Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Casertana vincente, Majella entra dalla panchina e risolve


    Significativi miglioramenti.Comincia a vedersi il lavoro di Maiuri, che indovina anche i cambi. La prima rete del bomber ispirata da Pontillo, anche lui subentrato nella ripresa. L’iniziale vantaggio di Manco impattato da Caligiuri. Nel finale Majella firma il terzo gol.LA CRONACA DEL MATCH DAL SITO UFFICIALE DELLA CASERTANA CASERTA – Dopo due sconfitte interne consecutive […]

    Nella foto, il bomber Majella, oggi decisivo

    Significativi miglioramenti.Comincia a vedersi il lavoro di Maiuri, che indovina anche i cambi. La prima rete del bomber ispirata da Pontillo, anche lui subentrato nella ripresa. L’iniziale vantaggio di Manco impattato da Caligiuri. Nel finale Majella firma il terzo gol.LA CRONACA DEL MATCH DAL SITO UFFICIALE DELLA CASERTANA

    CASERTA – Dopo due sconfitte interne consecutive con Lupa Frascati ed Ostiamare la Casertana bissa il successo di domenica scorsa a Sarno superando l’Anziolavinio. Gara che sembrava essersi messa in discesa dopo la rete di Manco (12′) e l’inferiorità numerica maturata poco prima dello scadere (43′) a causa dell’espulsione di Manetta. Ma poco dopo l’inizio della ripresa il pareggio anziate firmato da Caligiuri (56′) ed il “rosso” a Basile per somma di ammonizione che rimetteva le due squadre in parità. A togliere “le castagne del fuoco” a Maiuri ci pensava Majella con una doppietta in rapida successione (75′ e 83′) che regalava i tre punti alla Casertana.

    Per quanto riguarda la Casertana il tecnico Maiuri conferma per dieci/undicesimi la formazione scesa in campo domenica scorsa allo “Squitieri” di Sarno. L’unica novità è rappresentata da Palumbo che affianca Gennaro Esposito e prende il posto di Majella che “scivola” in panchina. Nell’Anziolavinio assente per squalifica il difensore Grillo, ma all’appello manca anche l’altro centrale di retroguardia Calandrelli “appiedato” nel corso dell’allenamento di rifinitura. Torna disponibile l’esterno Colantoni inserito al posto del giovane Toto, mentre la coppia centrale difensiva è composta da Lumicisi e Manetta. In avanti il camerunese Amassoka supportato da Tufano, Caligiuri e Succi.

    Dopo cinquanta secondi dal fischio d’inizio subito un contatto in area ospite con Palumbo che cade a terra: il direttore di gara, ben piazzato, lascia proseguire (1′). Alla prima vera e propria occasione da rete la Casertana sblocca il risultato (12′). Traversone teso dalla destra di Varsi con la difesa che non riesce ad allontanare: palla a Manco che di potenza conclude nell’angolo alla destra dell’incolpevole Rizzaro. La “replica” dell’Anziolavinio direttamente su calcio di punizione, ma la conclusione mancina di Amassoka termina altissima sopra il montante della porta difesa da Longobardi (26′). A seguire un lungo fallo laterale di Colantoni in area di rigore mette in appressione l’estremo difensore casertano costretto a bloccare in due tempi sull’accorrente Caligiuri (32′). Si rivede in avanti anche la Casertana con un calcio piazzato di Palumbo (38′), ma Rizzaro è attento e non si lascia sorprendere. Subito dopo scatta una ammonizione per Basile per gioco falloso. Poi Anziolavinio pericolossisimo dalle parti di Longobardi costretto a respingere d’istinto una conclusione sotto misura di Caligiuri (40′). Immediata la risposta della Casertana con un tiro dai venticinque metri di Varsi che Rizzaro non controlla e termina sulla parte alta della traversa prima di “spegnersi” in angolo (41′). Poco prima dell’intervallo l’Anziolavinio resta in dieci: Manetta resta a terra dopo un contrasto aereo con Gennaro Esposito. Il direttore di gara consente l’intervento dei sanitari, ma all’ex Gaeta scappa una “parolina” di troppo proprio nei confronti della giacchetta nera. Manetta viene, quindi, espulso (43′). Riprende il gioco: saranno quattro i minuti di recupero concessi al termine della prima frazione di gioco. Nei minuti conclusivi infortunio anche per Pasquale Esposito che esce “malconcio” da un contratto falloso con Guida. Il centrale non ce la fa a rientrare ed al suo posto dentro Breglia. Dopo sei minuti di recupero si conclude, quindi, la prima frazione di gioco: Casertana in vantaggio grazie alla rete di Manco. Per la prima in campionato i “falchetti” terminano il primo tempo in vantaggio.

