Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA, l’AVVERSARIA – Messina, la migliore nel girone di ritorno. Ed occhio alle trappole dell’ex Grassadonia


    24 punti nel girone di ritorno, 28 da quando in panchina c'è l'ex tecnico dei rossoblù, quarto miglior attacco interno. Ed uno stadio caldissimo...

    La calda tifoseria messinese (foto: acrmessina.it)

    La calda tifoseria messinese (foto: acrmessina.it)

    Il Messina sarà l’avversaria di domenica prossima della Casertana, una compagine che ha stravolto, in positivo, il proprio campionato, nel girone di ritorno, cambiando molto in sede di mercato e facendo diventare il San Filippo un vero e proprio fortino, vincendo cinque partite su cinque gare giocate.

    La formazione dell’ex di turno, Gianluca Grassadonia, ha dimostrato di avere valori importanti e di essere capace di salire dai bassifondi della classifica fino in zona promozione diretta riuscendo a raccogliere ben 24 punti nelle prime dodici partite del girone di ritorno, a fronte dei 18 totalizzati nell’intero turno d’andata. Ora è settima, con sei punti di vantaggio sul Sorrento, nono: un margine discretamente amministrabile.

    Nel 2014, la squadra dello stretto ha ottenuto 7 vittorie (tra cui quella prestigiosissima di Foggia), 3 pareggi e solo 2 sconfitte, l’ultima delle quali domenica a Melfi dopo una striscia di 8 risultati utili consecutivi, successiva al ko con l’Arzanese. Insomma il recente passato della prossima avversaria è di tutto rispetto, come successo domenica scorsa contro l’Arzanese: se i napoletani erano la terza squadra come rendimento nel girone di ritorno, i giallorossi sono la prima.

    Il Messina ha un ottimo rendimento interno, come dimostra il sesto posto nella classifica delle partite giocate in casa, dove ha ottenuto 6 vittorie, 6 pareggi e solo 2 sconfitte, contro Foggia e Vigor Lamezia (che costò la panchina a Catalano), entrambe nel girone di andata e prima dell’arrivo di Grassadonia, imbattuto quindi in casa. 21 sono le reti realizzate in casa (quarto miglior attacco casalingo) ma ben 15 quelle subite (sesta peggior difesa interna), solo 3 delle quali però incassate sotto la guida di Grassadonia. I migliori realizzatori della squadra sono Corona (10 goal), Costa Ferreira (8), Bernardo (7). Tutti questi numeri dimostrano come non sarà dunque semplice ottenere quella vittoria che, senza aspettare i risultati provenienti dagli altri campi, regalerebbe la certezza aritmetica della Lega Pro unica del prossimo anno.

    Il Messina solitamente in casa gioca con un 4-4-2 con esterni molto offensivi, come visto per esempio un mese e mezzo fa quando schiantò (4-0) l’Aversa Normanna. A difesa della porta di Lagomarsini ci sono D’Aiello e Pepe, con Guerriera e Silvestri (al rientro dopo la squalifica di Melfi) sugli esterni. Al centro del campo agiscono Bucolo e Maiorano con Ferreira e Bernardo sulle fasce. In attacco in tre per due posti: Corona, l’altro ex Caturano e Squillace. Una variante vista a Melfi è il 3-4-2-1 con l’inserimento di Ignoffo, i due terzini sulla linea dei centrocampisti, Ferreira e Bernardo a supporto del centravanti, Corona o Caturano.

    RISULTATI

    Messina – Ischia Isolaverde 0-0
    Tuttocuoio – Messina 1-1
    Messina – Arzanese 1-0
    Castel Rigone – Messina 2-0
    Messina – Aprilia 2-2
    Aversa Normanna – Messina 1-0
    Messina – Foggia 0-3
    Messina – Poggibonsi 1-1
    Chieti – Messina 1-1
    Messina – Cosenza 0-0
    Gavorrano – Messina 0-1
    Messina – Melfi 2-2
    Casertana – Messina 1-1
    Messina – Vigor Lamezia 1-4 (esonerato Gaetano Catalano, assunto Gianluca Grassadonia)
    Sorrento – Messina 1-3
    Messina – Teramo 1-1
    Martina Franca – Messina 2-1

    Ischia Isolaverde – Messina 1-1
    Messina – Tuttocuoio 1-0
    Arzanese – Messina 1-0
    Messina – Castel Rigone 2-0
    Aprilia – Messina 0-0
    Messina – Aversa Normanna 4-0
    Foggia – Messina 1-2
    Poggibonsi – Messina 1-2
    Messina – Chieti 2-0
    Cosenza – Messina 0-0
    Messina – Gavorrano 4-2
    Melfi – Messina 1-0

    STATISTICHE TOTALI

    Posizione in classifica: 7;
    Partite giocate: 29 (14 in casa; 15 in trasferta);
    Punti: 42 (24 in casa; 18 in trasferta);
    Vittorie: 10 (6 in casa; 4 in trasferta);
    Pareggi: 12 (6 in casa; 6 in trasferta);
    Sconfitte: 7 (2 in casa; 5 in trasferta);
    Gol fatti: 34 (21 in casa; 13 in trasferta);
    Gol subiti: 29 (15 in casa; 14 in trasferta).

    STATISTICHE CON GRASSADONIA

    Partite giocate: 15 (6 in casa; 9 in trasferta);
    Punti: 28 (16 in casa; 12 in trasferta);
    Vittorie: 8 (5 in casa; 3 in trasferta);
    Pareggi: 4 (1 in casa; 3 in trasferta);
    Sconfitte: 3 (0 in casa; 3 in trasferta);
    Gol fatti: 23 (14 in casa; 9 in trasferta);
    Gol subiti: 11 (3 in casa; 8 in trasferta).

    ROSA

    PORTIERI – Rino Iuliano; Ettore Lagomarsini; Vincenzo Mangini.
    DIFENSORI – Sebastian Caldore; Antonio Cucinotta; Rocco D’Aiello; Alessio De Bode; Giovanni Ignoffo; Enrico Pepe; Giuseppe Quintoni; Luigi Silvestri.
    CENTROCAMPISTI – Rosario Bucolo; Pedro Miguel Costa Ferreira; Domenico Franco, Marco Guerriera; Stefano Maiorano; Marco Privitera; Francesco Simonetti; Tommaso Squillace; Pierre Kareem Zaine.
    ATTACCANTI – Vittorio Bernardo; Tommaso Bonanno; Daniele Buongiorno; Salvatore Caturano; Giorgio Corona; Alessandro De Vena; Fabrizio Lasagna; Antonio Pagliaroli.

    MARCATORI

    Giorgio Corona: 10 reti

    Pedro Miguel Costa Ferreira: 8 reti

    Vittorio Bernardo: 7 reti

    Luigi Silvestri, Guerriera: 2 reti

    Alessio De Bode, Daniele Buongiorno, Vittorio Bernardo, Rosario Bucolo: 1 rete

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 26 marzo 2014 ALLE ORE 14:31