Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE, IL COMIZIO DI CIRO FOGLIA – Il candidato risponde alle domande dei cittadini. “Aderiremo alla rete delle Città Sane”


    Sull’ambiente l’aspirante fascia tricolore ha le idee chiare “Occorrono interventi di bonifica e l’istallazione di centraline per il monitoraggio ambientale” MARCIANISE - Non si sa cosa riserveranno le urne, ma di certo Ciro una sfida l’ha già vinta: non snaturarsi per vestire i panni del politico, ma condurre una campagna elettorale a suo modo. E […]

    Nella foto, Ciro Foglia

    Sull’ambiente l’aspirante fascia tricolore ha le idee chiare “Occorrono interventi di bonifica e l’istallazione di centraline per il monitoraggio ambientale”

    MARCIANISE - Non si sa cosa riserveranno le urne, ma di certo Ciro una sfida l’ha già vinta: non snaturarsi per vestire i panni del politico, ma condurre una campagna elettorale a suo modo. E ieri sera (23 maggio 2013), nel corso del suo ultimo comizio in Piazza Padre Pio, nel rione 167, ne ha dato prova ai 500 presenti. Seduto sul palco di fronte al pubblico e sotto una pioggia battente, ha risposto alle tante domande pervenute per iscritto dai cittadini.

    A chi gli chiedeva “Diventa figlio del popolo!” lui, con un sorriso sulle labbra, ha risposto “già sono figlio del popolo e, a differenza di quanto dice Fecondo, sono nobile di animo e competente”. A una ragazza, invece, che gli domandava “Cosa si può fare per migliorare l’ambiente malsano, causa di numerose neoplasie?” Ciro, con fare deciso notava che “il problema è serio perché Marcianise è una bomba ecologica. Sono necessari interventi di bonifica del territorio, accompagnati da una verifica dell’aria attraverso l’installazione di centraline per il monitoraggio ambientale. Al contempo aderiremo alla Rete Città Sane e porremo in essere attività di screening, con il coinvolgimento dei medici di famiglia giacché la prevenzione è la migliore cura”. Alla richiesta di un disoccupato su cosa l’amministrazione comunale potesse fare per creare occupazione, Foglia ha replicato che “per la sua posizione strategica, Marcianise è indubbiamente foriera di nuove opportunità per tutti i residenti e l’interporto deve necessariamente riacquistare il suo ruolo di più grande centro di smistamento commerciale del Sud Europa. Infine, per rivitalizzare il settore edilizio, occorre approvare un nuovo Piano Regolatore, dal momento che il vecchio è fermo da 16 anni”.

    Dopo le domande, Ciro Foglia si è tuffato nel dibattito politico, concentrandosi in particolare sui disagi del rione 167: “Questo quartiere è purtroppo il più degradato e trascurato dalle precedenti amministrazioni. Pertanto, come buon padre di famiglia che si prende cura del figlio più disagiato, ho deciso di concludere qui la mia campagna elettorale, dove è molto più forte la richiesta di lavoro e migliori condizioni di vita. Se i sondaggi mi confermeranno nuovo sindaco, anzitutto non m’isolerò nelle stanze del comune ma, attraverso una continua attività di ascolto e confronto con tutti voi, lavorerò per rendere questa zona più vivibile e con aree di verde pubblico attrezzato affinché nessuno sia più etichettato come un cittadino di serie B e ognuno possa godere delle stesse opportunità offerte ai cittadini degli altri rioni”.

    PUBBLICATO IL: 24 maggio 2013 ALLE ORE 7:21