Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S. MARIA C. V. – La maggioranza fa flop sul numero legale, il Pdl attacca: “Esistete solo per le poltrone”


    Presa di posizione del coordinatore cittadino Salvatore Mastroianni, che prevede: “anche l’allargamento della giunta produrrà altri danni alla città”. SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il flop di ieri sera, quando la maggioranza non è riuscita ad approvare il Consuntivo 2012 per mancanza del numero legale ha immediatamente animato la polemica politica dell’opposizione. E’ Salvatore Mastroianni, […]

    Nelle foto, da sinistra, Giuseppe Stellato, Biagio Di Muro, Dario Mattucci e Salvatore Mastroianni

    Presa di posizione del coordinatore cittadino Salvatore Mastroianni, che prevede: “anche l’allargamento della giunta produrrà altri danni alla città”.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il flop di ieri sera, quando la maggioranza non è riuscita ad approvare il Consuntivo 2012 per mancanza del numero legale ha immediatamente animato la polemica politica dell’opposizione. E’ Salvatore Mastroianni, che del Pdl è coordinatore cittadino a suonare la carica: “Anche in sede di approvazione di bilancio questi amministratori di sinistra, guidati da Mattucci, Di Muro e Stellato, non hanno perso l’occasione per mettere in luce l’unica caratteristica politica che li accomuna: una devastante approssimazione amministrativa. Il tutto alla imminente vigilia di un rimpasto di giunta che, dopo mesi e mesi d’infinite, quanto inutili, riunioni, si sta preannunciando già come nuovo flop di quest’amministrazione“.

    Secondo l’esponente del Pdl il rimpasto di giunta che sarà a breve propinato alle forze politiche di governo non innesterà nessun autentico cambiamento nel senso di marcia dell’amministrazione Di Muro. “Infatti possono fare tutti i cambiamenti di ruoli, le rotazioni di deleghe o le girandole di poltrone che vogliono, ma l’assai mediocre livello politico dell’azione di governo dell’Amministrazione comunale difficilmente subirà miglioramenti, come ampiamente dimostrato dall’operato dei primi due anni di amministrazione”.  

    Poi il coordinatore cittadino ritorna sulle questioni calde della gestione amministrativa che hanno contraddistinto le ultime settimane di vita politica della giunta comunale: “Dopo due anni dall’elezioni, la nostra città oltre a vedersi erigere, sotto il naso dei suoi governanti, una canna fumaria a pochi passi dall’Anfiteatro Campano, corre anche seriamente il rischio di vedersi scippare, per l’inadeguatezza della propria azione politica, lo storico Tribunale,  e, come se non bastasse tutto questo, corre anche il pericolo urbanistico di vedersi realizzare – aggiunge Mastroianni –  430 alloggi nell’area dell’ex tabacchificio attraverso un semplice permesso di costruire, senza alcun minimo barlume di variante urbanistica“.

    Poi una frecciatina sulle condizioni in cui versano le periferie della cittàIl tutto senza dimenticare il pessimo stato di decoro nel quale versano i rioni periferici ( S. Andrea, S. Erasmo, Iacp, Campo Sorbo e Giovanni Paolo I ) e l’ormai devastato manto stradale delle vie cittadine, tra l’altro in gran parte rifatto solo pochi mesi fa – conclude l’esponente del Pdl -  grazie all’impegno della vecchia amministrazione”.


    PUBBLICATO IL: 24 maggio 2013 ALLE ORE 17:47