Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA, l’AVVERSARIO. Ecco il Teramo di Vivarini, in calo nel girone di ritorno


    Un analisi completa sulla prossima avversaria dei Falchetti

    imgres

    Nelle ultime due settimane si sta parlando molto del doppio K.O. subito dalla Casertana, prima con la Vigor Lamezia poi con l’Aprilia, ma guardando l’altra squadra capolista, il Teramo, potremo renderci conto che le quattro battistrada, in questo girone di ritorno, stanno mantenendo un ritmo più basso, appagate, forse, dal fatto che hanno raggiunto una quota già rassicurante.

    La formazione di Vincenzo Vivarini in queste prime nove gare del girone di ritorno ha collezionato solo 14 punti sui 27 disponibili (a fronte dei 19 conquistato in quello d’andata) ed è incappato in addirittura tre sconfitte. Sarebbe normale, se non fosse che i Diavoli, nella prima parte di campionato, fossero caduti solo due volte e, per giunta, nella parte finale.

    Il vero dato che deve confortare la Casertana è quello relativo alle ultime sei trasferte. Una sola vittoria, 5 punti raccolti, segnando solo 4 gol e subendone ben 9. Numeri in completa controtendenza con quelli che dicono che il Teramo è la squadra che ha realizzato più reti in campionato (40), che ha il terzo miglior rendimento esterno del girone, raggiunto grazie alla palma di secondo miglior attacco in trasferta.

    La partita d’andata è finita 0-0, e la Casertana dimostrò, soprattutto nei primi quarantacinque minuti, di essere una squadra veramente forte, compatta e capace di giocare a testa alta contro chiunque. Poi ci fu il rosso a Rinaldi, ed un finale di sofferenza.

    Domenica, la squadra di Vivarini si presenterà al Pinto, molto probabilmente, con lo stesso modulo dell’andata, il 4-2-3-1, ma non ci saranno Ferrani e Bernardo, entrambi ceduti. I volti nuovi sono i difensori Roberto Masulla e Marco Montecchia, ed il centrocampista Nicola Fiore. Da tenere d’occhio, chiaramente, il bomber brasiliano Dimas.

    RISULTATI

    Aversa Normanna – Teramo 0-0
    Teramo – Foggia 2-0
    Poggibonsi – Teramo 0-1
    Teramo – Tuttocuoio 2-2
    Gavorrano – Teramo 2-2
    Teramo – Ischia Isolaverde 2-0
    Martina Franca – Teramo 1-4
    Teramo – Chieti 2-0
    Melfi – Teramo 1-1
    Teramo – Casertana 0-0
    Sorrento – Teramo 2-3
    Teramo – Aprilia 3-1
    Vigor Lamezia – Aprilia 0-2
    Arzanese – Teramo 1-0
    Teramo – Castel Rigone 3-4
    Messina – Teramo 1-1
    Teramo – Cosenza 3-0

    Teramo – Aprilia 1-0
    Foggia – Teramo 1-1
    Teramo – Poggibonsi 1-1
    Tuttocuoio – Teramo 2-0
    Teramo – Gavorrano 3-0
    Ischia Isolaverde – Teramo 3-0
    Teramo – Martina Franca 1-0
    Chieti – Teramo 1-2
    Teramo – Melfi 0-2

    STATISTICHE

    Posizione in classifica: 1;
    Partite giocate: 26 (13 in casa; 13 in trasferta);
    Punti: 47 (27 in casa; 20 in trasferta);
    Vittorie: 13 (8 in casa; 5 in trasferta);
    Pareggi: 8 (3 in casa; 5 in trasferta);
    Sconfitte: 5 (2 in casa; 3 in trasferta);
    Gol fatti: 40 (23 in casa; 17 in trasferta);
    Gol subiti: 25 (10 in casa; 15 in trasferta).

    ROSA (anno di nascita/presenze totali/presenze da titolare)

    PORTIERI – Davide Narduzzo (’94/3/2); Gianluigi Otranto Godano (’91/0/0); Federico Serraiocco (’93/24/24).
    DIFENSORI – Nebil Caldi (’88/15/14); Simone Ciciotti (’94/0/0); Mattia De Fabritiis (’92/9/8); Eugenio Giannetti (’93/1/1); Angelo Gregorio (’91/15/13); Giacomo Ligorio (’93/1/1); Roberto Masullo (’92/2/2); Marco Montecchia (’96/1/1); Stefano Scipioni (’87/23/23); Ivan Speranza (’85/26/26).
    CENTROCAMPISTI – Dario Salvatore Arcuri (’85/11/9); Diego Cenciarelli (’92/19/16); Alessandro Di Paolantonio (’92/26/25); Nicola Fiore (’87/5/2); Luca Lulli (’91/22/21); Edoardo Ludovico Pacini (’91/11/5); Mirko Petrella (’93/17/8).
    ATTACCANTI – Andrea Bucchi (’83/3/1); Francesco Casolla (’92/24/10); Oliveira Dimas (’84/25/23); Marco Gaeta (’92/17/7); Cosimo Patierno (’91/6/0); Pierantonio Sassano (’92/21/13); Simone Smacchia (’94/0/0).

    MARCATORI (gol fatti)

    Oliveira Dimas: 10;
    Bernardo (ceduto): 5;
    Pierantonio Sassano: 4;
    Francesco Casolla: 4;
    Alessandro Di Paolantonio: 4;
    Stefano Scipioni: 3;
    Diego Cenciarelli: 2;
    Mirko Petrella: 2;
    Ferrani (ceduto): 2;
    Nebil Caidi: 2;
    Ivan Speranza: 1;
    Edoardo Ludovico Pacini: 1.

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 6 marzo 2014 ALLE ORE 10:28