Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TUTTI I RETROSCENA della rottura tra Zinzi e Del Gaudio. Stamattina i 7 consiglieri Udc non sono in aula per il Bilancio


      Ieri sera, giovedì, lunga riunione tra il presidente della Provincia e il gruppo consiliare al comune di Caserta. Intanto, la seduta del Consiglio è iniziata. Respinte due pregiudiziali presentate da Norma Naim e Franco De Michele   CASERTA – Come avevamo annunciato ieri, giovedì tra l’Udc e il sindaco Del Gaudio i rapporti sono ulteriormente […]

    Nelle foto, da sinistra, Norma Naim, Franco De Michele Pier Paolo Puoti

     

    Ieri sera, giovedì, lunga riunione tra il presidente della Provincia e il gruppo consiliare al comune di Caserta. Intanto, la seduta del Consiglio è iniziata. Respinte due pregiudiziali presentate da Norma Naim e Franco De Michele

     

    CASERTA – Come avevamo annunciato ieri, giovedì tra l’Udc e il sindaco Del Gaudio i rapporti sono ulteriormente peggiorati. Dopo i primi due colloqui avuti tra il sindaco e il presidente della Provincia Zinzi, presente il coordinatore provinciale Giuliano, sembrava che il discorso si fosse incanalato verso un’intesa possibile.

    Venuta meno l’ipotesi secondo il sindaco Del Gaudio non praticabile, del terzo assessore in quota Udc, si discuteva su un rimescolamento delle deleghe in modo da dare al partito di Zinzi, rappresentato da ben 7 consiglieri, una visibilità e un ruolo maggiori. Deleghe più pesanti e la carica di vicesindaco, in modo da equilibrare una condizione che oggi con l’ingresso di Teresa Ucciero nel Pdl è così conformata.

    9 consiglieri comunali, targati Pdl – Caserta Più esprimono il sindaco, il vicesindaco, 5 assessori che assorbono deleghe pesantissime, come quelle ai Lavori Pubblici, all’Urbanistica, alle attività produttive, all’Ambiente.

    Una rappresentanza completata anche dal presidente del Consiglio comunale pure lui espresso da questi 9 consiglieri. L’Udc, con 7 consiglieri, avrebbe, si fa per dire, dato che Emiliano Casale, stretto nella morsa di Piscitelli, Gambardella e dello stesso Enzo Ferraro non ha contato nulla, i servizi sociali e le deleghe insignificanti di Parisella.

    Ieri mattina la rottura definitiva, dato che il sindaco, che tra le altre cose ha disertato l’appuntamento con Zinzi, a causa di un impegno romano, ha fatto sapere che eventualmente di queste cose si sarebbe parlato dopo l’approvazione del Bilancio Consuntivo.

    Zinzi non ha detto no, ma ha chiesto solo di mettere nero su bianco questo accordo in una dichiarazione congiunta. Del Gaudio ha glissato e così la rottura si è consumata.

    Zinzi ha raccontato tutto questo ieri sera ai consiglieri comunali in una riunione che si è protratta fino alle 9.30. Decisione unanime: i 7 consiglieri dell’Udc non si sono presentati, stamattina, in Consiglio comunale.

    Consiglio che è iniziato da qualche minuto con due pregiudiziali presentate dalla consigliera di Speranza per Caserta, Norma Naim e dal consigliere del Pd, Franco De Michele. I due hanno contestato le procedure attraverso le quali i consiglieri comunali hanno preso visione dei documenti del Bilancio e del parere dei revisori.

    Termini non rispettati, documenti non modificati. Le pregiudiziali sono state respinte.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 17 maggio 2013 ALLE ORE 10:53