Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTANA Cerca di imboccare la strada mai trovata del goal. A Poggibonsi il ritorno nei professionisti dopo quasi 20 anni


    I toscani sono una squadra di categoria, dato che da 7 anni militano in C2 o in 2a divisione. Falchetti: stamattina la rifinitura al Pinto. Probabile la riproposizione di Baclet nel 3-4-2-1. A destra Antonazzo con più chances di Bruno. Recuperato Pezzella CASERTA - Si parte. Domani, domenica, la Lega Pro 2013/2014 è pronta a […]

    I toscani sono una squadra di categoria, dato che da 7 anni militano in C2 o in 2a divisione. Falchetti: stamattina la rifinitura al Pinto. Probabile la riproposizione di Baclet nel 3-4-2-1. A destra Antonazzo con più chances di Bruno. Recuperato Pezzella

    CASERTA - Si parte. Domani, domenica, la Lega Pro 2013/2014 è pronta a fare il suo debutto stagionale. Quest’anno, ai nastri di partenza, in Seconda Divisione, c’è anche la Casertana, di ritorno tra i professionisti dopo quasi 20 anni di anonimato. Un welcome back home che avrà nello stadio Stefano Lotti il proprio  teatro e nel Poggibonsi l’antagonista da battere. I Falchetti faranno visita ai Leoni, in una sfida inedita e che la banda rossoblù deve affrontare a testa alta. A dirigere l’incontro sarà il Signor Fabio Piscopo d’Imperia, coadiuvato dagli assistenti Gianluca Evoli di Bologna e Giuseppe Macaddino di Rimini.

    LA CASERTANA - La truppa di Eziolino Capuano arriva alla sfida con il Poggibonsi con il problema del gol e la partenza di Fabio Mangiacasale, passato da poche ore al Chieti. La Casertana ha effettuato la rifinitura a porte chiuse (con una trentina di tifosi ad attendere i giocatori). Tuttavia non è da escludere la possibilità di rivedere all’opera lo stesso schema con il quale i falchetti hanno pareggiato con il Foggia, nel turno eliminatorio di Coppa Italia di Lega Pro: il 3-4-2-1. Anche diversi giocatori potrebbero andare verso la conferma.

    Il vero enigma è legato agli esterni di centrocampo. Gigi Pezzella dovrebbe essere arruolabile, dopo essere uscito, nel primo tempo contro i Satanelli, per infortunio. Dunque, in tal caso, la fascia sinistra sarebbe sua e si verrebbe a creare, per l’out di destra, un ballottaggio Bruno – Antonazzo, con quest’ultimo in vantaggio. Baclet è l’uomo più atteso, soprattutto se dovesse essere confermato come unica punta. Il più atteso perché la sterilità offensiva dei Falchetti è ciò che ha preoccupato di più critica e tifosi. In circa 200 sostenitori accompagneranno la squadra nella trasferta senese.

    L’AVVERSARIO - Il Poggibonsi è ormai una realtà della categoria, nella quale è arrivata alla ottava partecipazione consecutiva. La rosa 2013/2014 della società senese è una delle più giovani del campionato. Una squadra che ha solo due giocatori nati prima del 1990. A guidare i Leoni c’è mister Marco Tusi, classe 1963, un vecchio volpone in grado di preparare alla perfezione una partita nella quale è stesso lui a darsi dello sfavorito: “La Casertana è una squadra che può ambire ai primi 3 posti, ha giocatori di categoria superiore. Avrei voluto incontrarla più in là”. Dichiarazioni che non devono scalfire l’attenzione ed il mordente dei Falchetti. Tusi dovrà fare a meno del proprio capitano per squalifica: “L’assenza di Pera? Non sono uno che piange ma sicuramente è un’arma in meno per noi ed un aiuto in più per loro”.

    Assente, dunque, il più anziano (’84) della compagnia ma, a centrocampo, potrà essere schierato l’altro uomo di esperienza e, senza ombra di dubbio, l’osservato speciale numero uno: Marco Croce (’87), colui che più s’è messo in mostra in questo precampionato. Una preparazione che, tra amichevoli e Coppa Italia di categoria, non hanno regalato molte gioie ai tifosi giallorossi. Partite che hanno messo in risalto le qualità dei giovani Paparusso, Baldassin e Tessari, ma, al tempo stesso, hanno sottolineato le difficoltà difensive dei Leoni. Mister Tusi ha cambiato molti moduli, dal 4-3-3 al 3-5-2, passando ad un classico 4-4-2.

    Dunque, sono poche le certezze in vista della sfida di domani. Forse, ce n’è solo una ed è nelle parole determinate del condottiero giallorosso: “Giocheremo con il coltello tra i denti, giocheremo per vincere”.

    Nella foto lo stadio del Poggibonsi e Baclet

    PUBBLICATO IL: 31 agosto 2013 ALLE ORE 13:00