Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA C.V.- Riunione di maggioranza, Nicola Leone impone l’agenda e stampa un’altro no in faccia a Di Nuro sul ripristino del doppio senso in via Consiglio d’Europa


    L’incontro si è svolto ieri mattina, martedì, al Comune. L’operazione doveva avvenire attraverso la costruzione di una nuova rotonda finanziata dalla Regione. SANTA MARIA CAPUA VETERE- Se qualcuno nutriva ancora qualche dubbio residuale su quello che è il peso specifico e il peso contrattuale di Nicola Leone all’interno dell’amministrazione comunale di S. M. Capua Vetere, questo […]

    Nella foto Biagio Di Muro e Nicola Leone

    L’incontro si è svolto ieri mattina, martedì, al Comune. L’operazione doveva avvenire attraverso la costruzione di una nuova rotonda finanziata dalla Regione.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE- Se qualcuno nutriva ancora qualche dubbio residuale su quello che è il peso specifico e il peso contrattuale di Nicola Leone all’interno dell’amministrazione comunale di S. M. Capua Vetere, questo dubbio va indubbiamente rimosso, alla luce di quello che è capitato ieri mattina, martedì, in sede di riunione dei capigruppo di maggioranza, allor quando il sindaco Di Muro ha cercato, per una volta, di fare il sindaco, provando a rispettare uno dei tanti impegni, scritti nel suo programma elettorale e totalmente disattesi: l’ormai famosa e famigerata ricostituzione del doppio senso di marcia nella zona C1 nord, via Consiglio d’Europa e dintorni, caldeggiata a suo tempo dai commercianti dell’area e dal comitato C1 nord, presieduto da quel Pasquale Trepiccione, “ristorato” da Di Muro con un incarico, laudamente remunerato, di revisore dei conti del Comune.

    Tutta l’operazione avrebbe dovuto poggiare sullo stanziamento, utile alla costruzione di una rotonda, le cui risorse sono già a disposizione nel cofanetto dei 350 mila euro che la Regione Campania ha messo a disposizione del Comune di S. Maria C.V. nell’ambito dei piani di sicurezza stradale che coinvolgono tutti i comuni della Campania, come verrà spiegato domani, giovedì, nel corso di una conferenza stampa alla quale parteciperanno il sindaco Di Muro e l’assessore regionale ai trasporti e alla mobilità Sergio Vetrella.

    Ma ancora Nicola Leone, spalleggiato, nell’occasione del suo ex collega di partito, transitato nel PD, Feola si è opposto nettamente, rivendicando, ancora una volta la intangibilità della scelta, operata a suo tempo da lui stesso quando disegnò, insieme al suo amicone, comandante dei vigili urbani De Rosa un piano della mobilità cittadina, che, se non ricordiamo male, ma non ricordiamo male, Biagio Di Muro definiva demenziale prima e durante la campagna elettorale.

    Insomma, ancora una volta Nicola Leone che si è aggregato a Di Muro al ballottaggio, impone la sua agenda e stravolge le linee programmatiche di Di Muro, che qualche giorno, con gran divertimento nostro e di chi leggerà quei documenti e vedrà quelle videointerviste, ripubblicheremo.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 29 gennaio 2014 ALLE ORE 10:48