Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CALCIO, serie D. MARCIANISE, non sottovalutare il S. Severo. GLADIATOR, compleanno amaro


    Il Progreditur visto contro il Brindisi non avrà difficoltà a Lucera ma ci sono alcuni fattori da non sottovalutare. 7 marzo 1924: nasceva il Gladiator. Ma oggi c'è ben poco da festeggiare

    I tifosi del Progreditur Marcianise sperano di esultare per un'altra vittoria

    I tifosi del Progreditur Marcianise sperano di esultare per un’altra vittoria

    Tra presente e futuro prossimo il Marcianise, tra passato e presente il Gladiator. Presentando le partite della giornata di campionato, per una volta partiamo dalla squadra nerazzurra che, a dispetto di un presente alquanto burrascoso, oggi festeggia i suoi primi 90 anni. Era il 7 marzo 1924 quando nasceva lo Sporting Club Gladiator che, nel 1930, si sarebbe poi fuso con la Sammaritana. Oggi la gloriosa società sta vivendo un momento molto difficile: tra una società indefinita, una classifica deficitaria e l’ennesimo (il quarto!) cambio in panchina.

    In panchina da metà settimana è tornato Di Somma, che aveva allenato la squadra già per quasi tutto il girone d’andata. La speranza è che, come nel 2011, l’arrivo in panchina del tecnico porti la salvezza. Anche perché proprio con Di Somma in panchina il Gladiator ha conquistato gran parte dei punti che ha in classifica. Dalla sconfitta con la Mariano Keller, ultima partita con Di Somma in panchina, pochi sono i calciatori rimasti: Munao, Degli Innocenti, Carfagno, Esposito, Puccinelli, Bonavolontà, De Falco e Santaniello. Ma abbastanza per avere una base dalla quale ripartire, in attesa di sapere se Famiano e Martone saranno a disposizione ma è probabile che la riserva venga sciolta solo nelle ore precedenti la partita con il Monospolis.

    Dopo la bella prestazione contro il Brindisi, ed in attesa di novità sul progetto stadio, il Progreditur Marcianise non può fallire domenica in casa del San Severo. Difficilmente si vedranno cambi rispetto alla formazione che domenica ha demolito il Brindisi in meno di un’ora di gioco. Anche perché Gerardi è piaciuto molto e quindi è ipotizzabile una sua conferma al centro con Conte sulla destra mentre il recupero lento di Lagnena, potrebbe consigliare la conferma di Pagano che comunque mai ne ha fatto sentire la mancanza. E chissà che, se le cose dovessero mettersi bene nel corso della partita, non faccia il suo ritorno in campo anche capitan Ciano, già domenica scorsa in panchina contro i pugliesi.

    I pugliesi sono attualmente terzultimi e pertanto in piena lotta per raggiungere quanto meno i play-out, evitando così la retrocessione diretta. Un rendimento finora condizionato soprattutto dalla peggior difesa del campionato. Ed il fatto che la formazione marcianisana sia, al contrario, il miglior attacco deve essere considerato solo un buon auspicio e non sinonimo di una partita già vinta. Guai se infatti fosse così: i giallorossi da due settimane hanno cambiato allenatore e con Longo sono reduci dallo 0-0 in casa del Taranto. Ed inoltre, approfittando del turno di riposo, hanno avuto (come, troppo?, spesso sta succedendo alle avversarie) due settimane per preparare la partita contro il Marcianise. E, per chi lo avesse dimenticato, a rinfrescare la memoria c’è il pareggio dell’andata, senza dimenticare di tenere nella debita considerazione il campo di gioco in sintetico.

    Redazione sportiva

    GLADIATOR (4-4-2): Munao, Degli Innocenti, Esposito, Laezza, Diana; Puccinelli, Carfagno, Buonavolontà, Del Gaudio;  Santaniello, De Falco.

    PROGREDITUR MARCIANISE (3-5-2): Imbimbo; Pagano, Posillipo, Corduas; Conte, Vitiello, Temponi, Gerardi, Verdone; Iadaresta, Citro.

     

    PUBBLICATO IL: 7 marzo 2014 ALLE ORE 17:32