Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Che bordate di Trombetta al Pdl, a De Angelis e al suo figliolo


      L’intervento del leader del gruppo di consiglieri comunali eletti nella lista Fratelli d’Italia fa capire che la strada per la nuova giunta di Marcianise è ancora impervia   MARCIANISE - Ebbene sì, i vertici provinciali PDL-PIU’ continuano a stupirci, questa volta davvero con “effetti speciali” con l’ultima trovata che è di quelle geniali: la nomina della […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Gerardo Trombetta, Antonio De Angelis e il figlio del sindaco Achille Maria De Angelis

    L’intervento del leader del gruppo di consiglieri comunali eletti nella lista Fratelli d’Italia fa capire che la strada per la nuova giunta di Marcianise è ancora impervia

     

    MARCIANISE - Ebbene sì, i vertici provinciali PDL-PIU’ continuano a stupirci, questa volta davvero con “effetti speciali” con l’ultima trovata che è di quelle geniali: la nomina della dott.ssa Ucciero a vice-coordinatrice provinciale aggiunta di quel fantomatico coordinamento che non si riunisce da tempo immemore (praticamente dal giorno del congresso-farsa dell’autunno 2012), è l’espressione emblematica di quel “rinnovamento” istituzionale del PDL impresso dal Coordinatore Regionale, Nitto Palma, ed attuato per il tramite del duo Giuliano-Polverino.

    Se non erro, la stimatissima professionista appena “nominata” ha dimostrato negli ultimi tempi, tali e tante capacità politico amministrative da essere ambita sia a sinistra (giunta Petteruti) che a destra-centro (giunta Del Gaudio-Polverino- PIU’) per poi approdare ai vertici del PDL!
    Complimenti ai sostenitori del rinnovamento; quegli stessi che oggi vorrebbero scaricare le proprie pulsioni e tensioni politiche (leggi: beghe correntizie) sulle uniche realtà locali che, per fortuna, non hanno “beneficiato” del loro concreto contributo elettorale: Maddaloni e Marcianise. In queste citta’ il loro capolavoro politico raggiunge l’apoteosi.

    Pur di non ammettere un evidente calo di consensi del PDL(svuotato da liste spurie),”i vertici provinciali” dettano le linee -guida per i futuri assetti di giunta, guarda caso leggermente diverse da quelle adottate a Caserta e/o ad Aversa qualche tempo fa, inventandosi  criteri “a tutela delle minoranze” oppure del “Tre per uno” cui fa recentemente riferimento il neo-sindaco, sullo stile dei telequiz!! Il tutto all’insegna della “DISCONTINUITA'”!
    Clamoroso: si vaticinava la “continuità” a sostegno della ricandidatura Tartaglione a Marcianise, per poi rimangiarsela nella elaborazione della nuova giunta!

    Ma nel frattempo si chiede in prestito, da altri segmenti politici, la figura di un altro vice-coordinatore, quando poi, secondo il mio modesto parere, il PDL casertano avrebbe bisogno di un coordinatore!
    Chissa’ se è stato riferito a qualche “angolo” di vertice del PDL-PIU’ che il nostro neo-sindaco è stato già preceduto in amministrazione dal proprio figlio, Achille Maria, ottimo professionista, distintosi per il forte impulso che ha saputo dare all’Amministrazione Tartaglione? E che alcune delle tante manifestazioni cui il sindaco sta partecipando in questi giorni sono “frutto” di quella esperienza?

    Gerardo Trombetta

    PUBBLICATO IL: 24 giugno 2013 ALLE ORE 18:19