    Ad inizio ripresa (46′) subito un cambio nell’Anziolavinio con l’ex Caivanese Ferrara che prende il posto di Tufano. La sostituzione di Pasquale Esposito comporta qualche variazione nell’assetto difensivo dei “falchetti” con D’Alterio che passa in posizione centrale lasciando la fascia mancina a Breglia. Il pareggio dell’Anziolavinio arriva anche grazie ad una disattenzione difensiva collettiva della retroguardia casertana: Amassoka fa tutto da solo partendo dalla trequarti ed arrivato in area appoggia al centro per Caligiuri che, solo davanti al portiere rossoblù, deposita alle spalle di Longobardi (56′). Partita che si innervosisce e ne fa le spese Basile che rimedia sempre per gioco falloso la seconda ammonizione: le due squadre tornano in parità numerica (60′). Secondo cambio per la Casertana con Maiuri che mette Pontillo per Cirillo (66′). Azione insistita di Varsi lungo la linea di fondo e conclusione che Rizzaro riesce a respingere (68′). Poi terza ed ultima sostituzione per la Casertana con Majella che viene inserito per Palumbo (70′). L’Anziolavinio risponde con un colpo di testa di Ferrara su angolo di Caligiuri (71′), ma è bravo nell’occasione Longobardi a bloccare la sfera. Ad un quarto d’ora dalla fine la Casertana trova il vantaggio: palla filtrante in area per Majella da parte di Pontillo e destro “chirurgico” che si infila alle spalle di Rizzaro (75′). Poi arriva anche la terza rete dei “falchetti” sempre con Majella (83′) che “addomestica” un pallone al limite dell’area e lascia partire un pallonetto che si infila nuovamente in fondo al sacco. Dopo quattro minuti di recupero termina l’incontro con la vittoria della Casertana.

    CASERTANA – ANZIOLAVINIO 3-1

    Casertana: Longobardi, Cirillo (Pontillo 66′), D’Alterio, Maresca, P. Esposito (Breglia 49′ pt), Scognamiglio, Manco, Basile G. Esposito, Palumbo (Majella 70′), Varsi. A disp. Di Costanzo, Biondi, Bacio Terracino, Pezzullo. All. Maiuri

    Anziolavinio: Rizzaro, Girometta, Colantoni, Lumicisi, Manetta, Trippa, Succi, Guida, Caligiuri (Lupi 76′), Amassoka, Tufano (Ferrara 46′). A disp. Minutilli, Toto, Ranone, Arduini, R. Cardoni. All. Pernarella

    Arbitro: Garoffolo di Vibo Valentia

    Reti: Manco (C) 12′, Caligiuri (A) 56′, Majella (C) 75′, Majella (C) 83′

    Ammoniti: G. Esposito, Pontillo (C); Caligiuri (A)

    Espulsi: Manetta (A) 43′, Basile (C) 60′

    (Massimo Iannitti – Ufficio Stampa CASERTANA F.C.)nte detenuta dal marito

    PUBBLICATO IL: 11 novembre 2012 ALLE ORE 6:44