Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Tensione tra Romano e Caldoro: il governatore ha cercato di tagliare invano 3 milioni ai consiglieri e intanto le Asl non faranno più la derattizzazione


      La visita a sorpresa, fatta dal presidente del Consiglio regionale a Cosentino, è solo un aspetto della vicenda relativa ai rapporti tra le due massime cariche regionali che non sono più idilliaci come un tempo CASERTA - Ha sorpreso anche noi il fatto che la visita resa a Nicola Cosentino dal presidente del Consiglio […]

    Nella foto Romano, Caldoro e Grimaldi

     

    La visita a sorpresa, fatta dal presidente del Consiglio regionale a Cosentino, è solo un aspetto della vicenda relativa ai rapporti tra le due massime cariche regionali che non sono più idilliaci come un tempo

    CASERTA - Ha sorpreso anche noi il fatto che la visita resa a Nicola Cosentino dal presidente del Consiglio regionale Paolo Romano fosse rimasta quasi segreta. Almeno a Caserta non lo sapeva nessuno. Non sappiamo se lo sapesse Caldoro e come Caldoro abbia preso questa decisione, in un momento in cui i rapporti tra il governatore e il presidente del Consiglio, pur rimanendo buoni non sono fluorescenti come lo erano un tempo.

    L’ultimo screzio pare che sia accaduto in sede di approvazione di legge finanziaria. Caldoro avrebbe voluto tagliare altri 3 milioni di euro alle dotazioni dei gruppi consiliari. Romano si è opposto e alla fine, l’ha avuta vinta, dato che la legge finanziaria lavorano i consiglieri e non è un atto monocratico del governatore.

    Però mentre Romano salvava i 3 milioni di euro per i consiglieri, la finanziaria tagliava incendi fondi ai servizi sociali e dava un colpo di forbice deciso anche alle risorse erogate a favore delle Asl, le quali, da quest’anno, non potranno più provvedere all’attività di disinfestazione e di derattizzazione.

    La competenza passerà ai comuni che se la dovranno sbrigare da soli. E con questi chiari di luna può anche capitare che le nostre città e i nostri centri abitati si riempiano di topi e di zanzare, dato che i comuni di soldi in cassa non ne hanno.

    Insomma i privilegi della casta sono duri a morire e per tutelarli si abbassano le risorse a chi ne avrebbe veramente bisogno.

    Non contribuisce a rasserenare il clima la decisione di Romano di tenere una conferenza, sabato, a Santa Maria C.V, sul tema del bilancio e della legge finanziaria. Si da il caso, che il presidente della commissione bilancio della regione sia un altro casertano, il caldoriano Massimo Grimaldi, che all’evento non è stato invitato

     

    G.G. 

    PUBBLICATO IL: 9 maggio 2013 ALLE ORE 14:56