Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Nicola Garofalo, Zaccariello, Magliulo e Giaquinto fanno voto disgiunto: Zinzi alla Camera, Pdl al Senato


        Ormai le loro indicazioni sul territorio, fornite ai fedelissimi, vanno proprio in questa direzione.   CASERTA – Il Pdl in Consiglio provinciale e in giunta provinciale, è un Pdl fino ad un certo punto. La candidatura di Gianpiero Zinzi, infatti, ha determinato una dinamica particolarissima nelle azioni, nei comportamenti di quelli che, almeno sulla […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Nicola Garofalo, Stefano Giaquinto e Francesco Zaccariello

     

    Ormai le loro indicazioni sul territorio, fornite ai fedelissimi, vanno proprio in questa direzione.

     

    CASERTA – Il Pdl in Consiglio provinciale e in giunta provinciale, è un Pdl fino ad un certo punto. La candidatura di Gianpiero Zinzi, infatti, ha determinato una dinamica particolarissima nelle azioni, nei comportamenti di quelli che, almeno sulla carta, il Pdl rappresentano all’interno dell’amministrazione provinciale e nel parlamentino di Corso Trieste.

    In linea di massima, al Senato sono tutti allineati. Ma alla Camera no, dato che lì è sceso in campo proprio il figlio del presidente della Provincia, che lotta all’ultimo voto per cogliere l’elezione da una posizione in lista, la numero 3, divenuta problematica, nelle ultime settimane, non tanto a causa della difficoltà del candidato, autore, al contrario, di una campagna elettorale serrata e volitiva, ma dei sondaggi che hanno penalizzato la scelta, forse infelice, di Casini, di soffocare l’identità del suo partito all’interno di un raggruppamento di forze in cui la figura di Monti elide in sé la maggior parte del consenso.

    E allora, anche per questo motivo, Zinzi chiede il voto a tutti. Anche a quelli che non sono del suo partito. Ecco perchè non possono essere considerate infondate le segnalazioni chiare ed indiscutibili che dal territorio ci arrivano e che raccontano di un’indicazione di voto per l’Udc, data da diversi esponenti del Pdl.

    I nomi e cognomi? No problem. Fanno votare disgiunto, Pdl al Senato e Udc alla Camera, Nicola Garofalo, che, figuriamoci un pò, dovrebbe essere il capogruppo Pdl in consiglio provinciale; gli assessori Zarrariello e Giaquinto.

    Stesso discorso per il casapellese Magliulo.

    Tutto qui.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 20 febbraio 2013 ALLE ORE 18:32