Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- “La Chiesa non deve fare politica”: la rabbia di Mordacchini


      Il coordinatore della Coalizione di Centro prende posizione contro l’esternazione di Don Roberto Guttoriello, accusato di essere venuto meno al dovere principale legato alla sua missione religiosa che è quello di “unire” e non “dividere” i fedeli e di aver sollevato un “polverone” su “niente”.    COMUNICATO STAMPA – UDC MONDRAGONE- In merito alle […]

    il commissario UDC Luigi Mordacchini e Don Roberto Guttoriello( vicario della Forania mondragonese che, nei giorni scorsi, ha gridato alla blasfemia per l’intervista TV a CAMPANIAFELIXTV dell’avv. Giovanni Zannini )

     

    Il coordinatore della Coalizione di Centro prende posizione contro l’esternazione di Don Roberto Guttoriello, accusato di essere venuto meno al dovere principale legato alla sua missione religiosa che è quello di “unire” e non “dividere” i fedeli e di aver sollevato un “polverone” su “niente”. 

     

    COMUNICATO STAMPA – UDC

    MONDRAGONE- In merito alle polemiche di questi giorni tra clero e politica, l’ UDC mondragonese, tramite il Commissario cittadino chiarisce :  “Dispiace leggere opinioni di alcuni rappresentanti del clero locale in forte contrasto con chi esprime liberamente un proprio pensiero in maniera serena e non irridente e blasfema come erroneamente si vuol far credere. Benedetto XVI nel 2009, parlando ai vescovi del Brasile, disse: “Sacerdoti, non fate politica, questo impegno va assunto dai fedeli laici. È importanteaggiunse il Papache ognuno agisca secondo la propria condizione, perché, i sacerdoti devono favorire l’unità e la comunione di tutti i fedeli e restare sempre punto di riferimento per tutti”. Detto ciò,è opportuno evidenziare che la questione relativa agli immigrati è molto sentita a Mondragone non solo dai movimenti politici o dalle associazioni locali bensì anche dai comuni cittadini che in più occasioni sono intervenuti (a mezzo stampa o in assemblee pubbliche) per far sentire la propria opinione sul tema. A tal proposito, mi preme sottolineare che il nostro movimento, insieme agli amici del FLI e di Proposta Democratica, si è battuto in maniera decisa (anche con la predisposizione di una mozione consiliare in proposito) per favorire un ‘ integrazione di queste persone quanto più civile possibile. Ad oggi, però, i nostri appelli e soprattutto le nostre proposte non hanno trovato terreno fertile all’ interno della maggioranza che, come al solito, ha preferito ignorare il tutto etichettandolo come la solita propaganda di parte, sterile e improduttiva. A tutto ciò siamo rimasti sconcertati anche in virtù di un aumento consistente del fenomeno migratorio in Città a cui l’attuale esecutivo non è in grado di far fronte. Inoltre, assistiamo, in queste settimane, solo a massacranti turni di lavoro dei nostri agenti di polizia municipale e a teatrali lettere inviate qua e là (l’ultima al Prefetto) da parte di qualche esponente della maggioranza che servono solo a dimostrare il proprio interessamento sul tema…nulla più! Detto ciò, sembra doveroso, da parte dei nostri esponenti di coalizione, puntare il dito verso chi sbandiera ai quattro venti il proprio ruolo senza poi mostrare dei risultati concreti sul campo. A Mondragone, infatti, oltre i successi ottenuti dalle forze dell’ordine si è visto ben poco…Invitiamo quindi tutti coloro che si stanno battendo in maniera seria e concreta per questa Città a valutare attentamente le problematiche in modo da poter esprimere dei giudizi molto più equilibrati e soprattutto rispettosi del proprio ruolo

     

    Walter De Rosa

     

    PUBBLICATO IL: 22 luglio 2013 ALLE ORE 10:38