Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Casertana, una delusione dietro l’altra, sconfitta ad Arzachena. Squadra costruita il 20 agosto, l’errore Di Nola


      Effimero il vantaggio di Palumbo, rinaltato in tre minuti dai sardi. Maiuri non può fare miracoli CASERTA – Di questi tempi neanche un campionato di serie D si può vincere aggiungendo una individualità all’altra. Occorre programmazione societaria e programmazione tecnica. Quella societaria non c’è potuta essere per note traversie estive, la non programmazione tecnica […]

     

    Nella foto, il neo tecnico della Casertana, Maiuri

    Effimero il vantaggio di Palumbo, rinaltato in tre minuti dai sardi. Maiuri non può fare miracoli

    CASERTA – Di questi tempi neanche un campionato di serie D si può vincere aggiungendo una individualità all’altra. Occorre programmazione societaria e programmazione tecnica. Quella societaria non c’è potuta essere per note traversie estive, la non programmazione tecnica è arrivata di conseguenza, per di più con una condizione peggiorata dalla scriteriata scelta di ingaggiare l’allenatore Di Nola, che già al tempo apparve a Casertace una scelta errata.
    Dunque, con il caos e la fretta raffazzonata che ha contraddistinto la formazione di un organico che a erragosto non eisteva e che ha cominciato ad allenarsi solo il 21 agosto, non ci potevano attendere miracoli da Maiuri, che ha sostituito Di Nola pochi giorni fa.
    E il miracolo non è arrivato. E’ arrivata un’altra prova scialbissima ad Arzachena, segnata dall’illusione del gol di Palumbo, ribaltato in un batter ciglio dai sardi che al ventunesimo già vincevano due a uno con i col di Melis e di Cappai. Una messe impressionante di palloni persi e una reazione che nella ripresa che non c’è stata. se si eccettua l’episodio di una traversa colpita dopo la mezzora
    Un grande, improbo lavoro attende Maiuri

    PUBBLICATO IL: 21 ottobre 2012 ALLE ORE 16:59