Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C.V. / Mattucci vuole dimettersi da presidente per lanciare Rinaldi in giunta, ma questo lo porrà fuori da Fratelli d'Italia


      La leader nazionale Giorgia Meloni sa che Mattucci è l’architrave di un’amministrazione che si definisce di centrosinistra e che ha il suo perno nell’avvocato Stellato, capogruppo in consiglio provinciale ed esponente di spicco del Pd casertano. Dunque, il partito a cui ha aderito chiede a Mattucci un atto di rottura politica chiara e netta […]

    Nelle foto, da sinistra, Dario Mattucci e Giuseppe Rinaldi

     

    La leader nazionale Giorgia Meloni sa che Mattucci è l’architrave di un’amministrazione che si definisce di centrosinistra e che ha il suo perno nell’avvocato Stellato, capogruppo in consiglio provinciale ed esponente di spicco del Pd casertano. Dunque, il partito a cui ha aderito chiede a Mattucci un atto di rottura politica chiara e netta

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Esiste e non poteva essere altrimenti un problema di coesistenza tra Dario Mattucci e il partito a cui ha aderito che è Fratelli d’Italia. Non è sfuggito, infatti, alla leader nazionale Giorgia Meloni il fatto che Mattucci sia presidente del Consiglio comunale e architrave di una maggioranza che si definisce, ad ogni pie’ sospinto di centro sinistra e che ha nell’avvocato Stellato, uno dei massimi leader provinciali del Pd, un suo punto di riferimento.

    Non solo: ma Stellato alle ultime elezioni politiche ha candidato anche la moglie proprio nella lista del Pd, pur non riuscendo a farla eleggere.

    Insomma, tra qualche settimana, Mattucci si potrebbe trovare davanti ad un bivio: dimettersi dalla carica di presidente del Consiglio comunale, passando all’opposizione o lasciare Fratelli d’Italia, dopo avervi aderito solo un mese fa. Non basterebbero, infatti, le dimissioni da presidente del Consiglio comunale, con contestuale ingresso in giunta dell’altro consigliere vicino a Mattucci, Giuseppe Rinaldi.

    Ed è proprio questa la voce che girava oggi, martedì, a Santa Maria Capua Vetere. Un riassetto della maggioranza con Mattucci che si defila, lasciando la presidenza del Consiglio, ma che continua a stare sostanzialmente nella stanza dei bottoni attraverso Rinaldi.

    Ma questo, ripetiamo non basterà, dato che se Mattucci non compirà un gesto chiaro di rottura politica da questa amministrazione, per lui non ci sarà posto nel nuovo organigramma provinciale di Fratelli d’Italia che dovrebbe prendere forma entro 3 o 4 mesi, giusto il tempo che servirà per realizzare il tesseramento e il primo congresso provinciale.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 12 marzo 2013 ALLE ORE 20:18