Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg. 17.54 MONDRAGONE / Schiappa pronto ad offrire le poltrone di Nazzaro e della Gravano. Verrengia in bilico e Napolitano vuole l'azzeramento


      TUTTI I POSSIBILI SCENARI PER SALVARE LA GIUNTA Per far quadrare i numeri della sua maggioranza la fascia tricolore ha bisogno di posti in giunta da offrire ai vari Piazza, Mascolo e Napolitano   Aggiornamento 17.54 – In questi minuti altre indiscrezioni che giungono dal palazzo comunale mondragonese rimarcano l’ipotesi della possibile concessione del […]

    Nella foto, la giunta comunale Schiappa

     

    TUTTI I POSSIBILI SCENARI PER SALVARE LA GIUNTA Per far quadrare i numeri della sua maggioranza la fascia tricolore ha bisogno di posti in giunta da offrire ai vari Piazza, Mascolo e Napolitano

     

    Aggiornamento 17.54 – In questi minuti altre indiscrezioni che giungono dal palazzo comunale mondragonese rimarcano l’ipotesi della possibile concessione del ruolo di capogruppo consiliare del Pdl ad uno degli esponenti del civico consesso di area centro destra, nell’ipotesi che Verrengia si dimetta dall’incarico.

    Confermata invece l’ipotesi di revoca della delega all’assessora Gravano, che a luglio convola a giuste nozze. Al suo posto potrebbero entrare nell’esecutivo o il ragioniere Giovanni Papa o Raffaele Palmieri, ma bisognerà vedere sempre se Napolitano accetterà tale ipotesi di surroga politica, in quanto per il momento non sarebbe intenzionato a recepire nessuna proposta politica da parte del sindaco, nemmeno se gli concedesse la delega di vicesindaco. Il socialista con ogni probabilità auspica di ottenere un totale azzeramento della giunta.

    La delega affidata a Nazzaro, potrebbe invece essere concessa agli uomini di Mascolo: si starebbe, infatti, tirando la volata a Marcello Corrente, ma non si esclude nemmeno l’ipotesi di Gianluca Palmieri.

     

     

     

    MONDRAGONE – Mentre si attende la convocazione del Consiglio Comunale a Mondragone, l’ipotesi di un rimpasto in giunta postdatato al dopo Consuntivo assume sempre più consistenza.

    L’altro giorno correvano numerose voci su questa idea di saldare, anzi solidificare a quota 9 le preferenze dei consiglieri comunali all’amministrazione di centro destra, escludendo dal progetto politico pro Schiappa, il socialista Agostino Napolitano detto Gerardo.

    Se si realizzerà un rimpasto in giunta, chi saranno gli assessori da spedire a casa?

    Uno tra i delegati Francesco Nazzaro e Valerio Bertolino, rimasti fedeli a Schiappa, forse, sarà costretto a cedere il posto ad una new entry, sempre che il sindaco non trovi altre soluzioni. Un bel dilemma? Nazzaro, essendo stato nel tempo un alfiere di Conte senior e di Schiappa, potrebbe facilmente cedere il posto, continuando nel contempo a svolgere delle funzioni amministrative nello staff del sindaco.

    Un’altra poltrona che scricchiola  è quella dell’assessora Francesca Gravano, che non avendo più il supporto di Agostino Napolitano, va relazionata al sostegno politico dei consiglieri Pdl rimasti fedeli al sindaco.

    Claudio Petrella, per il momento resterà in giunta, anche perchè la sua posizione è garantita dal consigliere Iandico.

    Mentre l’assessore all’Ambiente, Federico Pellegrino, sarebbe a sua volta garantito dal triunvirato, Lumia, Pagliaro, Gallo.

    Il tutto per tentare di accontentare il consigliere Mascolo e recuperare Piazza. Fermo restando che il sindaco Schiappa potrebbe giocarsi la carta di concedere un posto a Napolitano in giunta, dandogli addirittura la delega di Vicesindaco. Ma per tale ipotesi, la fascia tricolore dovrebbe avere una visione come quella di San Paolo sulla via per Damasco.

    Staremo a vedere.

     

     

    PUBBLICATO IL: 20 marzo 2013 ALLE ORE 17:02