Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    SESSA AURUNCA. Dai non è vero! Incarichi alla cooperativa che ha come sede la casa del sindaco Tommasino


    In passato, effettivamente, faceva riferimento alla figliola del primo cittadino. Ora i partiti del centro sinistra con un manifesto tornano all’attacco, speriamo che Tommasino replichi, altrimenti qui siamo al confine della ragione e della minima decenza SESSA AURUNCA - Scoppia definitivamente il caso “Maieutica”. A farlo è il centrosinistra aurunco che con un manifesto attacca […]

    Nella foto Tommasino

    In passato, effettivamente, faceva riferimento alla figliola del primo cittadino. Ora i partiti del centro sinistra con un manifesto tornano all’attacco, speriamo che Tommasino replichi, altrimenti qui siamo al confine della ragione e della minima decenza

    SESSA AURUNCA - Scoppia definitivamente il caso “Maieutica”. A farlo è il centrosinistra aurunco che con un manifesto attacca il sindaco Luigi Tommasino reo di aver dato incarichi alla cooperativa della figlia con sede legale proprio a casa del sindaco.

    ECCO IL TESTO DEL MANIFESTO:

    Sessa Bene Comune

    Viale Trieste 21…! 

          Il Sindaco Tommasino, moltiplicate le tasse nel nuovo bilancio, ha reagito con nervosismo all’obbligo impostogli dalla Legge Anticorruzione di pubblicare i suoi redditi e quelli degli amministratori. La scomposta reazione, però, ha prodotto solo la condivisibile richiesta di chiarezza sul caso MAIEUTICA.

          La questione non è nuova per il centrosinistra che ne ha già parlato. Nel dicembre 2011, dopo le amministrative di maggio, si costituisce la Società “MAIEUTICA” con sede legale in viale Trieste 21, residenza privata del neo eletto Tommasino. Fondatori e amministratori risultano esserne la figlia stessa del Sindaco ed altri suoi prossimi congiunti. Sbaragliando la concorrenza nel campo dei servizi sociali, la “MAIEUTICA” lavora da subito per il Comune di Sessa Aurunca ottenendo notevoli introiti e fulminee liquidazioni in deroga all’ordine cronologico dei pagamenti.

          L’andazzo prosegue con crescente intensità fino al settembre 2013 quando “MAIEUTICA” cambia l’assetto societario, non per un improvviso ripensamento, ma per l’entrata in vigore della legge Anticorruzione che obbliga il Comune ad interrompere i rapporti con “chiunque” abbia rapporti di parentela con il Sindaco o gli amministratori. Grazie alla modifica, invece, l’attività prosegue tuttora spedita, amplificata e indisturbata.

          Decine di documenti attestano incontestabilmente questi fatti: visure camerali, relazioni, verbali, determinazioni di impegno e mandati di pagamento che saranno pubblicati integralmente. Cose da casta e “cerchio magico”. Una società con sede legale a casa del Sindaco, costituita e amministrata dai parenti del Sindaco che opera per affidamento diretto del Comune di quello stesso Sindaco. Una vergogna tutta fatta in casa. Popolo svegliati e reagisci.

     TOMMASINO A CASA SUBITO!

          Che Città è diventata mai questa e che futuro può avere con un Sindaco così e un Assessore all’Ambiente dipendente dell’Eco4 negli anni bui della “Terra dei Fuochi”? 

    Se risultassero vere queste cose affermate dai partiti di centrosinistra realmente il sindaco dovrebbe dare tante spiegazioni. Dalla casa comunale per ora sembrano tranquilli visto che affermano che non c’è nessun tipo di incompatibilità perché l’incarico alla cooperativa è stato dato dal caposettore. Ma molti fanno notare che la prima incompatibilità sta nel fatto che la cooperativa ha sede a casa del sindaco e che quindi l’incarico è come se fosse stato dato proprio al primo cittadino.  Attendiamo la risposta di Tommasino….

                        

    PUBBLICATO IL: 26 novembre 2013 ALLE ORE 18:19