Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Niente di nuovo a Caserta: Corvino fa i voti per Bersani, Tresca e De Michele “se li vendono”


      E’ del tutto evidente, dall’esame dei dati di domenica scorsa, e soprattutto di quelli della scuola Kennedy di rione Acquaviva che è stato il consigliere comunale, amico di Oliviero, a tenere in piedi la baracca e ad evitare che Renzi dilagasse nel capoluogo   Caserta – Se Bersani è riuscito a tenere a Caserta […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Pasquale Corvino, De Michele Franco e Enrico Tresca

    E’ del tutto evidente, dall’esame dei dati di domenica scorsa, e soprattutto di quelli della scuola Kennedy di rione Acquaviva che è stato il consigliere comunale, amico di Oliviero, a tenere in piedi la baracca e ad evitare che Renzi dilagasse nel capoluogo

     

    Caserta – Se Bersani è riuscito a tenere a Caserta capoluogo, la gran parte del merito va ascritta all’impegno e alla mobilitazione del tradizionale elettorato di Pasquale Corvino. Un’affermazione, questa, difficilmente confutabile esaminando i numeri di un voto che ha visto, non a caso, Bersani prevalere su Renzi solo nelle sezione della scuola Kennedy, in rione Acquaviva, tradizionale roccaforte di Pasquale Corvino che in quella zona abita e ha anche impiantato il centro direzionale delle sue aziende. Naturalmente quel voto per Bersani andato, al di la delle aspettative del capoluogo, ha ringalluzzito diversi furbetti, i quali sono subito corsi a intestarsi un risultato a cui hanno, al contrario, contribuito in maniera del tutto marginale.

    E’ il caso dei due consiglieri comunali De Michele e Tresca, praticamente invisibili nella loro attività di oppositori del centro destra. E’ il caso di altri esponenti politici, soprattutto del partito socialista, i quali pure si sono lasciati andare ad affermazioni trionfalistiche. E’ il caso di Catello Tronco, Andrea Mastroianni e di Raffaele Piazza e anche dell’altro consigliere Gianni Comunale.

    In realtà a qualcuno di questi, nei giorni precedenti al voto, è stato anche pizzicato a fare proselitismo per Renzi. Insomma, niente di nuovo sotto il cielo di Caserta. C’è chi i voti li ha e li fa e chi, in questa città di pataccari politici, se li vende senza averli.

    Per quanto riguarda il ballottaggio di domani, Corvino ha confermato il suo appoggio a Bersani seguendo la linea del partito socialista e le direttive della coppia Gennaro Oliviero – Mimmo Dell’Aquila.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 1 dicembre 2012 ALLE ORE 16:32