Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CALCIO, serie D. MARCIANISE frenato, GLADIATOR a picco


    Il Progreditur non va oltre lo 0-0 in casa contro il Bisceglie e per la prima volta non è più in testa, superato dal Matera. Nerazzurri sconfitti in casa dal Francavilla e sempre più all’ultimo posto. Tutti i risultati, la classifica aggiornata ed il prossimo turno PROGREDITUR MARCIANISE-Bisceglie 0-0 PROGREDITUR MARCIANISE (3-5-2): Imbimbo, Pagano, Posillipo, […]

    Il Marcianise del presidente D’Anna, qui a sinistra, perde il primato

    Il Progreditur non va oltre lo 0-0 in casa contro il Bisceglie e per la prima volta non è più in testa, superato dal Matera. Nerazzurri sconfitti in casa dal Francavilla e sempre più all’ultimo posto. Tutti i risultati, la classifica aggiornata ed il prossimo turno

    PROGREDITUR MARCIANISE-Bisceglie 0-0

    PROGREDITUR MARCIANISE (3-5-2): Imbimbo, Pagano, Posillipo, Corduas; Conte, Temponi, Vitiello (46’ Viola), D’Anna (60’ Gerardi), Verdone; Citro (73’ Allegretta), Iadaresta- A disposizione: Navarra, Rossetti, Tenneriello, Buonpane, Di Ronza, Iuliano. Allenatore Foglia Manzillo
    BISCEGLIE (4-4-2): Cafagna; Prestigiacomo, Allegrini, D’Arienzo, Maglione; Lattanzio, Lamatrice, Lorusso, Zotti (77’ Piscopo); Ceccarelli (53’ Lacarra), Palazzo. A disposizione: Lella, Magliano, De Sarno, Vitone, Abbinante, Marolla, Serafino. Allenatore Favarin

    ARBITRO: Fiorini di Frosinone
    NOTE: Ammoniti: Temponi e D’Anna (PM), Lorusso (BI). Calci d’angolo: 2-1 per il Bisceglie.

    Finisce con un amaro pareggio la partita tra Progreditur e Bisceglie, con i padroni di casa che recriminano per aver colpito due pali e per un possibile rigore non concesso. Resta il rammarico perché sicuramente qualcosa in più poteva essere fatto, soprattutto ripensando al primo tempo che non è stato certamente dei migliori da parte della formazione marcianisana. Ora, persa la testa della classifica per il contemporaneo successo del Matera, l’importante è non mollare.
    Due cambi rispetto a quanto previsto per Foglia Manzillo, che conferma Pagano in difesa al posto di Lagnena e Iadaresta in attacco. Allegretta, due goal domenica scorsa contro la Mariano Keller, parte dalla panchina. Nel Bisceglie c’è Prestigiacomo terzino destro con Allegrini che va centrale al fianco di D’Arienzo e Maglione confermato a sinistra. Al centrocampo Lamatrice fa coppia con Lorusso mentre Lattanzio e Zotti agiscono sulle fasce. In attacco, con Ceccarelli, c’è Palazzo.
    Le due squadre cominciano la partita giocando a viso aperte anche se non di registrano occasioni di rilievo, anche perché la difesa ospite riesce a contenere l’attacco gialloverde. Poi al 15’ il lampo: tiro di Conte e palo scheggiato. Al 23’ la reazione ospite con un tiro di Zotti che sfiora il palo. Al 26’ padroni di casa nuovamente pericolosi: torre di Iadaresta per Citro che manca da buona posizione. Il Marcianise ci prova maggiormente ma non trova la porta, anche perché il centrocampo ospite dimostra una buona preparazione fisica. Ma dietro il Progreditur rischia, come al 40’ quando il tiro di Palazzo è fuori di un niente. Al 44’ calcio di punizione di Zotti ed Imbimbo è costretto a deviare in calcio d’angolo.
    Ad inizio ripresa calcio di punizione di Zotti su cui Allegrini non arriva da buona posizione. La squadra ospite aspetta e crea delle difficoltà in fase di costruzione al Marcianise, grazie ad un gran pressing, prima di ripartire pericolosamente in contropiede. Al 61’, su azione di calcio d’angolo, Imbimbo e Corduas non si capiscono e per poco il Bisceglie non ne approfitta. Al 73’, sempre su azione di calcio d’angolo, Verdone salva sulla linea di porta. Ma il Marcianise, sia pur a sprazzi, riesce a rendersi pericolosissimo: come all’85’ quando Verdone crossa per la testa di Allegretta e la palla finisce sul palo.

