Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    SESSA AURUNCA I funzionari Trabucco e Serao si fanno la guerra per la dirigenza. I commercianti restano senza mercatino


      Ecco come le tensioni all’interno dell’amministrazione comunale e dei dipendenti possono incidere negativamente sugli interessi dei cittadini SESSA AURUNCA - Commercio in tilt, attività commerciali che chiudono, nessun input positivo da parte dell’assessore alle AA. PP.  Ernesto Casale.  Commercianti sul piede di guerra specie nel centro storico. “Stiamo aspettando da mesi- commenta il commerciante […]

    Nella foto Casale e Di Iorio

     

    Ecco come le tensioni all’interno dell’amministrazione comunale e dei dipendenti possono incidere negativamente sugli interessi dei cittadini

    SESSA AURUNCA - Commercio in tilt, attività commerciali che chiudono, nessun input positivo da parte dell’assessore alle AA. PP.  Ernesto Casale.  Commercianti sul piede di guerra specie nel centro storico. “Stiamo aspettando da mesi- commenta il commerciante di corso Lucilio A.C.- una rimodulazione del mercato settimanale che non arriva. Gli assessori Casale e Di Iorio ci avevano promesso un mercatino da fare il sabato in Piazza Tiberio che doveva partire il 2 giugno ma non si vede niente”.

    Solo parole. In effetti a bloccare l’iter per qualsiasi iniziativa da effettuare nel settore commercio sembrano esserci dei forti contrasti tra il caposettore Pasquale Serao e il caposervizio Aldo Trabucco. Sembrerebbe che non si riesca a capire chi deve diventare responsabile del SUAP (Sportello unico attività produttive) e quindi nessuno decide. “Le pratiche- ha dichiarato un commerciante- arrivano sul tavolo degli uffici e si bloccano per mesi interi visto che non si riesce a capire chi deve istruirle e chi deve decidere. Trabucco istruisce e il caposettore non firma”.

    Risultato tutto è fermo. Si attende il progetto del nuovo mercato settimanale da rimodulare per risolvere per esempio il problema delle bancarelle che coprono integralmente la nuova Piazza Tiberio, costata fior fior di quattrini; si attende che finalmente anche il sabato pomeriggio c i sia, cosi come già successo ad Aversa, un mercatino nelle maggiori piazze, ma anche questo è bloccato. E l’assessore Casale cosa fa? Niente. Sembra che l’amministrazione non riesca a prendere posizione su questa vicenda e che lo stesso assessore brancoli nel buio non potendo in nessun modo contrastare il caposettore che è diventato il protetto del suo collega Di Iorio. Intanto mentre le beghe politiche vanno avanti, il sindaco fa finta di niente, l’assessore Casale riceve il voto di “ non pervenuto”, i commercianti continuano a soffrire.

    PUBBLICATO IL: 8 giugno 2013 ALLE ORE 13:55