamente distribuite tra le due formazioni. Ora bisognerà cominciare a vincere in casa.

    Nella sua prima in panchina, Provenza lancia Russo tra i pali e conferma Prevete in difesa al fianco di Porcaro. Gennari ed Esposito sono gli esterni di difesa. A centrocampo c’è Nocerino con Gatto e Suarino mentre in attacco Di Vicino e Comini supportano Vicentin. Il Poggibonsi con Graziani, anch’egli all’esordio in panchina, opta per il 4-3-3 con Rosseti che rileva lo squalificato Tafi nel ruolo di terzino destro, D’Agostino al centro del campo e Mezgour nel tridente offensivo.

    Il primo tempo si chiude a reti inviolate, anche perché le occasioni mancano. Pronti via e ci prova Di Vicino che da centrocampo vede Anedda fuori dai pali e ci prova ma l’estremo difensore, non senza difficoltà, riesce a deviare in calcio d’angolo. Al 42’ Baldassini entra in area di rigore e finisce a terra dopo un contatto con Esposito: l’arbitro fa proseguire, tra le proteste toscane.

    Nella ripresa, parte meglio l’Aversa che al 49’ va vicina al goal: punizione battuta da Di Vicino per la testa di Gennari e palla non lontana dalla porta. Al 53’ scenario analogo: questa volta Di Vicino è il finalizzatore, su assist di Comini che lo pesca in area, e palla ancora una volta a lato di un soffio. Al 65’ parti invertite: Di Vicino per Comini ma il granata viene anticipato in calcio d’angolo dal recupero di un difensore di casa. Ma anche i padroni di casa hanno una clamorosa occasione al 69’: Baldassini serve Ferri Marini che, appostato sul secondo palo, fallisce clamorosamente. Sarà l’ultima emozione della partita.

    Redazione sportiva

    PUBBLICATO IL: 9 marzo 2014 ALLE ORE 16:41