Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    BASKET, grandissimo spettacolo alle Final 8 di coppa Italia.


    Siena-Brindisi e Reggio Emilia- Sassari saranno le semifinali di domani. Domenica alle 18 la finale. Segui la Final 8 di coppa Italia in corso al Forum di Assago (Milano) Siena-Roma 76-67 La Montepaschi Siena continua la sua imbattibilità in Coppa Italia che dura ormai dal 7 febbraio 2008. La Virtus Roma senza Jordan Taylor si […]

    Siena-Brindisi e Reggio Emilia- Sassari saranno le semifinali di domani. Domenica alle 18 la finale. Segui la Final 8 di coppa Italia in corso al Forum di Assago (Milano)

    Siena-Roma 76-67

    La Montepaschi Siena continua la sua imbattibilità in Coppa Italia che dura ormai dal 7 febbraio 2008. La Virtus Roma senza Jordan Taylor si ritrova ad affrontare questa Final 8 con Goss in cabina di regia. Siena inizia con un 7-0 di parziale e con un aggressività notevole sotto le plance che produce varie seconde chance e fa arrabbiare coach Dalmonte la cui squadra è affidata praticamente solo a Quinton Hosley. Siena da tre trova con continuità il canestro mentre l’uno contro uno di Hosley frutta parecchi falli subiti. All’intervallo la Montepaschi è avanti di 10 sul 47-37  grazie ad ottimi Green ed Ortnerdopo aver sfiorato il ventello di vantaggio. Il terzo è il quarto che vede Roma tentare il rientro nonostante i problemi di falli di Goss ed Hosley ma è tutto inutile, infatti, Siena accellera ad inizio quarto quarto e mette in ghiaccio la vittoria. La tripla di Haynes ad 1′ ed 8″ dalla sirena chiude definitivamente il match. Il finale è di 76-67 per la Montepaschi.

    Brindisi-Venezia 83-70

    Partita davvero bella tra la prima e l’ottava al termine del girone d’andata. La Reyer parte decisamente meglio dei pugliesi con un 11-0 di parziale frutto di un attacco ottimo mentre l’Enel non riesce a rendersi pericolosa fino al canestro da tre punti di James che avvia la ripresa della sua squadra e che chiude il primo quarto sul 20-16. Il secondo è il quarto del sorpasso della capolista del campionato che con uno straordianario Snaer (27 pt alla fine) e di un ottimo Formenti si porta 24-22. Il brutto secondo quarto di Venezia si chiude sul 44-35 per Brindisi. Nel secondo tempo la Reyer di riavvicina all’Enel e puntualmente è ricacciata indietro e all’ultimo mini intervallo il parziale è di 60-53 per Brindisi. Il fallo e caestro da tre punti di Campbell che realizza il tiro libero aggiuntivo rimette nove punti di distanza fra le due squadre. Si inizia a sparacchiare e a perdere parecchi palloni da una parte e dall’altra e ciò favorisce Brindisi che vede riavvicinarsi gli avversari solo sul 64-59 e con un grandioso Snaer riprende la giusta distanza e vince la partita per 83-70.

    Cantù-Reggio Emilia 77-84

    Il pomeriggio di Coppa Italia regala la sua prima sorpresa con la vittoria di una Reggio Emilia priva di Cinciarini e Brumer su Cantù. Gli emiliani partono con in cabina di regia il giocatore classe 96 Mussini per sostituire Andrea Cinciarini e subito si trovano davanti un Acqua Vitasnella in confusione e con percentuali al tiro non all’altezza. La Grissinbon prende subito vantaggio grazie alla personalità del suo giovane playmaker ma soprattutto grazie ad un James White che dimostra che il suo passato in NBA non è solo un caso. Il finale di primo quarto vede già Reggio Emilia avanti di nove sul 24-15. Ad inizio secondo quarto Cantù tenta di rientrare riportandosi sul -4 (27-23) ma Reggio Emilia è ancora più precisa dall’arco e più presente a rimbalzo e così i ragazzi di coach Sacripanti vengono ricacciati all’indietro. All’intervallo Reggio conduce ancora 44-33. Nel secondo tempo decolla la partita quando anche i brianzoli iniziano a giocare con uno straordinario Stefano Gentile che si carica sulle spalle la squadra, proprio l’ex Juve Caserta assieme a Ragland mettono a segno le due triple che valgono il -2 a Cantù (51-49). Il finale di terzo quarto vede Reggio Emilia condurre di solo un punto sul 62-61. Nell’ultimo quarto di gioco si vede il primo vantaggio dei canturini sul 63-62 e la partita diventa equilibrata e piacevole. Kaukenas sigla il parziale che porta la Grissinbon sul 77-71, Aradori e Ragland riportano di nuovo Cantù sul -1 prima della tripla di White che spegne definitivamente le speranze lombarde. Il finale è di 84-77 per la Grissinbon Reggio Emilia.

    Milano-Sassari 80-82

    Nel momento forse più difficile della sua stagione la Dinamo Sassari batte i padroni di casa di queste Final 8 dell’EA7 Milano in una partita straordianaria. In quintetto parte Travis Diener in cabina di regia ma nel primo quarto si vede quasi solo l’Olimpia che con Lawal ed Alessandro Gentile va con facilità disarmante a canestro mentre il Banco di Sardegna sembra la squadra in difficoltà vista negli ultimi tempi. Il primo mini-intervallo vede Milano avanti di tredici sul 24-11. Nel secondo quarto di gioco la squadra di coach Banchi inizia a sprecare ma quella di Sacchetti non sa approfittarne a pieno e si ritrova anche sotto di 16 pt prima di andare all’intervallo sotto di otto sul 38-30. La rinascita della Dinamo del secondo tempo è propiziata dalla crescita della prestazione del suo giocatore chiave: Drake Diener che sale in cattedra e da tutt’altra efficacia all’attacco dei suoi che però devono fare i conti con i problemi di falli di Tessitori che era stato fino a quel momento il miglior difensore in casa sarda. All’ultimo mini-intervallo Milano conduce per 66-59. In un amen Sassari torna in partita e riesce a mettere la testa avanti sul 67-66 con due bombe consecutive di Drake Diener. I biancorossi sono in confusione, il ritmo del match si alza notevolmente e salgono anche le percentuali da tre punti anche se il match rimane equilibrato. Sassari non prende un vantaggio consistente ed il 2/2 di Langford dalla lunetta nel finale porta Milano a -1 sull’81-80. Thomas fa 1/2 e nell’ultimo attacco Milano prova tre volte la conclusione non trovando il bersaglio e a poco più di 1″ dal termine le viene assegnata una rimessa dopo l’utilizzo dell’instant replay ma non la sfrutta a dovere. Sassari batte Milano per 82-80 e raggiunge Siena, Brindisi e Reggio Emilia in semifinale.

    Emanuele Terracciano

    SEMIFINALI

    Siena-Brindisi (domani ore 18)

    Reggio Emilia-Sassari (domani ore 20.30)

    FINALE

    domenica ore 18

    PUBBLICATO IL: 7 febbraio 2014 ALLE ORE 14:58