Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE Rivellini non ci sta a fare il parente povero nella maggioranza e assesta una stoccata al presidente del Consiglio Tartaglione


    Il consigliere comunale attacca la minoranza per il suo abbandono dell’aula, ma definisce infelice la battuta sulle donne pronunciata dal presidente del Consiglio comunale. Interrogazione sui fitti dei beni comunali. MARCIANISE - Giuseppe Rivellini non è un consigliere comunale dotato di grande visibilità. E’ stato l’unico eletto nella lista civica Sci che non è uno […]

    Nella foto Rivellini

    Il consigliere comunale attacca la minoranza per il suo abbandono dell’aula, ma definisce infelice la battuta sulle donne pronunciata dal presidente del Consiglio comunale. Interrogazione sui fitti dei beni comunali.

    MARCIANISE - Giuseppe Rivellini non è un consigliere comunale dotato di grande visibilità. E’ stato l’unico eletto nella lista civica Sci che non è uno sport invernale ma sta per Società Civile Italiana.

    Nell’occasione della polemica scoppiata anche un po’ artificiosamente sulle parole pronunciate dal presidente del Consiglio comunale Giuseppe Tartaglione che ha paragonato Marcianise ad una bella donna, Rivellini non fa scudo per proteggere quello che è un suo alleato di maggioranza, ma esprime una posizione, diciamo così, articolata.

    Mentre da un lato “stigmatizza – come recita un comunicato stampa che non reca la firma diretta di Rivellini, ma quella del presidente del movimento, Antonio Belfiore – il comportamento della minoranza che ha abbandonato l’aula non consentendo la formazione delle commissioni consiliari”, dall’altro lato non risparmia critiche a Tartaglione, autore di una battuta che ha definito “infelice”.

    Il movimento Sci coglie l’occasione anche per rendere pubblica la sua prima iniziativa consiliare: la presentazione di un’interrogazione, finalizzata a ricevere un chiarimento profondo su tutta la dinamica “delle locazioni dei beni del comune a terzi”.

    Dunque questa prima presa di posizione di Rivellini dà l’idea di un gruppo che, seppur formato da un solo consigliere, non vuol recitare un ruolo di anonimato nella maggioranza, soprattutto in vista di un possibile scongelamento dei rapporti  tra il sindaco e i gruppi che, in queste ore, ambienti del Pdl, anche del Pdl provinciale, cominciano a considerare possibili.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 1 settembre 2013 ALLE ORE 18:45