Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE Il sindaco De Angelis fa un altro dispettuccio a Trombetta e si tiene il cimitero. Le relazioni dei neo assessori Mezzacapo e Santoro


      Il primo cittadino gioca a rimpiattino utilizzando la vicenda del mancato assessorato per Paride Amoroso allo scopo di modulare e rimodulare continuamente i rapporti con la sua maggioranza. Oltre al cimitero ha tenuto per se altre materie importanti come il bilancio, il contenzioso e buona parte dei servizi sociali MARCIANISE - Il sindaco De […]

     

    Il primo cittadino gioca a rimpiattino utilizzando la vicenda del mancato assessorato per Paride Amoroso allo scopo di modulare e rimodulare continuamente i rapporti con la sua maggioranza. Oltre al cimitero ha tenuto per se altre materie importanti come il bilancio, il contenzioso e buona parte dei servizi sociali

    MARCIANISE - Il sindaco De Angelis ha tenuto per se una vera e propria caterva di deleghe. Un po’ perché non ha voluto dare il settimo assessorato a Paride Amoroso, un altro po’ per limitare le ambizioni dei gruppi di maggioranza. Per questo motivo la nuova giunta comunale, che sarà ufficializzata dopodomani, sabato, con tanto di cerimonia, è privata di deleghe significative, come quella del bilancio, come quella relativa al cimitero e come quella relativa a un bel pezzo dei servizi sociali.

    Ovviamente, il sindaco De Angelis gioca a rimpiattino con Amoroso  da una parte promettendogli che a gennaio nominerà il settimo assessore, dall’altra raccontandogli che il veto al suo ingresso in giunta non è di origine sindacale, ma arriva dagli altri partiti della maggioranza. Il che, in parte è vero e in parte è falso.

    La sensazione di un sindaco non orientato dal primo momento a fare entrare in giunta Amoroso in noi è molto forte. Che poi anche i vari partiti e i vari gruppi ci marcino un po’ con questa storia di Amoroso utilizzandola allo scopo di liberare per se qualcuna delle deleghe, è ugualmente vero.

    Tra le materie che De Angelis ha tenuto per se c’è anche, come scritto prima, quella del cimitero. E qui si riscontra un altro dispettuccio del primo cittadino ai danni di Fratelli d’Italia e di Gerardo Trombetta. Pure le pietre sanno, infatti, che la delega più ambita da questo gruppo era proprio quella del cimitero, la quale era stata, per giunta, formalmente richiesta dal sindaco.

    De Angelis costretto dalle circostanze e da una crisi amministrativa e politica, che a quel punto sarebbe stata inevitabile, a concedere a Trombetta una poltrona in giunta che non avrebbe mai potuto concedere, ha compensato questo cedimento tenendo per se la delega più importante.

    Veniamo, infine, a qualche informazione su un paio di neo assessori: la Mezzacapo, voluta fortemente da Delli Curti, è un’insegnate di scuola materna. Stiamo lavorando per ricostruire, in profondità, il suo albero genealogico per capire bene quale sia la natura politica del rapporto con chi l’ha potentemente sponsorizzata.

    Poi c’è Santoro il quale ha avuto l’imprimatur di Pasquale Tartaglione, decano di Marcianise Più. Ci dicono, ma la cosa va confermata, che Santoro intratterrebbe significative relazioni professionali con il fratello di Pasquale Tartaglione. Ma anche su questa cosa lavoreremo per approfondirla meglio

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 24 ottobre 2013 ALLE ORE 18:11