Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    BASKET. JUVECASERTA, chiarito il giallo Duhon


    Nell’odierna conferenza stampa un messaggio del gm Atripaldi ha spiegato ciò che è successo in settimana riguardo l’affare Duhon. Molin ha parlato del taglio di Hannah In apertura della odierna conferenza stampa coach Molin, stimolato dalle domande dei giornalisti, ha esposto la settimana bianconera dal punto di vista del mercato. La prima cosa che il […]

    Nell’odierna conferenza stampa un messaggio del gm Atripaldi ha spiegato ciò che è successo in settimana riguardo l’affare Duhon. Molin ha parlato del taglio di Hannah

    In apertura della odierna conferenza stampa coach Molin, stimolato dalle domande dei giornalisti, ha esposto la settimana bianconera dal punto di vista del mercato. La prima cosa che il coach veneto ha tenuto a chiarire che le vicende Hannah e Duhon sono separate, quindi l’accordo con Duhon non aveva dato nessuna accelerazione al taglio del play di Chicago che era stato deciso già dopo la debacle di Milano e del quale Molin si è assunto tutta la responsabilità ammettendo di essere stato il primo a richiedere un cambio in cabina di regia, ovviamente appoggiato anche dalla proprietà. Dopo Milano “la misura era colma” ha dichiarato Molin chiarendo, come in realtà molti immaginavano, che i motivi dell’allontanamento del giocatore non sono squisitamente di natura tecnica ma anche comportamentale; motivi che non sono stati più considerati accettabili per il buon nome della società e dell’allenatore, come alcuni suoi atteggiamenti: si è così deciso di dare un taglio a questa situazione, a dire di Molin, indipendentemente dalla vicenda Duhon.

    Il gm Atripaldi non era presente alla conferenza stampa ma ha fatto pervenire un breve messaggio in cui spiegava che il giocatore aveva firmato un contratto che lo legava alla Juve Caserta, ma all’ultimo ha deciso di rinunciare e così la società, dopo averlo invitato a rispettare l’accordo siglato, ha contattato dei legali per stabilire se e come procedere legalmente. La scusa presentata dall’agenzia del giocatore era stata quella della gravidanza della moglie ma, a quanto pare, anche chi lo rappresenta non si spiega il perché di un così repentino cambio di idea del giocatore.

    Coach Molin ha ammesso di aver sempre avuto qualche dubbio sulla effettiva fattibilità dell’operazione ma ha anche dichiarato di aver sentito telefonicamente il giocatore che gli aveva manifestato l’intenzione di venire a Caserta. Sarà stata la gravidanza della moglie, sarà stato il tweet di Smith che lo metteva in guardia dai ritardi nei pagamenti di Caserta (tweet che società e tifosi non hanno particolarmente gradito) oppure sarà stato l’improvviso desiderio di non abbandonare la sua sontuosa villa a Los Angeles per trasferirsi in una piccola città come Caserta, l’unica cosa certa è che la Pasta Reggia ha di nuovo bisogno di un playmaker.

    Emanuele Terracciano

    PUBBLICATO IL: 21 febbraio 2014 ALLE ORE 18:27