Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    SESSA AURUNCA – Si dimettono i due assessori Udc, Rocco e Sullo, ma fra Tommasino e Grimaldi si riapre il dialogo


    Una telefonata tra il primo cittadino e il consigliere regionale congela, ma solo per il momento il documento del Nuovo Psi di uscita dalla maggioranza. Situazione confusa e molto complicata. QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DELL’UDC SESSA AURUNCA - E’ ufficiale. Gli assessori dell’Udc Rocco e Sullo hanno rassegnato le dimissioni rimettendo […]

    Nelle foto, da sinistra, il sindaco Tommasino e Massimo Grimaldi

    Una telefonata tra il primo cittadino e il consigliere regionale congela, ma solo per il momento il documento del Nuovo Psi di uscita dalla maggioranza. Situazione confusa e molto complicata. QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DELL’UDC

    SESSA AURUNCA - E’ ufficiale. Gli assessori dell’Udc Rocco e Sullo hanno rassegnato le dimissioni rimettendo le proprie deleghe in mano al sindaco Tommasino. Dimissioni durissime accompagnate da un documento a firma del segretario del partito Palladino. “L’Udc con le dimissioni dei propri assessori- si legge tra le righe del documento del segretario- conferma la decisione di uscire dalla maggioranza per venir meno dei requisiti minimi necessari per un rapporto di collaborazione fra forze alleate. E’ necessario distinguersi da un metodo di amministrare che da diverso tempo non ci rappresenta e non è condivisibile”. Alla fine dello stesso lo spettro di una conferenza stampa molto dura da tenersi nei prossimi giorni. Non ancora protocollato, almeno queste le ultime notizie pervenute, il documento del Nuovo Psi. A frenare la presentazione del documento dei Caldoriani una telefonata del sindaco a Grimaldi.

    Quindi un semplice atto di responsabilità politico-istituzionale per evitare, qualora fosse possibile una crisi che in breve tempo porterebbe la giunta Tommasino alle dimissioni. Una flebile speranza visto che il documento del Nuovo Psi è stato già scritto e sarà consegnato al massimo lunedì mattina qualora non ci fosse una chiamata oppure una apertura “reale” alle richieste del Nuovo Psi e dell’Udc. Dalla casa comunale arrivano voci di un sindaco disposto quantomeno ad azzerare totalmente la Giunta Comunale e a dare ai partiti la possibilità di nominare in piena autonomia i propri rappresentanti in giunta.

    Ma questa ipotesi se da un lato potrebbe comportare il rientro dell’Udc e del Nuovo Psi dall’altro scontenterebbe quei consiglieri del gruppo degli otto che ormai sono convinti di nominare ed indicare i propri assessori. Consiglieri che a questo punto resterebbero anche delusi dal comportamento dell’assessore Di Iorio che ad oggi sembra “ averli adottati tutti”. La ricomposizione sembra improbabile ma la dichiarazione di guerra dell’Udc, cui seguirà sicuramente quella del Nuovo Psi è racchiusa in un passo del documento presentato:” Negli ultimi mesi sono stati compiuti atti ( delibere, nomine, transazione) esclusivamente per affermare la propria supremazia sugli altri componenti della maggioranza utilizzando il mandato elettorale come gestione privata della cosa pubblica”. In attesa del documento degli uomini di Grimaldi le premesse per una lunga stagione di dura opposizione l’Udc già sono evidenti.

    Antonio Caputo

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL DOCUMENTO DELL’UDC SULLE DIMISSIONI DEGLI ASSESSORI

    PUBBLICATO IL: 24 maggio 2013 ALLE ORE 16:09