Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA, che disastro!! Le busca ial Pinto anche dall’ultima in classifica. BARATRO!!!


    I falchetti pagano pesantissimamente il ritardo con cui è stata approntata la stagione. La cura Maiuri, èper il momento, non funzione. Majella & C. mai in partita. Il capocannoniere della scorsa stagione accorcia le distanze a due minuti dalla fine, ma poi spreca il rigore del pareggio in pieno recupero  LA CRONACA DEL SITO UFFICIALE […]

    Nella foto, Maiuri e i suoi giocatori cercano la carica riunendosi in circolo.
    Tutto inutilr!!!

    I falchetti pagano pesantissimamente il ritardo con cui è stata approntata la stagione. La cura Maiuri, èper il momento, non funzione. Majella & C. mai in partita. Il capocannoniere della scorsa stagione accorcia le distanze a due minuti dalla fine, ma poi spreca il rigore del pareggio in pieno recupero  LA CRONACA DEL SITO UFFICIALE DELLA CASERTANA

    Casertana ed Ostiamare in campo al “Comunale” di viale Medaglie d’Oro per il match valido per la nona giornata di campionato nel girone G di serie D.

    Formazioni - sulla panchina della compagine romana torna il tecnico Caputo dopo il breve “interregno” dell’allenatore della Juniores Cesaroni. All’appello manca il capitano Alfonsi, fermato per un turno dal Giudice sportivo. L’allenatore romano inserisce al suo posto l’altro attaccante esterno Meacci. Tra i pali dentro Di Stefano per Barrago, mentre esordio stagionale per il giovane Nobili, classe 1994, al posto dell’infortunato Barbieri, e per De Luca (1995). Nella Casertana vera e propria “rivoluzione” nell’undici di partenza: in campo Di Costanzo (per Longobardi), Cirillo (al suo esordio in campionato dopo quello in Coppa Italia, per Mastellone), Astarita (Pasquale Esposito), Pontillo (Platone) e Bacio Terracino (Varsi). Confermata in larga parte la squadra vista in campo mercoledì scorso in Coppa Italia contro il San Cesareo. Direttore dell’incontro è il signor Castello di Potenza: alla prima giornata di campionato era di scena al “Comunale” di Trani per l’incontro tra Fortis e Taranto, gara sospesa per malore proprio all’arbitro a pochi minuti dalla conclusione. Casertana con inedita maglia blu a bordi rossi; Ostiamare con maglia biancoviola a strisce orizzontali.

    Primo tempo - fischio d’inizio affidato all’Ostiamare. La prima opportunità dell’incontro dopo una iniziale fase di studio è per i “falchetti” (11′) su traversone di Cirillo: controllo in area di Majella che “cicca”, però, la conclusione. La replica dell’Ostiamare affidata a Buscia (15′) bravo a saltare l’uomo ma pecca in altruismo invece di tentare la conclusione a rete. Poco dopo la prima ammonizione dell’incontro ai danni di Cirillo (23′) per azione fallosa al limite dell’area ai danni di Buscia. La Casertana ci riprova a distanza di qualche minuto (26′) con Palumbo servito in area da Basile, ma da posizione defilata il suo tiro mancino termina ampiamente sul fondo. Poi altro “giallo” per il romano Villanueva (27′) e per Palumbo (30′). Poco prima dell’intervallo vantaggio dell’Ostiamare con Macciocca (37′) che “fulmina” Di Costanzo dopo un controllo in piena area di rigore su traversone di Piro. Per l’attaccante ex Pomezia si tratta della quarta realizzazione in campionato. Nell’elenco dei “cattivi” termina anche Nobili (41′) per azione fallosa ai danni di Manco. A poco dallo scadere altra opportunità per l’Ostiamare con Buscia (43′) il cui diagonale “velenoso” sfiora il palo alla sinistra di Di Costanzo. In pieno recupero ancora una occasione per la formazione ospite (48′) con Costantini che dal limite dell’area coglie la parte alta della traversa. Subito dopo il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi.

    Secondo tempo - nessun cambio ad inizio ripresa nelle due formazioni. Dopo appena un minuto Casertana vicina al pari (46′): sul traversone di Bacio Terracino colpo di testa di Majella sul primo palo, ma Di Stefano si oppone e l’azione sfuma. Poi il raddoppio dell’Ostiamare (53′) con Meacci che conclude di prima intenzione alle spalle di Di Costanzo sul traversone dell’onnipresente Piro. Prova a cambiare qualcosa in mezzo al campo il tecnico rossoblù Maiuri (56′): fuori un difensore (Astarita) e dentro l’attaccante Gennaro Esposito. A distanza di qualche minuto Platone per Basile (59′). Ammonizione, poi, per Piroli (68′) per azione fallosa ai danni di Bacio Terracino. Poi la Casertana protesta per un presunto tocco di mano dello stesso Piroli sulla “botta” da fuori area di Pontillo (69′). Casertana che non riesce in alcun modo a rendersi pericolosa dalle parti di Di Stefano (80′): ci prova Palumbo di testa, ma facile l’intervento del portiere ostiense.

    Doppio cambio per l’Ostiamare (82′): dentro D’Astolfo e Riccardi per Meacci e Macciocca. A poco dallo scadere terza ed ultima sostituzione con Piro che lascia il campo a Proietti (87′). Subito dopo Majella accorcia le distanze su traversone di Manco (88′): subito dopo dentro Varsi per Cirillo. Saranno cinque i minuti di recupero al termine della seconda frazione di gioco (90′). In pieno recupero rigore per la Casertana per fallo di mano di Piroli in area, ma Majella si lascia respingere la “botta” centrale da Di Stefano (92′).

    Dopo cinque minuti di recupero termina l’incontro col successo dell’Ostiamare al “Pinto”.

    CASERTANA – OSTIAMARE 1-2

    Casertana: Di Costanzo, Cirillo (Varsi 89′), Breglia, Pontillo, Astarita (G. Esposito 56′), Scognamiglio, Manco, Basile (Platone 59′), Bacio Terracino, Palumbo, Majella. A disp. Longobardi, P. Esposito, D’Alterio, Mastellone. All. Maiuri

    Ostiamare: Di Stefano, Nobili, De Luca, Villanueva, Martinella, Piroli, Piro (Proietti 87′), Costantini, Macciocca (Riccardi 82′), Meacci (D’Astolfo 82′), Buscia. A disp. Barrago, Petecchia, Leone, Martini. All. Caputo

    Arbitro: Castello di Potenza

    Reti: Macciocca (O) 37′, Meacci (O) 53′, Majella (C) 88′

    Ammoniti: Cirillo, Palumbo, Pontillo (C); Villanueva, Nobili, Piroli (O)

     

    (Massimo Iannitti - Ufficio Stampa CASERTANA F.C.)

    PUBBLICATO IL: 28 ottobre 2012 ALLE ORE 16:33