    GLADIATOR-Francavilla 1-4

    GLADIATOR (4-4-2): Munao; Perrella (46’ Degli Innocenti), Ferrara, Simonetti, Fasci; Sandu (67’ Mazza), Bonavolontà, Carfagno, Del Gaudio; Martone, Santaniello (46’ De Falco). A disposizione: Cerreti, Pucino, Franchini, Piccirillo, Esposito, Puccinelli. Allenatore: Cimmino
    FRANCAVILLA (4-2-3-1): Ricciardi; Russillo, Ferrara, Di Giorgio, Nicolao; Sekkoum; Gasparini; Fanelli (80’ Donnadio), Sperandeo (69’ Marziale), Lancellotti (64’ Foscolo); Pisani. A disposizione: Ziembanski, Ferraiollo, Pioggia, Masullo, Di Nella, Cristofaro. Allenatore: Lazic

    ARBITRO: Guarneri di Empoli
    RETI: 25’ Sperandeo, 37’ Ferrara, 60’ De Falco, 89’ Gasparini e 90’ Russillo
    NOTE: Ammoniti: Ferrara e Sekkoum (F), Carfagno e Ferrara (G). Calci d’angolo: 8-1 per il Francavilla

    Il Francavilla espugna il ‘Piccirillo’ e si porta a casa tre punti fondamentali per la sua classifica e lasciando il Gladiator sempre più ultimo. Partita mai in discussione con gli ospiti in vantaggio già per 2-0 all’intervallo. A nulla è servito il calcio di rigore trasformato da De Falco nella ripresa che ha riaperto la partita prima che, nel finale, la formazione ospite dilagasse.
    Molti cambi rispetto a domenica scorsa in casa nerazzurra: in difesa ci sono Perrella a destra, Simonetti al fianco di Ferrara e Fasci a sinistra. In attacco c’è Santaniello e non Femiano. Nel Francavilla, schierato con il 4-2-3-1. Invece c’è Fanelli esterno destro offensivo al posto di Pioggia.
    Dopo qualche schermaglia iniziale al 25’ il vantaggio ospite: Sperandeo dal limite dell’area di rigore non viene adeguatamente contrastato dai difensori di casa e batte Munao, anch’egli rivedibile. Al 37’ in raddoppio con il tap in di Ferrara.
    Nella ripresa, dopo pochi minuti, il Francavilla potrebbe assestare il colpo del k.o.  ma il colpo di testa di Di Giorgio si infrange sul palo, prima che nasca una mischia furibonda conclusa da Ferrara che colpisce nuovamente il palo. Al quarto d’ora, improvvisamente, si riapre la partita: calcio di punizione di Bonavolontà e fallo di mani di Sekkoum in area di rigore. De Falco trasforma il penalty. Ma i nerazzurri non andranno mai vicini al pareggio, anzi. Dopo ripetuti tentativi il Francavilla chiude i conti all’89’ con Gasparini che raccoglie la respinta di Munao su tiro di Pisani. Un minuto dopo Russillo cala il poker.

    Redazione sportiva

    RISULTATI: Matera-Puteolana 2-1; Taranto-Brindisi 2-1;  Monospolis-San Severo 4-0; Gelbison-Grottaglie 0-1; Hyria-Manfredonia 0-0; Metapontino-Mariano Keller 1-0. Riposa Turris
    CLASSIFICA: CLASSIFICA: Matera 42; PROGREDITUR MARCIANISE 41; Taranto 39; Monospolis 37; Francavilla 36; Brindisi e Turris (1 partita in meno) 35; Gelbison 31; Manfredonia (1 partita in meno) e Bisceglie (1 partita in meno) 27; Mariano Keller (1 partita in meno) e Real Hyria (1 partita in meno) 25; Grottaglie 24; Metapontino (1 partita in meno) 22; San Severo 20; GLADIATOR 18 e Puteolana 18
    PROSSIMO TURNO: Turris-PROGREDITUR MARCIANISE; GLADIATOR-Gelbison; Grottaglie-Matera; San Severo-Taranto; Puteolana-Monospolis; Francavilla-Manfredonia; Bisceglie-Metapontino;Mariano Keller-Real Hyria. Riposa: Brindisi

    PUBBLICATO IL: 16 febbraio 2014 ALLE ORE 18:57