Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Il sindaco De Angelis offre l’assessorato vacante a tutti, ma soprattutto a Trombetta. Respinto con perdite


      Nel giorno fatidico del colpo di scena, una casella rimase vuota. Ora il prima cittadino la sta usando a scopi tattici. Ma è una vecchia alchimia della politica, iper utilizzata e difficilmente applicabile con successo nella situazione che il primo cittadino ha creato. MARCIANISE – Quando successe si pensò ad un problema tecnico compiuto dal […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Gerardo Trombetta e Antonio De Angelis

    Nel giorno fatidico del colpo di scena, una casella rimase vuota. Ora il prima cittadino la sta usando a scopi tattici. Ma è una vecchia alchimia della politica, iper utilizzata e difficilmente applicabile con successo nella situazione che il primo cittadino ha creato.

    MARCIANISE – Quando successe si pensò ad un problema tecnico compiuto dal sindaco De Angelis. Quella giunta tecnica, la giunta dei parenti e degli amici era monca di un’unità. Le polemiche roventi dei giorni successivi indussero in molti a pensare che De Angelis non completava la sua squadra per evitare di esacerbare ancor di piu’ gli animi con i suoi alleati furiosi per quel clamoroso colpo di scena.

    Puo’ darsi anche che sia andata così, perchè se non fosse andata in questo modo, dovremmo risolvere il datato dilemma “ci è o ci fa?”, con una soluzione sorprendente: per dirla alla Toto’, De Angelis, “tomo tomo, cacchio cacchio, è in pieno controllo della sua tattica attuale. Quel sesto assessore mai nominato, infatti, è diventato, a quanto si dice, uno strumento di lavoro, anzi, il principale strumento di lavoro del sindaco in questa settimana.

    Allo scopo di spaccare il fronte del diktat il sindaco lo avrebbe offerto ad una decina di consiglieri comunali.

    A quanto si dice tra i consiglieri sul piede di guerra, la pro offerta non avrebbe attecchito. Addirittura, De Angelis e quelli che lo consigliano in questo momento, compreso anche qualche componente del gruppo del Pdl, avrebbero pensato di offrire l’assessorato vacante a Gerardo Trombetta, cioè ad uno dei piu’ rigidi per la soluzione dell’azzeramento immediato.

    Tentativo inutile, dato che Trombetta non è tipo da mercanteggiamenti personali su poltrone, al di fuori di un metodo di confronto che coinvolga anche le altre componenti della maggioranza.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 14 agosto 2013 ALLE ORE 15:56