Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA – Ugolotti deve sostituire Mancino. Attenzione al Chieti, squadra poco incisiva ma solida


    Ecco che la partita tra Chieti e Casertana finisce sotto la nostra lente d’ingrandimento. Tutto quello che c’è da sapere sul match. Dopo le due striminzite ma convincenti e preziose vittorie con Aversa Normanna e Melfi, la Casertana è chiamata a chiudere nel miglior modo possibile il trittico di impegni ravvicinati di questi ultimi sette […]

    Ecco che la partita tra Chieti e Casertana finisce sotto la nostra lente d’ingrandimento. Tutto quello che c’è da sapere sul match.

    Dopo le due striminzite ma convincenti e preziose vittorie con Aversa Normanna e Melfi, la Casertana è chiamata a chiudere nel miglior modo possibile il trittico di impegni ravvicinati di questi ultimi sette giorni, sbancando Chieti e mettendo a segno un altro colpo importante in ottica classifica. Infatti, quest’ultima, grazie ai sei punti raccolti tra derby e trasferta in terra lucana, i Falchetti hanno allungato sulla zona play out e, approfittando degli stop di Teramo e Cosenza, si sono portati a solo tre lunghezze dalla vetta. La gara che aspetta la truppa rossoblù, però, è di quelle toste, su un campo ostico e contro un avversario che numeri alla mano è da prendere con le molle. A dirigere l’incontro del Guido Angelini di Chieti sarà il Signor Simone Aversano della sezione di Treviso, coadiuvato dagli assistenti Nicola Favia di Bari e Francesco Di Salvo di Barletta. Il fischio d’inizio è in programma per le 14.30 di domani, domenica.

    CASERTANA – In queste categorie, tre impegni in una settimana sono tosti da digerire, soprattutto a livello fisico ma la Casertana di Guido Ugolotti sembra in crescita sotto questo punto si vista, dopo un periodo di leggero calo.

    Buone notizie arrivano dall’infermeria: Francesco Marano e Gigi Pezzella si sono allenati regolarmente. Il primo aveva dovuto saltare la trasferta di Melfi per il riacutizzarsi di un problema al tallone, il secondo era uscito malconcio dalla sfida in terra lucana, per via di una contrattura muscolare. Procede, come da programma, invece, il recupero dell’esterno offensivo Francesco Alvino. Il quale dovrebbe provare a rientrare per l’ultima sfida dell’anno contro il Tuttocuoio.

    La brutta notizia di turno, questa volta, arriva dal Giudice Sportivo. Il quale, ha fermato per un turno Nicola Mancino, il capocannoniere casertano. Il giocatore ex Grosseto, dopo un grandioso inizio di stagione, nelle ultime partite è sembrato un po’ meno lucido sotto porta per via di una condizione fisica non proprio perfetta, un qualcosa di normale per un ragazzo arrivato a Caserta solo negli ultimi scampoli di mercato. Quindi uno stop che non può fare altro che bene al calciatore.

    Al contrario, qualche pensiero in più, lo avrà Guido Ugolotti, dato che sulla trequarti resta il solo Agodirin, di quelli che venivano considerati i titolarissimi. Fermo restando che il modulo sarà il 4-3-2-1, che sta dando buone soddisfazioni, le soluzioni per sostituire Mancino sono tre: Bacio Terracino, Carmine Cucciniello o Salvatore Caturano (polemico su Facebook, per il suo scarso minutaggio). Se dovessimo giocarci le nostre fiches, lo faremo sul giovane napoletano classe ’92, il quale garantirebbe imprevedibilità e sostanza sulla linea della rifinitura. Subito dopo, segue a ruota, il possibile inserimento di Cucciniello, caldo dopo il gol di Melfi e che potrebbe permettere alla squadra di assumere un atteggiamento ancora più camaleontico.

    Per il resto la formazione è bella che fatta: Fumagalli in porta, D’Alterio e Pezzella (con Bruno pronto, se l’ex Avellino non dovesse farcela) sugli esterni di difesa, Rinaldi (che ritorna dalla squalifica) ed Idda al centro della retroguardia. Marano, Correa e Cruciani sulla mediana, Agodirin sulla trequarti, Baclet in avanti.

    CHIETI – La squadra di Giuseppe Di Meo è settima in classifica, ed ha totalizzato 21 punti nelle prime quindici partite del girone. Nella casella punti però, il Chieti, ne ha 20, per via di una penalizzazione di un punto per colpa di una consegna in ritardo della fideiussione d’iscrizione al torneo.

