Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    PORTICO DI CASERTA ALLE ELEZIONI. Massaro non molla, ma intorno al suo progetto ancora tanti che “saltellano”


    L'ex segretario locale del Pd ha confermato la volontà di restare alla guida della civica Portico Futura: "Terrò fede al programma e agli obiettivi che mi sono preposto sin dall’inizio di questo progetto"

    Nella foto Mancone, Massaro e Morrone

    Nella foto Mancone, Massaro e Morrone

     

    PORTICO DI CASERTA – Sarà vero che Gerardo Massaro, esponente di “Portico Futura”, abbia, imprevedibilmente, deciso di deporre le armi e lasciare campo libero agli avversari?

    Questo che registriamo è stato l’interrogativo circolato con insistenza in paese, interrogativo che ha messo, in modo inevitabile, sul chi va là, in modo inevitabile, elettori e politici locali.

    Quando l’indiscrezione riguardante un possibile addio dell’ex segretario Pd al movimento trasversale, che si propone come alternativa a Mancone, si è diffusa a Portico si dice che gli esponenti delle altre compagini in corsa per le imminenti amministrative hanno iniziato, logicamente, nei confronti di Massaro,  un ritmato corteggiamento per  inglobarlo nei loro progetti già avviati.

    In realtà, per ora, “Portico Futura” non è rimasta senza un capolista, Massaro resta leader del gruppo:  ha semplicemente dichiarato, invece,  di essere deluso da alcuni membri della compagine, i quali dopo mille riunioni e accordi starebbero ancora “saltellando”.

    “Di certo io non uscirò dallo scenario politico, – ha dichiarato Gerardo Massaro, – ma ciò non toglie che resto deluso da alcune persone che orbitano nel nostro progetto. Terrò fede al programma e agli obiettivi che mi sono preposto sin dall’inizio della nascita di ‘Portico Futura’. Il rinnovamento alla base di tutto e non ho intenzione di cambiare idea al riguardo.”

    Se è vero che Massaro pare, ad ogni modo, convito di non mollare “Portico Futura”, la civica risulta ancora in alto mare e se sarà  destinata a naufragare di certo porterà via con non solo l’ex capo dei democrat del paese, ma anche l’architetto Giovanni Iodice e l’ex alleanzino Pierfrancesco Morrone.

     Katia Cardino

    PUBBLICATO IL: 3 marzo 2014 ALLE ORE 10:45