Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE – I Centristi attaccano Marquez: “Il Presidente è ostaggio del sindaco”


      COMUNICATO STAMPA – Federico e Pagliaro: Ci sentiamo offesi per come ci ha trattato   MONDRAGONE – COMUNICATO STAMPA  - La Coalizione di centro ribatte alla nota ufficiale del Presidente del Consiglio Comunale relativamente alla mancata convocazione del Civico consesso con un comunicato stampa a firma dei due consiglieri comunali, Camillo Federico e Alessandro Pagliaro, […]

    Nelle foto, Camillo Federico, Giovanni Zannini, Mordacchini e Alessandro Pagliaro

     

    COMUNICATO STAMPA – Federico e Pagliaro: Ci sentiamo offesi per come ci ha trattato

     

    MONDRAGONE – COMUNICATO STAMPA  - La Coalizione di centro ribatte alla nota ufficiale del Presidente del Consiglio Comunale relativamente alla mancata convocazione del Civico consesso con un comunicato stampa a firma dei due consiglieri comunali, Camillo Federico e Alessandro Pagliaro, e del Coordinatore cittadino Luigi Mordacchini sottolineando che: “Marquez si ostina a negare la celebrazione del Consiglio Comunale di Mondragone ed offende l’intelligenza delle minoranze con giustificazioni inconsistenti e sconcertanti. Un comportamento il suo che di fatto mortifica regole e prassi di democrazia, perfino elementari ed ovvie, finalizzato esclusivamente a dare tempo alla frenetica e convulsa ricerca da parte di qualcuno di una maggioranza di cui sembra non disporre più. Siamo ormai di fronte ad atti continui di protervia e di arroganza non immaginabili in un personaggio apparentemente mite, indotto, non si capisce per quale ragione di un qualche buon senso, a commettere azioni ingiustificabili a danno dell’agibilità democratica di un organo che proprio lui, in quanto Presidente, dovrebbe tutelare con imparzialità, equilibrio e rispetto delle regole. Le opposizioni chiedono inutilmente da mesi la convocazione del Consiglio Comunale per discutere di argomenti che ritengono estremamente importanti e perfino vitali, perché la Città possa finalmente intravvedere una via d’uscita da un vuoto amministrativo senza precedenti.

    Marquez si consente perfino il privilegio di ritenere di poter impunemente offendere l’intelligenza e la pazienza, più che dei Consiglieri di opposizione, della stessa Città e si fa portavoce di una rappresentazione spregiudicata della forza della maggioranza che, mentre appare incapace di assicurare un’amministrazione perfino ordinaria alla città (strade dissestate, ordine pubblico e situazione rifiuti), non è più neppure in grado di consentire la pratica di un confronto di merito nell’unica sede deputata a celebrare il rito sostanziale della democrazia amministrativa. È incredibile che Marquez si ostini a difendere l’indifendibile; farebbe bene a riflettere sulla opportunità di continuare a rivestire la responsabilità di una funzione di garanzia istituzionale, la più importante nella nostra Città, nella maniera avvilente in cui ha dimostrato di saperla svolgere, o, sostanzialmente, di essere costretto a svolgerla. Il suo sacrificio non illuda chi lo manovra di essere esentato dalle sue gravi responsabilità del fallimento di un’azione amministrativa che è avanti agli occhi di tutti e di cui dovrà rendere conto”, concludono i centristi.

    PUBBLICATO IL: 25 marzo 2013 ALLE ORE 10:50