Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MARCIANISE – Ambito C5, il coordinamento istituzionale programma gli interventi per infanzia ed anziani


    L’occasione è stata proficua anche per discutere del Pac, propedeutico all’erogazione di un finanziamento di circa 650.000 euro MARCIANISE –  Nel pomeriggio di ieri, lunedì, presso la sala giunta del Comune, alla presenza dei componenti dell’Ufficio di Piano,  si è riunito il coordinamento istituzionale per la presentazione del Piano di Zona  2013- 15  del neo […]

    Il sindaco De Angelis e l’assessore alle Politiche Sociali Antonella Mezzacapo

    L’occasione è stata proficua anche per discutere del Pac, propedeutico all’erogazione di un finanziamento di circa 650.000 euro

    MARCIANISE –  Nel pomeriggio di ieri, lunedì, presso la sala giunta del Comune, alla presenza dei componenti dell’Ufficio di Piano,  si è riunito il coordinamento istituzionale per la presentazione del Piano di Zona  2013- 15  del neo costituito Ambito C5, con Marcianise comune capofila.

    L’occasione è stata proficua anche per discutere del redigendo Pac, da presentare alla Regione Campania entro la metà di dicembre e propedeutico all’erogazione del finanziamento previsto, pari a circa 650.000 euro

    A fare gli onori di casa, il sindaco Antonio De Angelis che, nel salutare i convenuti ha messo in luce ancora una volta quanto la sinergia creatasi tra le istituzioni politiche, e l’impegno profuso dall’Ufficio di Piano, abbiano consentito di raggiungere un obiettivo importante soprattutto per il territorio. 

    Concorde con il primo cittadino, la neodelegata alla Politiche Sociali, Antonella Mezzacapo, anch’ella presente al vertice.  Nutrita la partecipazione dei sindaci e degli assessori al ramo degli altri Comuni coinvolti. 

    Dopo aver visionato il piano di Zona, gli intervenuti hanno immediatamente catalizzato la propria attenzione sulla programmazione degli  interventi per i servizi di cura per gli anziani non autosufficienti e l’infanzia nell’ambito dei PAC (Piani di azione e coesione previsti dal Ministero per la coesione territoriale). Unanime il proposito di destinare parte del finanziamento, previsto per l’infanzia, agli asili nido già esistenti e a quelli di nuova istituzione nei Comuni che ne sono attualmente sprovvisti. Relativamente alle risorse stanziate per la cura degli anziani non autosufficienti, l’obiettivo è  quello di erogare servizi di assistenza domiciliare sociale, o in caso di compartecipazione anche finanziaria dell’Asl, di attivare interventi di assistenza domiciliare integrata.

    PUBBLICATO IL: 5 novembre 2013 ALLE ORE 11:39