Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA, l’AVVERSARIA – Arzanese da urlo nel girone di ritorno, Ripa il pericolo numero uno


    I napoletani nel girone di ritorno hanno fatto gli stessi punti della Casertana ed il centravanti è il vice-capocannoniere del campionato

    arzanese-gol-e1394387240120-300x246

    La Casertana, come già ampiamente documentato da CasertaCE, può festeggiare la promozione alla prossima Serie C a girone unico già domenica all’Alberto Pinto, grazie ad una serie di risultati che devono andarsi a concatenare ad una condizione necessaria e sufficiente: la vittoria sull’Arzanese. A vedere la classifica, il compito per la squadra di Guido Ugolotti potrebbe sembrare facile, invece non lo è. Perché la compagine allenata da Salvatore Marra è una delle formazioni più in forma del campionato e che nel girone di ritorno ha cominciato a collezionare risultati preziosi che hanno riacceso la fiammella della speranza verso una salvezza che qualche mese fa sembrava una chimera.

    Nell’anno nuovo, i successi della formazione napoletana, in undici partite, sono stati ben cinque, a fronte di due sole sconfitte e quattro pareggi, per un totale di 19 punti conquistati. Quasi il doppio di tutti quelli raccolti nell’intero girone d’andata (10), dove ci fu una sola vittoria (di prestigio) contro il Teramo. In pratica, l’Arzanese, nella seconda parte del campionato ha conquistato tanti punti quanti la Casertana ed ha fatto peggio solo di Ischia (21) e Messina (24). E questo non è l’unico dato importante del girone di ritorno degli uomini di Marra: secondo miglior rendimento esterno con 10 punti (assieme a Vigor Lamezia e dietro solo all’Ischia con 13), solo due sconfitte (come Casertana ed Ischia, meglio solo il Messina con 1) ed ha il migliore attacco con 18 gol (come il Messina) grazie ad immenso Francesco Ripa, secondo nella classifica cannonieri del girone con 14 reti (8 nelle ultime 11). L’altro lato della medaglia, però, dice che la difesa non sta rendendo bene come la zona offensiva: sono ben 13 i gol incassati (come il Tuttocuoio, meglio solo di Poggibonsi con 16 e Castel Rigone con 17), 8 dei quali lontani dalle mura amiche.

    Nel complesso, dunque, ottimi numeri che però vengono resi vani da una distanza di cinque punti dalla zona play out che è diminuita ma che (a sei giornate dal termine) è difficilmente colmabile. Di certo, l’Arzanese è conscia del fatto che ogni partita è diventata una ultima spiaggia e che ogni punto perso potrebbe voler significare un passo verso la retrocessione diretta tra i dilettanti.

    Ed è proprio per questo che al Pinto, la Casertana dovrà attendersi una sfida difficile, contro un avversario con la bava alla bocca e che venderà cara la pelle. Marra ha cambiato da diverse partite il modulo della propria squadra, passando da un 3-5-2 (o 3-4-3, a seconda delle fasi di gioco) ad un 4-3-3, che fu anche il primo modulo di Giovanni Ferraro, al quale è subentrato alla sesta giornata. Una brutta notizia per il tecnico dei napoletani è la squalifica di Vincenzo Giannusa, centrocampista ex Fondi, prezioso per gli equilibri della squadra.

    Da tenere d’occhio, chiaramente, oltre Ripa, l’altro attaccante dell’Arzanese: Massimo Perna. Giocatore ex Novese, vicinissimo alla Casertana nel mese di gennaio, che però ha firmato con la compagine biancoceleste ed in nove presenze ha già timbrato ben tre volte il cartellino.

