Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA C.V. / L’ultimo ostacolo per l’allargamento della giunta: l’autocandidatra di Barbato in rappresentanza della corporazione dei pescivendoli


    Continua questo tormentone infinito. Domani sera, martedì, ennesima riunione di maggioranza. Gli ingressi di Giuseppe Rinaldi e di Troianello sembrano già garantiti. SANTA MARIA CAPUA VETERE - Faremmo volentieri a meno di occupare memoria del nostro database con le amenità della politica politicante sammaritana. Ma notiamo che ci sono persone che, incredibile ma vero, sono […]

    Nella foto, da sinistra, Munno, Rinaldi, Troianiello

    Continua questo tormentone infinito. Domani sera, martedì, ennesima riunione di maggioranza. Gli ingressi di Giuseppe Rinaldi e di Troianello sembrano già garantiti.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - Faremmo volentieri a meno di occupare memoria del nostro database con le amenità della politica politicante sammaritana. Ma notiamo che ci sono persone che, incredibile ma vero, sono interessate all’argomento cardine del 21° secolo: l’allargamento della giunta comunale al Comune di Santa Maria Capua Vetere. E allora, indossiamo il cilicio e aggiorniamo la situazione. Domani sera, martedì, ennesima riunione di maggioranza, per chiudere la partita. Chi ha fretta è soprattutto Dario Mattucci, il quale vuol fare presto perchè pensa che alla fine della giostra qualcuno si porrà il problema di come un gruppo con due consiglieri comunali possa esprimere, contemporaneamente, il Presidente del consiglio e anche un assessore con Giuseppe Rinaldi. Siccome, forse nessuno se n’è accorto, l’operazione sarebbe stata già definita, con contestuale e sospiratissimo ingresso in Consiglio comunale del primo dei non eletti,  l’oramai mitico Lebbioli.

    Stesso discorso per il PD, dove Troianiello, oramai, si è convinto e non teme di essere silurato al primo stormir di foglie, magari con lo zampino di Giuseppe Stellato, il quale non ha dimenticato quello che il gruppo dei renziani, capitanato proprio da Troianiello, fece al congresso cittadino. Comunque con Troianiello in giunta, in consiglio sarlirebbe Buscetto, un fedelissimo dell’avvocato.

    L’ultimo scoglio è costituto dagli umori sempre variabili del gruppo “i sammaritani”.

    Carmine Munno così come Amleto: un giorno dice si , il giorno dopo ci ripensa, temendo un tiro mancino del sindaco di Muro. E allora, ecco che in queste ore salta fuori anche l’autorevolissima candidatura di un altro consigliere dei sammaritani, rappresentante della rispettabilissima corporazione dei pescivendoli, il sign. Barbato.

    Non c’è che dire: questa storia si trascina da più di un anno ed è evidente che tutto questo tempo è stato utilizzato per rafforzare e accrescere lo spessore della giunta comunale. Stando ai nomi che girano, il risultato è pressochè garantito.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 13 maggio 2013 ALLE ORE 20:52