Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Va bene tutto, ma l’Udc non ci prenda per il culo. Dire che Zinzi non c’entra nulla con Enrico Accinni, significa considerarci dei coglioni


      Vorremmo evitare di entrare in questo tipo di polemica. Sarebbe bastato che quel comico comunicato stampa, scritto sabato scorso dalla sezione cittadina dell’Udc non fosse mai stato spedito a Casertace. Agli altri giornali ce lo mandassero pure, tanto niente scrivono o possono scrivere. Ma a noi che la storia politica di questa Provincia la […]

    Nelle foto, da sinistra, Domenico Zinzi e la giunta De Angelis

     

    Vorremmo evitare di entrare in questo tipo di polemica. Sarebbe bastato che quel comico comunicato stampa, scritto sabato scorso dalla sezione cittadina dell’Udc non fosse mai stato spedito a Casertace. Agli altri giornali ce lo mandassero pure, tanto niente scrivono o possono scrivere. Ma a noi che la storia politica di questa Provincia la conosciamo, per favore, evitate.

     

    MARCIANISE – Non ha lasciato stupiti solo noi il comunicato stampa scritto, sabato scorso dall’Udc di Marcianise, in cui respingeva ogni illazione su ipotetiche relazioni tra il partito di Zinzi e gli assessori nominati dal sindaco De Angelis.

    Ha lasciato stupiti perchè questa non è una provincia di enormi dimensioni e, politicamente parlando è anche più piccola di quanto non lo sia per territorio.

    Passi per l’aiuto, magari estemporaneo e irripetibile che qualche assessore ha fornito a Giampiero Zinzi durante la campagna elettorale. Ma affermare, con l’obiettivo di essere creduti, che Enrico Accinni e la famiglia Accinni non c’entri nulla con Zinzi e la sua storia politica, beh, queste sono barzellette che si possono a raccontare a quelli che hanno l’anello al naso.

    In tanti ricordano la nomina di Enrico Accinni, avvocato e oggi vicesindaco di Marcianise, nel consiglio di amministrazione del Teatro San Carlo. Naturalmente in questo articolo, la tesi sarebbe corroborata, in maniera decisiva ed indiscutibile se non fosse per il rispetto che vogliamo garantire alla memoria dell’ex direttore sanitario dell’Asl guidata da Francesco Testa, di Alessandro Accinni, fratello di Enrico Accinni.

    Zinzi ed Alessandro Accinni sono stati un corpo ed un’anima soli.

    Le relazioni sono sempre state intensissime. Quando Zinzi, poi scaglionato completamente da ogni accusa, fu indagato, da assessore regionale ai Lavori Pubblici per frana colposa, fu proprio Enrico Accinni a condurre brillantemente la sua difesa.

    E i rapporti che erano strettissimi, sono rimasti tali, dato che l’attuale vicesindaco di Marcianise, quello che l’Udc locale dice di non poter essere riconducibile a questa area politica, ha partecipato in prima fila al matrimonio della figlia del presidente della Provincia.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 22 luglio 2013 ALLE ORE 16:11