    RISULTATI

    Martina Franca – Arzanese 0-0
    Arzanese – Poggibonsi 1-4
    Messina – Arzanese 1-0
    Arzanese – Gavorrano 0-0
    Nuova Cosenza – Arzanese 2-0
    Arzanese – Chieti 0-3 (esonerato Giovanni Ferraro, assunto Salvatore Marra)
    Tuttocuoio – Arzanese 2-0
    Sorrento – Arzanese 2-0
    Arzanese – Castel Rigone 2-3
    Vigor Lamezia – Arzanese 1-1
    Arzanese – Aversa Normanna 0-1
    Arzanese – Casertana 2-2
    Melfi – Arzanese 3-3
    Arzanese – Teramo 1-0
    Foggia – Arzanese 2-0
    Arzanese – Ischia Isolaverde 1-1
    Aprilia – Arzanese 1-1

    Arzanese – Martina Franca 2-0
    Poggibonsi – Arzanese 2-2
    Arzanese – Messina 1-0
    Gavorrano – Arzanese 2-1
    Arzanese – Nuova Cosenza 3-1
    Chieti – Arzanese 0-0
    Arzanese – Tuttocuoio 2-2
    Arzanese – Sorrento 0-1
    Castel Rigone – Arzanese 3-4
    Arzanese – Vigor Lamezia 2-1
    Aversa Normanna – Arzanese 1-1

    STATISTICHE TOTALI

    Posizione classifica: 17;
    Partite giocate: 28 (14 in casa; 14 in trasferta);
    Punti: 29 (19 in casa; 10 in trasferta);
    Vittorie: 6 (5 in casa; 1 in trasferta);
    Pareggi: 11 (4 in casa; 7 in trasferta);
    Sconfitte: 11 (5 in casa; 6 in trasferta);
    Gol fatti: 30 (17 in casa; 13 in trasferta);
    Gol subiti: 41 (19 in casa; 22 in trasferta).

    STATISTICHE CON FERRARO

    Partite giocate: 6 (3 in casa; 3 in trasferta);
    Punti: 2 (1 in casa; 1 in trasferta);
    Vittorie: 0;
    Pareggi: 2 (1 in casa; 1 in trasferta);
    Sconfitte: 4 (2 in casa; 2 in trasferta);
    Gol fatti: 1 (1 in casa; 0 in trasferta);
    Gol subiti: 10 (7 in casa; 3 in trasferta).

    STATISTICHE CON MARRA

    Partite giocate: 22 (11 in casa; 11 in trasferta);
    Punti: 27 (18 in casa; 9 in trasferta);
    Vittorie: 6 (5 in casa; 1 in trasferta);
    Pareggi: 9 (3 in casa; 6 in trasferta);
    Sconfitte: 7 ( 3 in casa; 4 in trasferta);
    Gol fatti: 29 (16 in casa; 13 in trasferta);
    Gol subiti: 31 (12 in casa; 19 in trasferta).

    ROSA

    PORTIERI – Gianmarco Fiory (’90); Vincenzo Mormile (’94); Luigi Salineri (’96); Alessandro Sollo (’94);
    DIFENSORI – Patrizio Caso (’87); Thomas Funari (’92); Salvatore Monaco (’92); Giuseppe Pacini (’92); Luigi Palumbo (’91); Matteo Patti (’84); Paolo Rizzo (’92); Riccardo Castellano (’91); Nicola Mora (’79).
    CENTROCAMPISTI – Giuseppe Ausiello (’83); Fabio Calabrese (’88); Sante Giacinti (’93); Vincenzo Giannusa (’81); Mauro Gori (’92); Ciro Improta (’91); Fabio Mangiacasale (’87); Tiziano Marano (’95); Giacomo Polverino (’87); Renato Ricci (’91); Mariano Ventre (’90).
    ATTACCANTI – Simone Figliolia (’93); Umberto Improta (’84); Massimo Perna (’80); Francesco Ripa (’85); Salvatore Sandomenico (’90).

    MARCATORI

    Francesco Ripa: 14;
    Massimo Perna: 3;
    Umberto Improta: 3;
    Ciro Improta: 3;
    Giuseppe Ausiello: 2;
    Vincenzo Giannusa: 2;
    Sante Giacinti: 1;
    Salvatore Sandomenico: 1;
    Fabio Mangiacasale: 1.

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 20 marzo 2014 ALLE ORE 11:53