Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CALCIO, serie D. MARCIANISE e GLADIATOR, strade sempre più divise


    Il Progreditur di nuovo da solo in testa. Ma il presidente D’Anna lamenta l’assenza di istituzioni e tifosi. I nerazzurri sempre più alla deriva Ripartenza con umori, visti i risultati domenicali, diversi per le due squadre della provincia in serie D. Al Progreditur Marcianise il tris al Metapontino è valso la prima vittoria del 2014 e […]

    I tifosi del Marcianise

    Il Progreditur di nuovo da solo in testa. Ma il presidente D’Anna lamenta lassenza di istituzioni e tifosi. I nerazzurri sempre più alla deriva

    Ripartenza con umori, visti i risultati domenicali, diversi per le due squadre della provincia in serie D. Al Progreditur Marcianise il tris al Metapontino è valso la prima vittoria del 2014 e la vetta della classifica di nuovo in solitaria, visto il pareggio della Turris. Dopo due sconfitte consecutive, vittoria doveva essere e tale è stata. Ed a Foglia Manzillo sicuramente è tornato il sorriso. Ancora una volta decisivo Citro, doppietta e trono dei cannonieri consolidato, necessario per piegare un Metapontino che ha venduto cara la pelle. Ma è stata la vittoria del gruppo, con Pagano, Tenneriello ed Allegretta (anche lui a segno), al posto dello squalificato Pagano, dell’infortunato Ciano e dell’appannato Iadaresta. E questo va solo a merito di chi in questi anni ha costruito una squadra che da un anno e mezzo è ininterrottamente in testa al campionato che affronta, Eccellenza o serie D che sia. Ora bisogna mantenere la massima concentrazione, perché i conti si fanno a fine campionato e per evitare cali di concentrazione che potrebbero essere deleteri già a partire da domenica prossima, in casa del Vico.

    Tutto bene quindi? Non esattamente perché a fine partita ancora una volta il patron D’Anna si è lamentato per la mancanza di sostegno dell’amministrazione comunale (leggi stadio) e, probabilmente di conseguenza, città (tifosi, tranne i pochi fedelissimi, circa 150). Sarebbe forse il caso che le parti si siedano intorno ad un tavolo per capire quale futuro possa avere la Marcianise calcistica.

    Parlare del Gladiator invece diventa sempre più difficile, perché forte è di ripetere le stesse cose. Nello spogliatoio l’umore invece è dei peggiori, dopo la (ennesima) debacle interna. Il duro tonfo con il Brindisi è arrivato al termine di una prestazione insufficiente. E poco conta che i due rigori concessi ai pugliesi fossero almeno dubbi.

    La partita di domenica ha messo ancora una volta in evidenza le criticità: una difesa che soffre troppo (soprattutto sulle palle inattive), la necessità di ulteriori rinforzi (a metà campo ed in attacco), una società con poche idee (e confuse), i pochi tifosi rimasti divisi tra sfiducia e rabbia. In queste condizioni salvarsi sarà un’impresa

    Redazione sportiva

    PUBBLICATO IL: 15 gennaio 2014 ALLE ORE 17:46