    La formazione abruzzese, al momento, ha tenuto una linea abbastanza altalenante, conquistando quasi gli stessi punti in casa (11) ed in trasferta (10). La forza della squadra di Di Meo, è senza dubbio la difesa, la quale è la terza meno battuta del girone con appena 11 reti subite. Ma tale solidità non viene coadiuvata dalla giusta assistenza da parte delle punte, dato che sono solo quattordici i gol fatti, troppo pochi.

    Le due vittorie consecutive, raccolte ai danni di Gavorrano e Martina Franca, hanno rilanciato Teatini, dopo un periodo abbastanza negativo e la sfida alla Casertana rappresenta una preziosa chance per agganciare le zone ancora più nobili della classifica.

    Una curiosa statistica, lascia presagire un risultato preciso per la sfida di domenica. La formazione abruzzese in sette partite interne ha fatto segnare questo score: una vittoria, un pareggio ed una sconfitta; una vittoria, un pareggio ed una sconfitta; una vittoria. E.. speriamo che la Casertana inverti totalmente il trend.

    Di Meo deve rinunciare solo all’ex Giulio Daleno, fermato per tre turni dal Giudice Sportivo, ma poi avrà tutta la rosa a disposizione. In porta ci sarà Piero Robertiello, autore di un buon campionato con due rigori parati. In difesa i punti di riferimento sono Francesco De Giorgi (sempre titolare) e Nicolas Di Filippo. A centrocampo Borgese e Della Penna rappresentano la sostanza, Riccardo Berardino e Fabio Mangiacasale (altro ex) la fantasia. In avanti, a parte Marco Guidone (top scorer e rigorista di squadra), si alternano molto Lorenzo Cinque ed Antonio Gaeta.

    RISULTATI DEL MELFI

    Chieti – Castel Rigone 3-1
    Vigor Lamezia – Chieti 1-0
    Chieti – Ischia Isolaverde 1-1
    Aprilia – Chieti 1-0
    Chieti – Melfi 0-1
    Arzanese – Chieti 0-3
    Chieti – Aversa Normanna 1-0
    Teramo – Chieti 2-0
    Chieti – Messina 1-1
    Sorrento – Chieti 1-2
    Chieti – Tuttocuoio1957 0-1
    Nuova Cosenza – Chieti 0-0
    Poggibonsi – Chieti 1-0
    Chieti – Gavorrano 2-0
    Martina Franca – Chieti 0-1

    STATISTICHE DEL MELFI

    Posizione in classifica: 7;
    Punti: 21 (20 per una penalizzazione di un punto);
    Vittorie: 6 (3 in casa, 3 in trasferta);
    Pareggi: 3 (2 in casa, 1 in trasferta);
    Sconfitte: 6 (2 in casa, 4 in trasferta);
    Gol fatti: 14 (8 in casa, 6 in trasferta);
    Gol subiti: 11 (5 in casa, 6 in trasferta).

    GIOCATORI MELFI

    PORTIERI – Piero Robertiello (’89), Alberto Gallinetta (’92).

    DIFENSORI – Matteo Bagaglini (’92), Francesco De Giorgi (’90), Antonio Di Properzio (’93), Alessandro Rossi (’92), Francesco Terrenzio (’89), Nicolas Di Filippo (’93), Pasquale Turi (’93), Giulio Daleno (’88), Alessandro Dascoli (’90).

    CENTROCAMPISTI – Riccardo Berardino (’90), Alessandro Borgese (’85), Nicola Della Penna (’88), Andrea La Selva (’93), Marco Piccinni (’87), Fabio Mangiacasale (’87), Roberto Guitto (’91), Antonio Maglia (’95), Fabrizio Bramati (’93).

    ATTACCANTI – Carmine De Stefano (’92), Lorenzo Cinque (’91), Antonio Gaeta (’84), Marco Guidone (’86), Luca Del Papa (’94), Alessandro Elia (’90).

    MARCATORI MELFI (gol fatti)

    Marco Guidone: 4 (2 su rigore);
    Antonio Gaeta: 2;
    Lorenzo Cinque: 2;
    Riccardo Berardino: 1;
    Nicola Della Penna: 1;
    Fabio Mangiacasale: 1;
    Alessandro Rossi: 1;
    Nicolas Di Filippo: 1;
    Giulio Daleno: 1.

    Raffaele Cozzolino 

    PUBBLICATO IL: 14 dicembre 2013 ALLE ORE 10:40