Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C. V. – Un’altra prova di come il sindaco Di Muro abbia creato un club fantoccio di Forza Italia per mettere le mani sul movimento: Michele Merola, mister Trepiccione, nel gruppo di Fabozzi


      Come avemmo già a scrivere qualche giorno fa, si tratta, probabilmente, di un riflesso della vecchia strategia democristiana, di controllare tutti i partiti. Solo che, al momento, il primo cittadino non ne controlla alcuno. SANTA MARIA CAPUA VETERE - La notizia da noi scritta qualche giorno fa sulla operazione, orchestrata dal sindaco Biagio Di […]

    Nelle foto, da sinistra, Biagio Di Muro e Francesco Fabozzi

     

    Come avemmo già a scrivere qualche giorno fa, si tratta, probabilmente, di un riflesso della vecchia strategia democristiana, di controllare tutti i partiti. Solo che, al momento, il primo cittadino non ne controlla alcuno.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - La notizia da noi scritta qualche giorno fa sulla operazione, orchestrata dal sindaco Biagio Di Muro, per controllare direttamente i nuovi insediamenti politici di Forza Italia, a Santa Maria Capua Vetere, era, già di per sé, certissima, matematica, incontestabile.

    Oggi, ci vogliamo aggiungere qualche elemento in più: dando un’occhiata, infatti, ai nomi che compaiono nel club, presieduto da Francesco Fabozzi, messo lì pure lui da Di Muro e che, in questi giorni, sta provando ad attuare un surreale tentativo di coinvolgere il simbolo di Forza Italia, in un non meglio precisato dialogo costruttivo con un’amministrazione comunale, chiaramente tendente a sinistra, se ne nota uno in particolare che rappresenta la prova provata che questo club è una finzione scenica messa in piedi dal sindaco.

    Il nome è quello di Michele Merola, ormai storico collaboratore di studio di Pasquale Trepiccione, Revisore dei Conti  del comune di Santa Maria Capua Vetere, utilizzato dalla famiglia Di Muro quando questa si opponeva all’amministrazione Giudicianni, come animatore molto veemente del comitato di quartiere C1 Nord, che oggi soffre esattamente degli stessi problemi di ieri, se non addirittura di più, ma che non annovera Pasquale Trepiccione, chissà perchè, nei suoi ranghi combattivi.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 26 dicembre 2013 ALLE ORE 10:51