Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    COSENZA CASERTANA 2-5 ai rigori. Falchetti infallibili dal dischetto vanno avanti nei play off


    Primo tempo più vivace con i calabresi subito in vantaggio con Mosciaro. Varsi replica diopo la mezz’ora. Nella ripresa le due squadre non si scoprono. CASERTA – Si va ai rigori: la casertana è infallbille. Segna subito Toscano, pareggia Poderaro per il Cosenza. Sul dischetto va Corsale che insacca. Al secondo rigore, il Cosenza sbaglia: […]

    Nell’immagine, da sinistra, Varsi e Mosciaro, i due marcatori del 1°tempo

    Primo tempo più vivace con i calabresi subito in vantaggio con Mosciaro. Varsi replica diopo la mezz’ora. Nella ripresa le due squadre non si scoprono.

    CASERTA – Si va ai rigori: la casertana è infallbille. Segna subito Toscano, pareggia Poderaro per il Cosenza. Sul dischetto va Corsale che insacca. Al secondo rigore, il Cosenza sbaglia: è Pesce che calcia alto. Terzo rigore della casertana trasformato da D’Alterio. Ancora un rigore del Cosenza con Guadalupi, parata di Longobardi. Il matchball va sui piedi di Gennaro Esposito che non fallisce. Casertana 5 Cosenza 2. Espugnato il San Vito davanti a 5000 spettatori.

    2°TEMPO: Secondo tempo senza grandi emozioni. Le due squadre si temono e nessuna si scopre. Una delle poche emozioni al secondo minuto, quando Paonessa va in goal per il Cosenza, ma l’arbitro annulla per un fallo in area. Il resto della ripresa vive con grande duelo in centro campo ma senza altre grandi occasioni. Si va ai rigori.

    1° TEMPO: Quella di stasera che si sta giocando allo stadio San Vito di Cosenza, è una partita senza appello. Partita secca: chi vince passa il turno, chi perde termina la stagione. E la Casertana ha tenuto botta molto bene ai titolati avversari, dimostrando anche carattere nel momento in cui è riuscita a recuperare lo svantaggio, subìto con un  goal al freddo di Mosciaro che ha trasformato un calcio d’angolo battuto dall’ex gloria del calcio nazionale Fiore, che ricordiamo ha giocato anche in nazionale da titolare al campionato europeo del 2000. Da quel momento in poi la Casertana ha tenuto il pallino del gioco, pur non riuscendo ad essere pericolosa sotto rete. Al 25° un tocco di mano nell’area del Cosenza nettissimo che solo l’arbitro non ha visto. Veementi le proteste dei falchetti, ma niente rigore. Ma la Casertana non si è abbattuta e subito dopo la mezz’ora ha raggiunto il pareggio con un Varsi che, lesto, ha sfruttato la porta respinta della difesa calabrese. Un po’ di tensione negli ultimi minuti e poi tutti negli spogliatoi.

    L’arbitro per questa partita è Schirru di Nichelino.

    Le formazioni, le seguenti:

    Cosenza (4-4-2): Cutrupi, Cavallaro, Sicignano, Benincasa, Parisi, Filidoro, Paonessa, Fiore, Mosciaro, Guadalupi, Pesce.
    In panchina: Perri, Parenti, Liotti, Piromallo, Salvino, Marano, Foderaro
    Allenatore: Gagliardi.
    Casertana (4-4-2): Longobardi, Cirillo, D’Alterio, Chiavazzo, Esposito P., Scognamiglio, Varsi, Toscano, Alvino, Palumbo, Ancione.
    In panchina: Leone, Pezzullo, Maresca, Corsale, Bonanno, Bacio Terracino, Esposito G.
    Allenatore: Maiuri.
    5000 spettatori con una rappresentanza di 100 tifosi arrivati da Caserta.

    Fabrizio Arnone

    PUBBLICATO IL: 19 maggio 2013 ALLE ORE 21:28