Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CALCIO. LEGA PRO, le altre. Aversa fermata in casa dal Melfi


    Le espulsioni di Esposito e Di Vicino condizionano la prestazione della formazione normanna. Pareggio in extremis del Teramo, che rimane capolista solitaria, a Foggia. Tutti i risultati commentati, la classifica aggiornata ed il prossimo turno AVERSA NORMANNA-Melfi 0-0 AVERSA NORMANNA (4-4-2): D’Agostino, Balzano, Nocerino, Porcaro, Esposito; Gennari (94’ Gatto), Di Vicino, Suarino, Galizia (63’ De […]

    Solo un pareggio per l’Aversa Normanna di Di Costanzo

    Le espulsioni di Esposito e Di Vicino condizionano la prestazione della formazione normanna. Pareggio in extremis del Teramo, che rimane capolista solitaria, a Foggia. Tutti i risultati commentati, la classifica aggiornata ed il prossimo turno

    AVERSA NORMANNA-Melfi 0-0

    AVERSA NORMANNA (4-4-2): D’Agostino, Balzano, Nocerino, Porcaro, Esposito; Gennari (94’ Gatto), Di Vicino, Suarino, Galizia (63’ De Rosa); Vicentin, Orlando (85’ Majella). A disposizione: Salese, Prevete, Villanova, D’Ursi. Allenatore: Di Costanzo
    Melfi (4-2-3-1): Giordano; Annoni, Dermaku, Cardinale, Pinna; Cuomo, Rinaldi; Cruz (72’ Tortori), Muratore, Neglia (72’ Marolda); Ricciardo (87’ Russo). A disposizione: Perina, Montenegro, Esposito, Cardore. Allenatore Bitetto
    Arbitro: Lacagna di Caltanissetta (Lacalamita e Fabbro)
    NOTE: Espulsi Esposito al 29’ e Di Vicino al 67’ (AN), Rinaldi al 67’ (ME). Ammoniti: De Rosa (AN), Cardinale, Dermaku  e Pinna (ME). Spettatori: 600 circa. Recupero: 2’ pt e 6’ st

    Pareggio a reti bianche per l’Aversa Normanna. Risultato giusto anche se condizionato dalle decisioni arbitrali che, a volte forse con troppa fretta, ha estratto cartellini pesanti: conclusione tre espulsi, due tra i padroni di casa. L’Aversa Normanna probabilmente ha di che recriminare anche questa settimana.
    Il primo tempo è molto equilibrato: il Melfi si conferma squadra che concede poco e non soffre quando gioca in trasferta. Nel primo tempo non succede nulla fino al 18’ quando Ricciardo dal limite dell’area di rigore sbaglia il tiro che diventa un passaggio per Neglia: D’Agostino esce e sventa la minaccia. Al 29’ granata in 10: Esposito commette fallo su Cruz e rimedia la seconda ammonizione in pochi minuti, tra le proteste aversane. La partita si innervosisce ed a farne le spese è, per proteste, il ds Molino allontanato dalla panchina normanna. Nonostante l’inferiorità numerica i granata vanno vicini al vantaggio al 39’ quando Vicentin solo davanti alla spalancata porta lucana si fa anticipare dal recupero di un difensore.
    La ripresa comincia con Pinna che dalla distanza, al 47’, prova a pescare il jolly: palla di poco alta. Al 56’ è Neglia ad impensierire su calcio di punizione D’Agostino che si rifugia in calcio d’angolo. Di Costanzo si copre mettendo De Rosa al posto di Galizia. A metà ripresa, Aversa addirittura in nove con Di Vicino che rimedia due ammonizioni in pochi secondi: la seconda rispondendo ad un fallo di Rinaldi, anche lui espulso. Il Melfi cambia gli esterni offensivi ma sono i granata a rendersi pericolosi al 76’ ma né Orlando né Vicentin creano particolari problemi a Giordano. Sarà l’ultima emozione del match.

    Foggia-Teramo 1-1
    Pareggio amaro per il Foggia, che subisce il pareggio del Teramo a soli sei minuti dal fischio finale. Il big match della giornata non tradisce le aspettative, con occasioni da entrambi i lati, anche in un primo tempo che, stranamente, finisce 0-0. Al 52’ il vantaggio rossonero con Cavallaro che gira in rete l’assist di Colombaretti. Il peccato dei satanelli è non raddoppiare e così all’84’ arriva la doccia fredda del pareggio di Casolla. Nel finale espulso anche Ferrani.

    Martina-Castel Rigone 2-0
    Esordio con vittoria per il neotecnico del Martina Napoli, grazie a due reti realizzate pochi secondi dopo l’ingresso in campo dagli spogliatoi sia nel primo tempo che nella ripresa. Provenzano ed Ilari regalano ai locali, bravi a saper soffrire per poi colpire, che ottengono una vittoria meritata. La prima rete è di testa, su calcio di punizione di Petrilli. La seconda arriva con una deviazione su un tiro-cross di Montalto.

    Chieti-Vigor Lamezia 0-0
    Pareggio a reti inviolate tra Chieti e Vigor Lamezia. Risultato gradito soprattutto agli ospiti che confermano il settimo posto, che attualmente varrebbe la Lega Pro unica. Ne resta lontana invece la formazione di casa, che resta in zona spareggi.

    Poggibonsi-Arzanese 2-2
    Pareggio e quattro goal tra Leoni toscani e campani. Padroni di casa in vantaggio al 25’ con Pera che trasforma un calcio di rigore. Poco prima dell’intervallo arriva anche il raddoppio di Checchi che sembra chiudere l’incontro ed invece nella ripresa arriva la rimonta ospite. A riaprire l’incontro è, ancora con un penalty, Ripa al 61’. Al 72’ il pareggio è firmato da Pera. Viene espulso Pera, i locali restano in 10 ma all’Arzanese non riesce il miracolo: il pareggio vale comunque il raggiungimento del Gavorrano al penultimo posto.

    Gavorrano-Ischia 0-1
    Sconfitta amara per il Gavorrano che nonostante una discreta prestazione, a pochi secondi dalla fine della partita subisce la rete dell’Ischia da parte di Alfano. Partita molto combattuta che ha segnato l’esordio in rossoblù dei due Caciagli e di Malatesta.

    Messina-Tuttocuoio 1-0
    Torna a gioire la Messina calcistica, grazie alla vittoria sul Tuttocuoio. I giallorossi non vincevano al San Filippo addirittura da metà settembre e partono a spron battuto. E così dopo meno di un minuto sono già in vantaggio: palo di Costa Ferreira e pallone che finisce a Corona che, con un pallonetto dal limite dell’area, supera Bacci. Partita che si semplifica al 54’ quando Giannattasio viene ammonito per la seconda volta, dopo un fallo di mano.

    Sorrento-Aprilia 1-0 (seguono aggiornamenti)

    Redazione sportiva

    CLASSIFICA: Teramo 37; Cosenza 36; Foggia e CASERTANA 32; Castel Rigone 29; Melfi 28; Vigor Lamezia 27; Ischia 26; AVERSA NORMANNA 25; Poggibonsi 24; Chieti e Messina 22; Tuttocuoio, Aprilia e Martina 21; Sorrento 20; Gavorrano ed  Arzanese 14

    PROSSIMO TURNO: CASERTANA-Gavorrano, Castel Rigone-AVERSA NORMANNA, Teramo-Poggibonsi, Sorrento-Cosenza, Vigor Lamezia-Foggia, Melfi-Tuttocuoio, Ischia-Chieti, Arzanese-Messina, Aprilia-Martina

    PUBBLICATO IL: 12 gennaio 2014 ALLE ORE 17:33