Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA – Ecco la Vigor Lamezia: Constantini, il 4-2-3-1 ed i suoi titolarissimi. Attenzione a due fattori


    La Casertana di Guido Ugolotti, domenica, farà visita alla Vigor Lamezia. Poniamo sotto la lente d’ingrandimento la squadra di Constantini CASERTA - Una delle squadre più forti del girone è senza ombra di dubbio la Vigor Lamezia, prossima avversaria della Casertana. Le due squadre si affronteranno in una gara valida per l’ottava giornata del Gruppo […]

    Nella foto, Francesco Massimo Constantino

    La Casertana di Guido Ugolotti, domenica, farà visita alla Vigor Lamezia. Poniamo sotto la lente d’ingrandimento la squadra di Constantini

    CASERTA - Una delle squadre più forti del girone è senza ombra di dubbio la Vigor Lamezia, prossima avversaria della Casertana. Le due squadre si affronteranno in una gara valida per l’ottava giornata del Gruppo B di Seconda Divisione di Lega Pro.

    La società calabrese, dopo essere stata rifondata nel 1995, in 19 anni, è riuscita a dare solidità ad un progetto che ha sempre avuto, come obiettivo, quello di rientrare in pianta stabile nel calcio professionistico e, perchè no, tentare di agguantare la Prima Divisione. Nella stagione 2003-2004 disputa il proprio ultimo campionato dilettantistico e nelle nove annate successive fa registrare diversi alti e, clamorosi, bassi. Infatti a fronte di due semifinali play off perse (nel 2007-2008 contro il Real Marcianise e nel 2011-2012 contro la Paganese), nella stagione 2008-2009, la Vigor, ha dovuto fare i conti con una cocente retrocessione in Serie D. Una brutta batosta, alla quale, però, i Biancoverdi hanno reagito, riconquistando il calcio che conta in una sola stagione.

    La Vigor è reduce da un anonimo tredicesimo posto, in un girone dominato dalla corazzata Salernitana e dalla sorprendente Pontedera. La società calabrese, però, quest’anno, con il Patron Claudio Arpaia, ha deciso di costruire una squadra all’altezza delle aspettative di una città, puntando decisa ad un piazzamento tra le prime otto e quindi la certezza di far parte della nuova Serie C a girone unico.

    La gestione tecnica della squadra è nella mani di Francesco Massimo Constantino, tecnico che è al quarto anno di Vigor e che si è formato allenando le giovanili del Santa Maria di Catanzaro, del Cosenza e, per l’appunto, della Vigor Lamezia (collezionando due primi posti in due stagioni). Con la prima squadra, invece, nelle prime tre annate, ha raccolto un undicesimo, un terzo ed un tredicesimo posto. Il suo contratto scadrà proprio alla fine di questo campionato e di certo farà di tutto per guadagnarsi la conferma attraverso un buon piazzamento.

    Dal punto di vista tecnico, l’allenatore milanese, ha le idee molto chiare. Difesa a quattro, due mediani di rottura, due esterni che sanno sia spingere che rientrare, ed una o due punte. A seconda del modulo. Infatti, molto spesso, in questo inizio di stagione, la Vigor è stata schierata con il 4-2-3-1, che però, in molte fase della partita diventa un vero e proprio 4-4-2, con il centrale delle tre mezzepunte che avanza in zona d’attacco. Un classico meccanismo del modulo più in voga del momento.

    Fondamentali due fattori: il lavoro degli esterni, sia di quelli bassi in fase offensiva, i quali garantiscono importanti sovrapposizioni, sia di quelli alti, che hanno il compito di coprire anche in fase di non possesso. L’altra costante è l’intensità nella zona centrale del campo, la quale è un po’ calata nelle ultime tre sfide ed infatti i risultati hanno stentato ad arrivare.

    Constantino, in queste prime sette giornate, si è quasi sempre affidato agli stessi unidici, cambiando veramente poco. Nulla, se si guarda la difesa, dove hanno sempre giocato Antonio Rosti tra i pali e, da destra a sinistra, Rapisarda, Marchetti, Gattari e Malerba tra i quattro. Dalla cintola in su, gli uomini più utilizzati, sono gli incontristi Scarsella e Romano, il jolly Rondinelli, il capitano Benedetto Mangiapane, l’ala mancina (e goleador) Domenico Zampaglione e l’attaccante di peso Stefano Del Sante.

    La partenza in questa stagione, per i Biancoverdi, è stata esaltante con quattro successi nelle prime quattro sfide. Nelle ultime tre, però, la Vigor ha raccolto solo due punti, entrambi in trasferta e cadendo in casa contro il Tuttocuio, per 1-2. In tutto ha segnato dieci reti, ed è il terzo migliore attacco con il Cosenza (dopo il Teramo a 13 e Tuttocuio e Sorrento ad 11) ed ha subito sei reti, la metà delle quali in casa.

    RISULTATI DELLA VIGOR LAMEZIA

    Sorrento – Vigor Lamezia 2-3
    Vigor Lamezia – Chieti 1-0
    Foggia – Vigor Lamezia 0-2
    Vigor Lamezia – Cosenza 2-1
    Martina Franca – Vigor Lamezia 0-0
    Vigor Lamezia – Tuttocuoio 1-2
    Gavorrano – Vigor Lamezia 1-1

    DATI

    Posizione classifica: 3
    Punti: 14
    Vittorie: 4
    Pareggi: 2
    Sconfitte: 1
    Gol fatti: 10
    Gol subiti: 6

    MARCATORI DELLA SQUADRA

    Domenico Zampaglione: 4 gol
    Stefano Del Sante: 2 gol
    Fabio Padulano: 1 gol
    Benedetto Mangiapane: 1 gol
    Domenico Marchetti: 1 gol
    Andrea D’Amico: 1 gol

    INDICAZIONI TATTICHE

    Schema: 4-2-3-1. che soprattutto in fase di non possesso diventa un 4-4-2.

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 17 ottobre 2013 ALLE ORE 12:05