Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA C.V Leggete questa: 19 determine del comune liquidano un bel mucchio di quattrini a un medico monopolista delle perizie. E l’avvocato Scala…


        Prosegue il nostro viaggio nel mondo dello spreco. Montagne di affidamenti diretti e soldi che vanno spesso sempre dalla stessa parte S.MARIA C.V - Nella scorsa puntata dedicata all’analisi approfondita delle determine di liquidazioni di tanti quattrini collegati ad affidamenti diretti vecchi e giovani, ci siamo soprattutto soffermati sugli incarichi dell’avvocato Salvatore Scala […]

     

    Nelle foto da sinistra, Assunto De Nisi e il sindaco Di Muro

     

    Prosegue il nostro viaggio nel mondo dello spreco. Montagne di affidamenti diretti e soldi che vanno spesso sempre dalla stessa parte

    S.MARIA C.V - Nella scorsa puntata dedicata all’analisi approfondita delle determine di liquidazioni di tanti quattrini collegati ad affidamenti diretti vecchi e giovani, ci siamo soprattutto soffermati sugli incarichi dell’avvocato Salvatore Scala che, abbiamo scoperto dopo, ha avuto anche un’esperienza nell’università sammaritana alla cattedra di diritto civile, un’esperienza che è durata poco dato che l’ateneo ha deciso di rinunciare ai suoi servigi.

    Scala, tra le altre cose, ci dicono che assume anche incarichi dalla Prefettura di Caserta, svolgendo spesso il ruolo di sub commissario prefettizio in alcune amministrazioni sciolte per motivi politici. Dunque, Scala ha un rapporto veramente intenso con i comuni. In alcuni rappresenta il governo della nazione, in altri prende gli incarichi da professionista.

    Per la cronaca, Salvatore Scala è stato un sostenitore dell’ex sindaco Giudicianni, e probabilmente gli incarichi a lui liquidati risalgono proprio alla passa consiliatura.

    Archiviato il caso Scala ne affrontiamo un altro non meno clamoroso: c’è un medico che di nome fa Maurizo Di Stasio che ha stabilito il nuovo record italiano di liquidazione per incarichi ricevuti da un comune. Ben 19 nel solo mese di maggio. Il medico ha svolto la funzione di perito di parte e si porterà a casa con queste 19 determine la cifra di 7350 euro che di questi tempi veramente di grande moria delle vacche  fanno comodo.

    C’è chi può e chi non può.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 11 giugno 2013 ALLE ORE 18:36