Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Pio Del Gaudio ora si crede il nuovo Matteo Renzi. A Cesaro ha detto: “Voglio essere sindaco e coordinatore provinciale di Forza Italia”


      Alla processione degli aspiranti “polpettisti” ha partecipato anche il nostro “premier citoyen”  CASERTA – Chissà sei i tanti speranzosi viandanti che si sono recati, in quest’ultima settimana da Giggino Cesaro abbiano usato gli stessi riguardi che un 2000 e passa anni fa usarono i Re Magi. Quelli lì portavano oro, incenso e mirra. Questi qua […]

     

    Nelle foto, Pio Del Gaudio e Luigi Cesaro

    Alla processione degli aspiranti “polpettisti” ha partecipato anche il nostro “premier citoyen” 

    CASERTA – Chissà sei i tanti speranzosi viandanti che si sono recati, in quest’ultima settimana da Giggino Cesaro abbiano usato gli stessi riguardi che un 2000 e passa anni fa usarono i Re Magi. Quelli lì portavano oro, incenso e mirra. Questi qua portano le polpette che, al netto dell’incenso e della mirra non rappresentano, nella metafora, una cosa molto diversa dal terzo dono recato dai re mori.

    Una vera e propria processione. Un corteo variopinto, formato da nani e ballerine, senza il problema di essere troppo variopinto, troppo chiassoso, troppo grosseur, troppo coatto, troppo tamarro al cospetto di meatball, che in materia è un’autorità mondiale.

    Vi facciamo sconto di molti nomi. Qualcuno ve lo faremo nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Per ora, ci piace concentrare la nostra attenzione sulla mossa del sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, il quale non si è limitato ad auspicare che nella nuova Forza Italia i sindaci abbiano un protagonismo evidente, ma si è anche proposto come nuovo coordinatore provinciale del movimento.

    A noi di Casertace, non potrebbe che farci piacere, arrecando nuova libidine a quella già vertiginosa che ci pervade quando dobbiamo raccontare le gesta del Del Gaudio – amministratore comunale. Insomma, noi, facciamo il tifo per questa soluzione, perchè il sindaco di Caserta diventi il nuovo Renzi, seppur dentro una scala territorialmente più limitata.

    Ma l’operazione non è semplicissima. Del Gaudio ha detto a Cesaro che come lui la pensano anche gli altri sindaci di Forza Italia. Non sappiamo precisamente se il primo cittadino del Capoluogo ha fatto seguire questa affermazione anche quella, relativa ad una presunta adesione delle altre fasce tricolori berlusconiane attorno al suo nome.

    Se lo ha fatto,  ha detto una cosa non esatta, visto che se i vari Antropoli, Delli Paoli, Piccirillo, Rosa De Lucia, De Angelis possono concordare, in linea generale e in linea di principio rispetto al protagonismo richiesto, auspicato dei sindaci, non hanno mai pronunciato alcun endorsement a favore di Del Gaudio.

    Staremo a vedere.

    Storia interessante, foriera di risvolti esilaranti e di grasse risate. Noi, che ce ne freghiamo di tutto e di tutti in questa provincia, ci freghiamo già le mani.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 17 gennaio 2014 ALLE ORE 11:10