Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA C.V. – La debacle di Carlo Marino fa sorridere Antonio Mirra che punta al ticket con lady Stellato, pardon, con la moglie di mr.Sgambato. Di Muro? Fritto


    L’avvocato si pente già in campagna elettorale. Ma potrebbe incocciare in un ostacolo molto serio. Domani, domenica, vi spiegheremo qual è. SANTA MARIA CAPUA VETERE - L’addio di fatto di Carlo Marino al Partito Democratico, sigillato dalle dimissioni dalle cariche di componente delle assemblee nazionale e provinciale, rappresenta una buona notizia per Antonio Mirra, consigliere […]

    Nelle foto, da sinistra, Mirra Sgambato e di Muro

    L’avvocato si pente già in campagna elettorale. Ma potrebbe incocciare in un ostacolo molto serio. Domani, domenica, vi spiegheremo qual è.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - L’addio di fatto di Carlo Marino al Partito Democratico, sigillato dalle dimissioni dalle cariche di componente delle assemblee nazionale e provinciale, rappresenta una buona notizia per Antonio Mirra, consigliere provinciale e avvocato di Santa Maria Capua Vetere, che vuole fortissimamente candidarsi alle prossime elezioni regionali. Marino, infatti, ormai completamente soppiantato tra i renziani dalla Picierno e da Caputo, avrebbe potuto comunque provare ad essere della partita, in quello che si annuncia essere il vero e proprio risiko di elezioni regionali, che, con ogni probabilità, andranno in combinazione con le elezioni politiche. Mirra vuole della quota Renzi, ma gli serve anche il via libera di Giuseppe Stellato che, pur militando nella corrente di maggioranza, che a Caserta ha espresso il segretario provinciale Vitale, potrebbe anche accettare Antonio Mirra qualora la moglie Camilla Sgambato avesse un posto, stavolta, però, arcisicuro, nel listino delle elezioni politiche che, col modello spagnolo, dovrebbe mettere insieme, ma sulla conformazione dei collegi è meglio non sbilanciarsi, Caserta capoluogo, Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni e forse anche Marcianise.

    Ecco perchè Antonio Mirra, iper attivo sul fronte dei comunicati stampa, pur professandosi renziano, prova a costruire buoni rapporti anche dall’altra parte.

    Ma c’è una difficoltà per l’avvocato. E domani, domenica, ve la spiegheremo.

    G.G.

    POST SCRIPTUM: con Sgambato in Parlamento e con Antonio Mirra a Napoli in Regione, Biagio di Muro o si iscrive al Pd e fa i voti oppure è già fritto.

    PUBBLICATO IL: 8 febbraio 2014 ALLE ORE 20:01