Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    S.MARIA C.V. Capitelli “si inventa” la nomina di un fanta-coordinatore cittadino, Crisileo e gli altri tre presidenti dei club lo bocciano


    Il prescelto sarebbe Simeone. IN CALCE ALLA BREVE PREMESSA IL TESTO INTEGRALE DEL DOCUMENTO DEI QUATTRO PRESIDENTI DEI CLUB FORZA SILVIO

    Fabozzi e Crisileo

     

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Solo domani, mercoledì, sarà ufficializzata la nomina della triade che governerà il partito di Forza Italia in provincia di Caserta nei prossimi mesi.

    Probabilmente, dunque, al discorso dei coordinamenti cittadini, che nelle città più grandi dovrebbero essere nominati dal coordinatore regionale, su proposta dei provinciali, si metterà mano tra una settimana, 10 giorni.

    Il comunicato congiunto dei 4 presidenti dei club riconosciuti Forza Silvio pone, dunque, una questione fondata, di fronte alla iniziativa inopinata e, sostanzialmente, estemporanea assunta dal sempre colorato e colorito consigliere comunale Capitelli, che, avendo deciso di voler correre per la carica di sindaco, ha anche pensato di fare di Forza Italia a Santa Maria Capua Vetere una sorta di partito autonomo dai contesti regionali e provinciali.

    Capitelli nomina Simeone, a sua volta presidente del quinto club Forza Silvio della città, coordinatore cittadino.

    Ovviamente, si tratta di una nomina senza valore e il documento di Gaetano Crisileo e degli altri tre va a timbrare quello che è uno stato di fatto, inerente alla legalità politica di un atto, che è palmare ed evidente.

     

    G.G.

     

     

    Alla luce degli innumerevoli articoli pubblicati,  nelle ultime settimane sui quotidiani e sui giornali on line,  inerenti alla politica della Città di Santa Maria Capua Vetere, i forzisti, presidenti di Club “Forza Silvio”, e cioè Gaetano Crisileo, Francesco Fabozzi, Benedetto Di Martino e Nicola Branco, attraverso un congiunto comunicato, sentono la necessità   di precisare e sottolineare  che, in assenza temporanea di un coordinamento provinciale, nessuna persona può essere nominata “dirigente, coordinatore cittadino o ad essa possono essere attribuite cariche similari”, all’interno dell’organigramma  cittadino di  Forza Italia.

    Pertanto, chiunque si autoproclami o sia stato proclamato o nominato tale, indipendentemente da chi conferisce la carica, non può assolutamente assumere cariche del genere che afferiscono alla responsabilità del partito politico di Forza Italia, perché illegittime, in radice; partito,  al quale i quattro forzisti autori del presente comunicato dichiarano di rifarsi,  come idee e come valori.

    In tale contesto, Gaetano Crisileo, Francesco Fabozzi, Benedetto Di Martino  e Nicola Branco, dichiarano, infine, che,  in attesa di una linea politica provinciale ben definita, che includa eventuali nomine di Coordinatori e/o Dirigenti di Forza Italia,  di voler riaffermare, ancora una volta,  la loro  indipendenza da chiunque utilizzi, in modo improprio, dette cariche, senza alcun tipo di legittimità politica sovraordinata.

    I quattro forzisti, da ultimo, sollecitando un confronto politico paritetico, esortano tutti coloro che fanno parte del Partito Forza Italia, dal lontano 1994,  e coloro che  sono entrati a farne parte negli ultimi mesi, quando si sono succeduti numerosi cambiamenti politici, di operare fattivamente e concretamente abbandonando i personalismi che, oggi, attanagliano il  partito, ma li esortano a muoversi con un obiettivo primario ed esclusivo : le necessità ed i bisogni della Città di Santa Maria Capua Vetere“.

    PUBBLICATO IL: 4 marzo 2014 ALLE ORE 18:53