Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LEGAPRO. AVERSA-Arzanese 1-1. PREVETE salva i granata al 95′


    Calcio di rigore, dubbio, trasformato da Ripa al 6'. Poi Di Vicino fallisce un penalty e Comini colpisce un palo, prima del pareggio in pieno recupero. Tutti i risultati, la classifica aggiornata ed il prossimo turno

    Provenza dovrà cambiare qualcosa nell'intervallo

    Ancora un pareggio per l’Aversa di Provenza

     

    AVERSA NORMANNA-ARZANESE 1-1

    AVERSA NORMANNA (4-3-3): Russo; Nocerino (46’ Comini), Di Girolamo, Prevete, Djibo; Gennari, Gatto, Suarino, Orlando, Vicentin (46’ Galizia), Di Vicino (81’ Tulimieri). A disposizione: D’Agostino, Balzano, Porcaro, De Rosa. Allenatore: Provenza

    ARZANESE (4-3-3): Fiory; Pacini, Caso, Patti, Rizzo; Ausiello, Giannusa, Giacinti; Mangiacasale (79’ Palumbo), Ripa (65’ Perna), Sandomenico (55’ Improta). A disposizione: Sollo, Calabrese, Ricci, Ventre, Perna. Allenatore: Marra

    ARBITRO: Mastrodonato di Molfetta (Agostini e Bernabei)

    RETI: 6’ rig. Ripa ed al 95’ Prevete

    NOTE: Calci d’angolo: 2-0 Arzanese. Ammoniti: Giannusa, Ausiello (AR), Vicentin, Suarino e Tulimieri (AN). Recupero 1’ pt e 3’ st

    L’Aversa raggiunge l’Arzanese al 95’ grazie ad un goal di Prevete. L’Arzanese si era portata avanti ad inizio primo tempo grazie ad un calcio di rigore, dubbio, trasformato da Ripa. Nella ripresa i granata attaccavano a testa bassa e, dopo un calcio di rigore fallito da Di Vicino e dopo un palo clamoroso di Comini, quando oramai gli ospiti pregustavano la vittoria arrivava il pareggio di Prevete. Certo, alla vigilia, il pareggio sarebbe stato considerato un risultato negativo ma è un punto d’oro, per come si era messa. E per una volta sono i normanni a segnare nel recupero, in cui spesso ultimamente avevano subito reti costate punti preziosi.

    Tante novità rispetto a quanto previsto alla vigilia in casa Aversa Normanna: confermato Russo tra i pali, in difesa torna capitan Di Girolamo al fianco di Prevete, con Porcaro che siede in panchina mentre sugli esterni ci sono Nocerino e la novità Djibo a sinistra, al posto di Esposito. Gennari, Gatto e Suarino compongono il terzetto di centrocampo mentre nel tridente d’attacco c’è Di Vicino a sinistra, Vicentin al centro, con Orlando esterno, mentre Comini e Galizia restano fuori dall’undici iniziale. Nell’Arzanese è Rizzo a prendere il posto dello squalificato Mora a sinistra, con Pacini a destra. A metà campo c’è Giannusa ma non al posto di Giacinti bensì di Calabrese. In attacco, come previsto, l’ex Perna parte dalla panchina.

    Neanche il tempo di cominciare e l’Arzanese passa in vantaggio, dopo 6 minuti: contatto in area di rigore di Prevete su Mangiacasale e l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri Ripa non fallisce.

    L’Aversa prova ad alzare il baricentro ma l’Arzanese è ben disposta in campo e concede pochi spazi. Al 23’ ospiti vicini al raddoppio: Sandomenico per Mangiacasale, sul cui tiro Russo si salva in calcio d’angolo. La partita si innervosisce ma al 31’ l’Aversa sfiora il pareggio: tiro di Di Vicino e palla fuori non di molto.

    La ripresa comincia con Provenza che prova a dare la scossa ai suoi con un doppio cambio: dentro Galizia e Comini, fuori Vicentin e Nocerino. Ma la mossa non ha effetti nell’immediato. Al 52’, su azione di calcio d’angolo, la difesa normanna si perde Patti che fortunatamente di testa mette fuori. L’Aversa prova a spingere con maggiore intensità ma la frenesia spesso causa errori in fase di costruzione. E così è l’Arzanese a sfiorare il raddoppio al 65’ quando Improta s’invola verso la porta di Russo ma calcia malissimo. Al 74’ è ancora Improta calciare verso la porta di Russo ma il tiro è centrale e facile preda di Russo Al 75’ occasionissima per i normanni per pareggiare i conti: azione confusa in area di rigore ospite e palla che carambola sulla mano di un difensore. L’arbitro concede il calcio di rigore che però Di Vicino si fa parare da Fiory, sprecando così l’occasione che poteva valere l’1-1.

    Provenza inserisce anche Tulimieri ed i granata attaccano a testa bassa. All’89’ è proprio Tulimieri a calciare da fuori area ma la palla finisce a lato. In pieno recupero arriva un’altra clamorosa occasione ma il tiro di Comini viene respinto dal palo. Al 95’ il liberatorio pareggio.

    Redazione sportiva

    ALTRI RISULTATI: Castel Rigone-Ischia 0-1 (giocata ieri), Aprilia-Vigor Lamezia 1-2, Cosenza-Poggibonsi 1-0, Martina-Melfi 0-2, Messina-Gavorrano 4-2, Teramo-Sorrento 0-1, Tuttocuoio-Chieti 2-1, Foggia-Casertana (ore 18)

    CLASSIFICA AGGIORNATA:  Cosenza 50; Teramo e CASERTANA (1 partita in meno) 48; Foggia (1 partita in meno) ed Ischia 43; Messina 42; Melfi 40; Vigor Lamezia 39; Chieti e Tuttocuoio 35; AVERSA NORMANNA e Castel Rigone 34; Martina e Sorrento 33; Aprilia e Poggibonsi 30; Arzanese 29;Gavorrano 25

    PROSSIMO TURNO: CASERTANA-Arzanese, Vigor Lamezia-AVERSA NORMANNA, Chieti-Cosenza, Aprilia-Teramo, Sorrento-Foggia, Ischia-Martina, Melfi-Messina,Gavorrano-Castel Rigone, Poggibonsi-Tuttocuoio

    PUBBLICATO IL: 16 marzo 2014 ALLE ORE 15:23