Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA, l’AVVERSARIA – Attenzione al Castel Rigone di Tranchitella, in casa ha perso solo due volte


    L’analisi completa della prossima avversaria della Casertana La Casertana, dopo aver agguantato la vetta solitaria della classifica, sarà protagonista dell’anticipo del ventiquattresimo turno del Girone B di Seconda Divisione di Lega Pro, andando a far visita al Castel Rigone di Luca Fusi, squadra quinta in classifica e che all’andata (seppur con un altra guida tecnica) […]

    L’analisi completa della prossima avversaria della Casertana

    La Casertana, dopo aver agguantato la vetta solitaria della classifica, sarà protagonista dell’anticipo del ventiquattresimo turno del Girone B di Seconda Divisione di Lega Pro, andando a far visita al Castel Rigone di Luca Fusi, squadra quinta in classifica e che all’andata (seppur con un altra guida tecnica) ha giocato all’Alberto Pinto. Ha giocato a calcio, a viso aperto, senza fare barricate. Una vera rarità.

    CASTEL RIGONE – Come abbiamo già accennato, la squadra umbra ha cambiato allenatore. Il cambio è arrivato dopo l’ottava giornata di campionato. Infatti, nonostante la vittoria casalinga contro il Tuttocuoio (2-1) è stato silurato Marco Di Loreto, reo di aver conquistato solo 7 punti in 8 partite. Al suo posto è arrivato Luca Fusi, un allenatore esperto e pragmatico, artefice di un netto cambio di rotta nella stagione del club del patron Brunello Cucinelli. Infatti, nelle seguenti quindici partite sono stati conquistati ben 26 punti, una media di quasi due punti a partita.

    Il girone di ritorno non è iniziato benissimo per la truppa di Fusi (con 3 punti nelle prime 4 partite, il tutto condito da ben tre sconfitte), ma dopo aver ritrovato la vittoria, due settimane fa, contro il Poggibonsi, il Castel Rigone è reduce dal pareggio sul campo del Cosenza, andando, peraltro, vicinissimo al colpaccio nei minuti finali.

    Dunque, la squadra umbra va sicuramente presa con le molle, tenendo in considerazione il fatto che questa squadra, al San Bartolomeo, sta costruendo il sogno chiamato Serie C. Infatti, il Castel Rigone ha il quarto rendimento interno del campionato (con 23 punti conquistati in undici partite) ed in casa è una vera e propria gol machine con ben 17 reti realizzate (meglio solo il Teramo con 22 ed il Foggia con 20), a fronte della terza migliore difesa interna del girone.

    Da sottolineare, inoltre, che la compagine del Passignano sul Transimeno è in possesso della palma di quarto migliore attacco del campionato (con 28 gol fatti) ma anche di quarta peggiore (con 29 subiti), con un saldo negativo di -1, nella tabella della differenza reti.

    La zona gol del Castel Rigone ha un nome ed un cognome: Dario Pietro Tranchitella. Capocannoniere di squadra e del campionato con 15 gol, e che da poco ha raggiunto quota 100 gol con la maglia umbra. E’ lui l’uomo da tenere a bada. Ogni pallone sbagliato, potrebbe essere sua preda.

    Nel 4-3-1-2 (che a volte si tramuta anche in 4-4-2) di Luca Fusi, oltre il bomber, c’è anche tanta qualità a centrocampo con Carlo Vicedomini ed Andrea Montanari su tutti. Pesante, l’assenza di Roberto Gimmelli, vero e proprio baluardo difensivo (con 2 reti all’attivo) e che aveva praticamente sempre giocato con Fusi.

    RISULTATI

    Chieti – Castel Rigone 3-1
    Castel Rigone – Martina Franca 0-0
    Aversa Normanna – Castel Rigone 4-1
    Castel Rigone – Messina 2-0
    Poggibonsi – Castel Rigone 1-0
    Castel Rigone – Cosenza 1-2
    Casertana – Castel Rigone 1-0
    Castel Rigone – Tuttocuoio 2-1 (esonerato Di Loreto, assunto Fusi)
    Arzanese – Castel Rigone 2-3
    Castel Rigone – Melfi 1-0
    Ischia Isolaverde – Castel Rigone 1-0
    Castel Rigone – Gavorrano 0-0
    Foggia – Castel Rigone 2-1
    Castel Rigone – Aprilia 4-1
    Teramo – Aprilia 3-4
    Castel Rigone – Vigor Lamezia 2-0
    Sorrento – Castel Rigone 0-1

    Castel Rigone – Chieti 1-0
    Martina Franca – Castel Rigone 2-0
    Castel Rigone – Aversa Normanna 1-2
    Messina – Castel Rigone 2-0
    Castel Rigone – Poggibonsi 2-1
    Cosenza – Castel Rigone 1-1

    STATISTICHE TOTALI

    Posizione classifica: 5;
    Partite giocate: 23 (11 in casa; 12 in trasferta);
    Punti: 33 (23 in casa; 10 in trasferta);
    Vittorie: 10 (7 in casa; 3 in trasferta);
    Pareggi: 3 (2 in casa; 1 in trasferta);
    Sconfitte: 10 (2 in casa; 8 in trasferta);
    Gol fatti: 28 (16 in casa; 12 in trasferta);
    Gol subiti: 29 (7 in casa; 22 in trasferta).

    STATISTICHE CON FUSI

    Partite giocate: 15 (7 in casa; 8 in trasferta);
    Punti: 26 (16 in casa; 10 in trasferta);
    Vittorie: 8 (5 in casa; 3 in trasferta);
    Pareggi: 2 (1 in casa; 1 in trasferta);
    Sconfitte: 5 (1 in casa; 4 in trasferta);
    Gol fatti: 21 (11 in casa; 10 in trasferta);
    Gol subiti: 17 (4 in casa; 13 in trasferta).

    ROSA (anno di nascita/partite da titolari totali/partite da titolari con fusi)

    PORTIERI – Francesco Franzese (’91/22/14); Federico Zucconi (’93/1/1).
    DIFENSORI – Gianluigi Bianco (’89/11/11); Francesco Cangi (’82/11/6); Roberto Gimmelli (’82/20/14); Francesco Luoni (’88/6/6); Riccardo Mattelli (’94/4/2); Leonardo Moracci (’87/19/11); Filippo Petterini (’80/4/0); Giorgio Santarelli (’81/10/5); Simone Sbaraglia (’92/7/5).
    CENTROCAMPISTI – Francesco Bontà (’93/9/7); Mauro Calvi (’84/1/1); Matteo Coresi (’80/19/12); Andrea Montanari (’87/21/14); Luca Ubaldi (’90/13/7); Carlo Vicedomini (’85/21/14).
    ATTACCANTI – Marco Agostinelli (’78/17/12); Roberto Cappai (’89/4/2); Lorenzo Liurni (’94/0/0); Nicholas Redi (’94/6/4); Stefano Scappini (’88/3/3); Dario Pietro Tranchitella (’79/21/14).

    MARCATORI 

    Dario Pietro Tranchitella: 15;
    Marco Agostinelli: 3;
    Gianluigi Bianco: 2;
    Roberto Gimmelli: 2;
    Francesco Bontà: 1;
    Luca Ubaldi: 1;
    Carlo Vicedomini: 1;
    Francesco Cangi: 1;
    Riccardo Mattelli: 1;
    Di Paola: 1 (ceduto).

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 12 febbraio 2014 ALLE ORE 11:42