Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA – Ugolotti conferma il modulo ma cambia gli interpreti, D’Alterio ed Alvino verso una maglia da titolare


    I Falchetti, domani, domenica, allo stadio Italia di Sorrento sfideranno il miglior attacco, e la peggior difesa del campionato. Per Antonazzo e Correa si va verso la prima esclusione stagionale. CASERTA - Secondo derby consecutivo per la Casertana di Guido Ugolotti. Domani, domenica, alle ore 15.00, presso lo stadio Italia, i Falchetti tenteranno di riscattare […]

    Tutte le news alla vigilia di Sorrento – Casertana

    I Falchetti, domani, domenica, allo stadio Italia di Sorrento sfideranno il miglior attacco, e la peggior difesa del campionato. Per Antonazzo e Correa si va verso la prima esclusione stagionale.

    CASERTA - Secondo derby consecutivo per la Casertana di Guido Ugolotti. Domani, domenica, alle ore 15.00, presso lo stadio Italia, i Falchetti tenteranno di riscattare il KO dell’ultimo turno, contro l’Ischia, andando a sbancare Sorrento. Sfida assolutamente non semplice e che mette di fronte alla formazione rossoblù, una delle squadre più in forma dell’intero girone B di Seconda Divisione. I Costieri, infatti, sono reduci dall’entusiasmante vittoria di Aversa, per 2-4 e, gli uomini di Luca Chiappino, dopo un avvio non proprio esaltante, sembrano aver trovato la giusta condizione fisica per fare la voce grossa in campionato. La sfida di domani sarà diretta dal Signor Mirko Mangialardi di Pistoia, il quale sarà coadiuvato dagli assistenti Pier Luigi De Rubeis di L’Aquila e Giuseppe De Filippis di Vasto.

    CASERTANA - Il mister Ugolotti, dopo la prima sconfitta durante la sua gestione, ha provato a lavorare, durante la settimana, soprattutto sulla testa dei giocatori. Una squadra, quella Rossoblù, che nella trasferta di Ischia, è sembrata troppo sulle gambe e che non ha avuto quel mordente necessario per affrontare una sfida importante per il proseguo del campionato. Questo è l’errore che non devono commettere i Falchetti domani, altrimenti si va incontro ad un altra sconfitta.

    L’ex tecnico del Benevento, ha continuato a lavorare sul 4-2-3-1 ma, questa volta, dovrebbero cambiare gli interpreti. Nella retroguardia, vanno verso la conferma solo  Fumagalli in porta, Idda al centro della difesa e Pezzella a sinistra. Due i ballottaggi: Antonazzo o D’Alterio sulla destra, con il secondo favorito, e uno tra Conti e Rinaldi (che non è al top dal punto di vista fisico) da mettere al fianco dell’ex Torres. A centrocampo solita lotta a tre per due maglie tra Marano, Cruciani e Cucciniello, con Correa che potrebbe rappresentare un’altra soluzione, soprattutto visto che da trequartista non ha del tutto convinto. Proprio il giocatore argentino va verso la panchina, data anche la sua scarsa condizione fisica. E dunque sulla trequarti pronti Alvino, Agodirin e Mancino, con l’ex Latina che partirà centrale alle spalle dell’unica punta Alain Baclet (difficile che gli venga preferito Varriale), ancora alla ricerca del primo centro ufficiale con la maglia della Casertana.

    Domani segui la diretta testuale della gara su Casertace.net

    L’AVVERSARIO - Il Sorrento Calcio è una società che nelle ultime sei stagioni ha disputato il campionato di Prima Divisione di Lega Pro, partecipando, in due occasioni, alle semifinali play-off per salire in Serie B, perdendole entrambe. Solo nell’ultimo campionato, la società costiera, ha affrontato delle grosse difficoltà sia sul piano tecnico che societario, retrocedendo in Seconda, dopo aver perso la finale play-out contro il Prato. Nonostante ciò, i Patron Franco Ronzi e Paolo Durante, nell’ultima sessione di calciomercato, hanno costruito una squadra importante, che punta a finire tra le prime otto e che quindi ha come obiettivo primario la promozione in quella che, l’anno prossimo, sarà una Serie C tutta nuova.

    La squadra è guidata da Luca Chiappino, ex allenatore degli Allievi e della Primavera del Genoa, e che ha una visione del calcio ben chiara ed identificabile con il 4-3-3 molto offensivo, con tre centrocampisti di sostanza, ma con delle buone qualità tecniche, due esterni offensivi capaci di fare bene le due fasi ed una prima punta di peso che tramuti in gol ogni mezza palla giocabile che gli passi vicino. La partenza non è stata delle migliori con due sconfitte ed un pareggio nelle prime tre gare, ma, dopo l’1-1 di Cosenza, qualcosa è cambiato. La squadra ha trovato le giuste misure ed ha infilato due successi di fila, prima in casa col Poggibonsi (3-1) e poi, come detto all’inizio, ad Aversa (2-4). Una formazione, quella costiera, che, nelle prime quattro giornate, si è dimostrata totalmente spregiudicata, siglando 11 gol ma subendone ben 9, guadagnandosi sia la palma di miglior attacco del girone ma anche di peggior difesa.

    La sensazione è che quella guidata da mister Chiappino sia una formazione che ami i ritmi alti e che prediliga allargare il gioco per favorire gli inserimenti senza palla dei centrocampisti e le qualità da bomber di Pasquale Maiorino. Quest’ultimo ha già timbrato quattro volte il cartellino, durante questo inizio di stagione, ed è il capocannoniere del campionato. E’ lui uno degli osservati speciali, i quali, non sono pochi. Su tutti Emanuele Catania, ex Avellino, giocatore di categoria assolutamente superiore. Poi ci sono anche il centrocampista Manuel Lettieri, ex Nocerina, e già autore di due reti. Ed il difensore Oumaro Coulibaly, scuola Chievo Verona, che si sta guadagnando a suon di buone prestazioni il grado di titolare.

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 5 ottobre 2013 ALLE ORE 11:37